Il mistero é stato svelato, il colpevole non era il proverbiale maggiordomo. Facendo seguito all’articolo scritto qualche mese fa (https://zonawrestling.net/who-done-it/) dove scrissi “Attaccare un suo avversario in modo meschino ed alle spalle sarebbe qualcosa di funzionale alla sua discesa negli inferi della moralitá. Tuttavia sua moglie sembrerebbe averlo scagionato (potrebbero esserci colpi di scena in tal senso, ma non credo) ed in chiave storyline la sua risalita sembra giá in procinto di essere iniziata.”, riprenderei il discorso dal perpetratore del vile atto, ossia Johnny Ruestling.

 

La scorsa settimana ad NXT Alistar Black ha fatto il suo ritorno “ufficiale”, rendendo in effetti evidente chi è stato il colpevole dell’attacco ai suoi danni, il top face (ora non piu´) dello show giallonero, Johnny Gargano. La rivelazione è stata in qualche modo sorprendente, tuttavia Gargano figurava nelle file degli indiziati un po´di tutti i fan di wrestling con un minimo di esperienza. Certo, non era la soluzione maggiormente probabile, tuttavia era di sicuro una delle possibilitá maggiormente accreditate. Ma per spiegare le dinamiche di questa storyline, dobbiamo sederci ed aprire un vecchio fumetto di Spiderman.

Figura tornata in voga di recente grazie al grande schermo (film mediocre, ma vabbé), Venom è da sempre uno dei personaggi maggiormente intriganti dell’universo Marvel. Non dilungandoci eccessivamente, questo Simbionte (un alieno parassita) si lega ad uno dei costumi dell’adorabile Uomo Ragno, fornendogli dei poteri molto utili (forza raddoppiata, costume polimorfo, ragnatele piu´resistenti, stile decisamente piu´figo) tuttavia presentando qualche piccolo effetto collaterale, ossia aggressivitá e violenza oltre i limiti consentiti anche per un vigilante con dei superpoteri. Alla fine il nostro Spidey, per recuperare la propria personalitá (totalmente annichilita da Venom), la propria famiglia e combattere il crimine nel modo “giusto” si libera del Simbionte grazie a delle onde sonore, tornando ad essere cio´che era prima, tuttavia arricchito da una nuova lezione: la forza “facile” presenta sempre un prezzo troppo alto da pagare. Semplice ma efficace.

Gli indizi, in effetti, Johnny ce li aveva dati eccome. Il volto del Simbionte sul suo attire, i match persi per “eccesso non funzionale” di violenza, un’attitudine decisamente diversa dal solito: tuttavia a possedere il nostro beniamino non è un alieno parassita, bensi´un odio profondo e smisurato, unito ad una vera e propria ossessione identificata come la Cintura NXT. E per riconquistare tutto cio´che ha perso, Johnny ha ceduto alle facili lusinghe della prefata forza “facile”, divenendo cio´che piu´odia al mondo, ossia la sua nemesi, Tommaso Ciampa. Pur di sconfiggere Ciampa, Gargano è diventato il suo nemico, fallendo come se non bastasse. Ed il prezzo da pagare sará alto, stiamone pur certi.

Black è quanto mai deciso ad ottenere la sua vendetta, dunque sará molto interessante osservare non solo le interazioni tra i due protagonisti ma anche di tutti i personaggi di contorno, ossia Ciampa, Cross e Candice LaRae. Perché anche quest’ultima ha compiuto qualcosa di strano e sospetto.

Partendo dal Campione, sono curioso di capire se osserverá da lontano la situazione gongolando sornione dalle balconate, oppure avrá un ruolo maggiormente attivo per scuotere Gargano in un senso o in un altro. Nikki Cross dovrebbe essere, a questo punto, un’improbabile alleata per Black, in vista dell’ imminente (credo) turn di Candice, rea di aver mentito fornendo un alibi al marito e, chissá, magari aiutandolo nel perpetrare il codardo attacco ai danni dell’ei fu Campione NXT: un suo turn spiegherebbe anche il coinvolgimento della Cross in ottica storyline.

Non fraintendiamo le intenzioni del booking team pero´. Questa rivalitá non fa parte del libro di Black, bensi´di quello straordinario romanzo di wrestling intitolato Ciampa Vs Gargano, giá ora la faida meglio costruita e gestita della storia dello show. Vinca o perda (risultato piu´probabile), Gargano è destinato di qui a tre mesi a riproporsi come sfidante al Titolo di Ciampa, ma per farlo dovrá seguire gli insegnamenti di Peter Parker.

Non utilizzando onde sonore, bensi´ ritornando alle care abitudini di beniamino del pubblico, Gargano dovrá scacciare via l’odio, il risentimento e l’ossessione presentandosi davanti alla sua nemesi come un Campione limpido, sicuro, in pace con se stesso. In questo modo, e solo in questo modo, Johnny potrá raccontare la storia di redenzione a cui ogni underdog dovrebbe aspirare, sconfiggendo non solo il suo arci nemico ma anche e soprattutto se stesso ed i propri demoni, conquistando finalmente quel titolo evanescente che, ironia della sorte, egli stesso ha regalato al suo avversario. La storia non puo´che finire in questo modo, ogni altro epilogo non avrebbe il minimo senso.

Detto cio´, resta da capire ancora la dinamica dell’incidente, che prima o poi verrá fuori regalandoci altre sorprese, stiamone pur certi.

…stay frosty!

Danilo
Atarassico, eclettico, nuotatore tendenzialmente pigro, amante dei fagioli con le cipolle, delle serie tv, dei manga e delle botte di Natale. Lavora anche, ma solo nel tempo libero.