Il 2017 è arrivato ma noi di Zona Wrestling andiamo avanti con la nostra carrellata di awards dedicati al meglio del 2016. Tempo per uno degli award più attesi e normalmente uno dei più discussi. Stiamo parlando del match of the Year,che nel nostro piccolo è un award prestigioso, visto che non è facile essere il miglior match di una annata considerando la quantità enorme di match papabili per esser nominati alla vittoria dell’award di fine anno. Anche in questa occasione non è stato facile scegliere un match e non ego di aver trovato più difficoltà del solito ad esprimermi in questa votazione, poiché mi sarebbe piaciuto premiare 2/3 incontri per motivazioni totalmente diverse fra di loro.

 

Bando alle ciance, torniano a fare finta di aver organizzato una cerimonia maestosa con il pubblico ansioso di sapere chi ha vinto. Si sale sul palco..si apre la busta..

 

And the Award for “Best Match” goes to…AJ Styles vs John Cena @ SummerSlam 2016”

La nostra redazione si è espressa incoronando il match fra John Cena ed Aj Styles, tratto dall’ultima edizione di SummerSlam, come il migliore del 2016. L’incontro ha avuto tutto quello che serve per essere decretato come Match of the Year: un buon feud alle spalle, due atleti incredibili, spettacolo sul ring che ha portato i due ad alzare il livello rispetto al primo scontro di MITB, risalente circa un mese prima, dove i due avevano già offerto una ottima prestazione. Tuttavia, in quel caso è mancato qualcosa, cosa che a SummerSlam non è mancata, visto che trovare un difetto a questo incontro è parecchio difficile. La storia è stata sublime, visto che hanno giocato molto sulle emozioni dei due atleti, a partire dai primi kick-out dalle loro rispettive finisher. La frustrazione dei due atleti che è aumentata col passare del tempo e dopo i continui near fall su near fall. Lo stupore sul volto di Cena dopo che Styles non si è arreso alla AA dalla seconda corda, che in passato ha permesso a Cena di vincere diversi match in occasioni importanti. Ed infine la rabbia di Styles, concrentata in quel Phenomenal Forearm che ha chiuso la contesa e consegnato la vittoria ad AJ Styles, che poche settimane dopo ha conquistato il WWE Title contro Dean Ambrose a Backlash.

Un punto in più all’incontro va anche per merito del finale che è stato non solo pulito ma soprattutto secco, a differenza del primo incontro fra i due che ha visto l’interferenza del Club ad aiutare Styles, cosa che mi ha fatto storcere il naso, pur essendo stata sfruttata bene per costruire il remacth. Inoltre una menzione d’onore al pubblico del Barclays Center di Brooklyn ed anche al commento del match, che pur non andando ad influire sulla qualità della contesa, può aiutare a coinvolgere chi guarda il match a casa soprattutto se il commentatore è in grado di creare enfasi intorno ogni singola azione, anche la minima, dei due atleti sul ring (vero Michael Cole?) Chissà se Styles e Cena riusciranno a ripetersi o addirittura fare meglio alla Rumble, visto che il feud fra i due è ben lontano dal vedere la parola fine.

 

Scorrendo le varie preferenze nella redazione, il secondo match più voto è quello fra Kevin Owens e Sami Zayn in quel di Battleground, PPV che ha anche proposto finalmente il triple threat fra gli ex membri dello Shield. Owens e Zayn hanno offerto l’incontro migliore del feud nella sua parentesi in WWE, pur non essendo il primo della saga, senza soffrire della mancanza di una stipulazione speciale, come si parlava nei giorni prima del match. Match di altissimo livello e con uno storytelling sempre sul pezzo che personalmente è riuscito a coinvolgermi molto, tanto che questo era uno dei match menzionati ad inizio articolo. L’incontro avrebbe dovuto lanciare definitavemente Zayn ai piani alti della card, ma il canadese è finito nel limbo e ne sta soltanto uscendo nel breve grazie al suo feud con Braun Strowman.

 

A chiudere il tutto ci sono tre match con rispettivamente un voto: il primo è la Final Deletion fra i fratelli Hardy, altro match che avrei volontieri premiato ma non è possibile votare per 3 incontri alla pari. Miglior match dell’anno della TNA a mani basse

Il secondo è rappresentato dallo scontro fra AJ Styles e Dean Ambrose a TLC, che è stato finalmente un degno main event per il PPV visto che i precedenti non sono mai stati così eseltanti.

Infine una preferenza è anche andata all’incontro, che risale al 14th Anniversary show della ROH, fra l’ELITE ed il trio formato da KUSHIDA, ACH e Matt Sydal.

 

Di seguito, trovate la lista dettagliata dei voti della redazione:

AJ Styles vs John Cena-SummerSlam(13): Giuseman, GiovyY2JPitz,Matteo Iadarola, Francesco”Red Moster”Scudiero,Luca Grandi,Vincenzo Sabatino,Danilo, Sergedge, MauroChosenOne,Vittorio Pisapia,Girolamo, Tenshi Neko, Corey

Owens vs Zayn-Battleground(2): 8 Bit, Marsupilami,

The Final Deletion-Impact Wrestling 4 Luglio(1): ChristiaNexus

AJ Styles vs Dean Ambrose-TLC(1): Giuseppe Calò

The ELITE vs Kushida, ACH e Matt Sydal(1): EdoCFH

 

E con questo si chiude l’award odierno con la nostra carrellata che sta per raggiungere il capolina. Quale per voi lettori è stato il miglior match del 2016? Dal buon MauroChosen One è tutto..Linea allo studio

Mauro Chosen One
Nato in un paesino sperduto fra la nebbia della bassa Bergamasca, scrive per Zona Wrestling da 4 anni. Reporter di Impact, co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno", editorialista a tempo perso. Tifoso sfegatato della Juventus e del Liverpool. Ha visto i suoi Dallas Mavs vincere le Finals. Si ritiene un gran fan di Edge,Scott Steiner, Drew Galloway Gail Kim, Emma, Bobby Roode, AJ Styles, Eli Drake, ECIII, Revival e tanti altri wrestler che non son tifati manco dai loro genitori. Sogna di diventare il nuovo Ron Burgundy.