Serata di Decade (in singolo ed in tag) contro le nuove leve della federazione. In più, un main event che promette scintille, con due che sicuramente non si risparmieranno: Elgin vs. Steen!

Pubblicità

Cedric Alexander vs. Roderick Strong (w/Jimmy Jacobs, BJ Witmer & Adam Page) (3.5/5)
I due finalmente si scontrano sul ring dopo le schermaglie degli ultimi tempi. Strong dimostra di essere veramente un top performer e martella costantemente l'avversario, evitando le sue counter e dimostrando di poter chiudere la pratica. Alexander non si perde d'animo, ci prova con grinta ma subisce a larghi tratti. Trova la reazione decisiva nel finale ma non a fatto i conti con la Decade presente a bordo-ring: viene tutta neutralizzata dall'ex C&C ma la distrazione gli costa cara, in quanto soccombe alla Strong Breaker. L'incontro è comunque di ottima fattura e son sicuro che uno come CA sfonderà presto, perché la qualità ci sono.
Vincitore: Roderick Strong
Jimmy Jacobs manda over il compagno appena vittorioso ed affossa ancora di più lo sconfitto. Si attira un po' di heat e dice comunque a tutti di prepararsi ad un'altra lezione di wrestling, nel prossimo match.

The Decade (Jimmy Jacobs, BJ Whitmer & Adam Page) (w/Roderick Strong) vs. Adrenaline RUSH (ACH & Tadarious Thomas) & Andrew Everett (3.5/5)
Quando hai nello stesso team tre high flyers del calibro dei face, l'incontro non può che uscirti pieno di spot. D'altro canto, a renderlo solido ed a narrare una buona storia ci pensano gli heel, veramente padroni in questi match a più persone e sempre più un stable dominante in federazione. Page, allineandosi alla Decade, non può ce migliorare sotto ogni punto di vista, mente Jacobs & Whitmer lavorano ancora bene in coppia (soprattutto il primo, vero motore trainante e macchina attrai-heat del pubblico). La stipulazione è particolare perché prevede l'ingresso degli altri membri del team senza tag (o non necessariamente col tag): basta che un componente esca dal ring per poter dare il cambio ad un altro membro. Un po' come avviene nei match a più uomini in CHIKARA. I face, dopo un buon avvio, subiscono l'esperienza degli heel, i quali isolano ACH e non gli permettono di dare il cambio. L'hot tag stravolge come sempre le carte in tavola, con un Everett padrone del ring (ma che botcha una mossa dal turnbuckle). Alla fine la Decade riesce a mettere fuori gioco 2 componenti su 3 ed ad isolare nuovamente uno dei tre sul ring (TD), schienandolo dopo la All Seing Eye e provando ancora una volta che l'esperienza e la strategia pagano.
Vincitori: Decade
Jimmy Jacobs
sembra sul punto di infierire col chiodo su TD ma alla fine evita, andandosene via con la sua stable.

Kevin Steen vs. Michael Elgin (4/5)
Il match consegna una titles shot al titolo massimo IWGP per uno degli eventi di maggio, che vedranno la partecipazione di atleti provenienti dalla NJPW. I due danno vita ad una vera e propria guerra, provando ogni colpo possibile per mettere ko l'avversario ed aggiudicarsi la vittoria. Il pubblico è ben partecipe e risponde alla grande, dividendosi nel tifo. Elgin si dimostra ancora Unbreakable ma vicinissimo a capitolare in un paio di circostanze perché Steen non molla mai, anche quando sembra aver esaurito tutte le energie. Dopo essere usciti entrambi dalle finisher dell'avversario, l'incontro prende una piega favorevole a Michael, il quale ha una resistenza (e forza) pressocché infinita. Kevin le prova tutte ma l'avversario è veramente formidabile. Alla fine Steen capitola, non dopo aver evitato altre due Elgin Bomb, arrendendosi solo alla propria finisher, il Package Piledriver.
Vincitore: Michael Elgin

Cosa mi è piaciuto: i tre match proposti sono molto belli e meritano la visione, soprattutto se inquadrati in uno show settimanale (anche se provengono da un PPV);
Cosa non mi è piaciuto: i tagli dei match e le interruzioni, che tolgono molto alla visione dell'incontro

Alla prossima and have a nice day!
8-Bit

8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW (di cui ne ripercorro la storia sul mio blog). Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.