Eccoci anche questa settimana per parlare della nuova puntata di Dynamite, in questo caso in versione registrata per consentire agli atleti di osservare al meglio le regole dovute all’emergenza Coronavirus, che in America è tutt’altro che in fase discendente. Nell’episodio di oggi troveremo: due match titolati, la presentazione degli FTR e Chris Jericho che torna in azione contro Colt Cabana dopo la rissa con Mike Tyson della scorsa settimana. Corey alla tastiera, andiamo a vedere cosa è successo.

Breve video dedicato a quanto capitato in America con l’uccisione di George Floyd, a seguire recap della scorsa settimana per iniziare la puntata. Jim Ross, Excalibur e Tony Schiavone al tavolo di commento riepilogano la card di stasera.

AEW TAG TEAM TITLE MATCH – Kenny Omega & Adam Page (c) vs Jimmy Havoc & Kip Sabian 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Match dai tre volti: inizia favorevole ai britannici, segue una parte centrale tutt’al più equilibrata nel momento in cui l’arbitro Rick Knox libera il bordoring dalla presenza di Penelope Ford. Jimmy Havoc prova ad approfittarne colpendo i campioni con una chiave inglese, ma né Page e né Omega si fanno schienare. Nella terza parte saltano gli schemi, tutti e quattro i contender lottano seguitando le loro mosse caratteristiche tra cui si notano la Swinging DDT di Havoc su Omega e la Clothesline di Page ai danni di Sabian. La combo V Trigger & Clothesline su Havoc è decisiva per chiudere la contesa.

Winners and still champions: Kenny Omega & Adam Page

Dopo la pubblicità, troviamo nel backstage Tully Blanchard che sgrida malamente Shawn Spears e lo accusa di essere troppo pigro e poco concentrato. Gli dona un guanto che potrebbe dargli un certo potere.

Brian Cage vs Shawn Dean [sv]

Altro squash da parte di Cage, che demolisce un allievo della scuola di QT Marshall. Mette in fila un Belly to belly, un pumphandle flapjack, una Buckle Bomb e chiude con la Drill Claw.

Winner: Brian Cage

Taz prende un microfono, dice che ha avuto una conversazione con Cage. I due concordano sul fatto che Moxley non ha reso loro la giusta attenzione. Loro non giocano, a Fyter Fest perderà il titolo. “Prova a batterlo se ci riesci, prova a sopravvivere se te lo lascerà fare” conclude Taz prima che risuoni la musica di Moxley che arriva sul ring. Taz gli dice di stare attento nell’entrare sul ring. Jon prende il microfono e dice che questo lo diverte. Perché sorride? Perché lo rende felice avere a che fare con Cage, un atleta di questo alto grado di intensità e di forza. Loro due sono umani, Cage non è diverso da tutti gli altri. Chiede rispetto per la sua posizione, chiede rispetto per il wrestler che è. E se Taz lo nominerà invano, la prossima mostrerà loro di cosa è capace.

Jake Roberts è con Lance Archer, si vede il wrestler picchiare un ragazzo a caso. Archer è molto arrabbiato, non si fermerà davanti a nulla e a nessuno. Roberts si scusa con Marvez per il trattamento del suo cliente.

Rivediamo l’infortunio di Marc Quen della scorsa settimana. Matt Hardy è con i Private Party, i due ragazzi quasi si spaventano nel vederlo. Matt dice che è lì per restituire quello che gli è stato dato nel passato. Vuole aiutarli. Perciò perché non formare un trio e chiamarsi “Hardy Party”? Quen e Kassidy sembrano entusiasti all’idea.

Piccolo video di recap in cui rivediamo la vittoria del titolo TNT da parte di Cody.

Chris Jericho vs Colt Cabana 3 out of 5 stars (3 / 5)

Sammy Guevara dà spettacolo come sempre cantando “Judas”, ma questo non porta fortuna al suo leader. Cabana è carico a mille e sorprende con un Saito Moonsault che travolge anche Hager. Dopo la pausa è però Jericho a controllare, ma Colt devia il tentativo di Bulldog e va vicino alla vittoria con la Stinger Flying Apple e uno Splash dal paletto. Le Champion reagisce e tenta il Lionsault, Cabana lo evita e prova a chiudere con il Superman, ma Jericho la trasforma in Liontamer con una magia. Cabana ci prova ancora in un paio di occasioni, ma Jericho tira fuori la Judas Effect dal nulla e si porta a casa l’incontro.

Winner: Chris Jericho

Le Champion prende il microfono e zittisce il pubblico chiedendo rispetto. Abbiamo appena visto cosa è successo a Colt Cabana e lo stesso accadrà a quel pezzo di m***a di Mike Tyson. Settimana scorsa è avvenuto l’evento sportivo più atteso e commentato del mondo e non vede l’ora di scontrarsi con l’ex pugile. Stasera si sta godendo il sangue di Cabana sul suo pugno ed è pronto ad assaggiare anche quello di Tyson. Jericho non ha voglia di aspettare la prossima puntata o il prossimo ppv, vuole Iron Mike adesso. Al suo posto però si presenta probabilmente l’essere vivente più lontano da Tyson…Orange Cassidy, che invita Jericho ad imitarlo e a mettersi le mani in tasca. Hager e Jericho provano ad attaccarlo, ma Orange li evita e si fa proteggere dai Best Friends dietro alle transenne.

Britt Baker sta tentando di riprendersi dall’infortunio e viene mostrato il suo duro allenamento sulla sedia a rotelle. Sembra però più un allenamento per Rebel e ad incitare Britt arriva addirittura Tony Schiavone. Tornati nell’arena Britt Baker è pronta ad assistere al prossimo match sul rimorchio di un golf cart tutto agghindato per lei.

Big Swole vs Nyla Rose 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Swole ci prova con il suo atletismo e inizialmente riesce ad impensierire la Rose chiudendola in delle buone sottomissioni. Quando lo scontro si sposta fuori dal ring Nyla riprende in mano il match, anche se Big Swole non molla e dopo la pausa mette a segno una serie di colpi durissimi, la Cutter dall’apron e un Superkick che le vale un near fall. Nyla continua a soffrire nonostante una buona Spear, Swole ci prova ancora con i suoi calci ma l’ex campionessa sfodera la Sit Out Spinebuster che chiude il match.

Winner: Nyla Rose

Schiavone raggiunge la sconfitta Big Swole, felice per essere tornata dopo due mesi. L’intervista viene interrotta da Britt Baker che si fa trasportare sul golf cart nelle vicinanze del ring per prendersela con Big Swole, che risponde minacciandola con una sedia. Britt ordina a Rebel di sgasare via sulla loro macchinina.

Schiavone è con Darby Allin, a cui non è stato dato il via libera per lottare dopo il Ladder match di Double or Nothing. Tony nomina Taz, che aveva tentato per alcune settimane di fare da manager a Darby. Il Relentless dice che la vita è un grande scherzo e che lui riderà per ultimo contro Cage e Taz.

Tony Schiavone adesso è con i FTR, arrivati a sorpresa settimana scorsa a Dynamite. Dax e Cash spiegano cosa c’è dietro alla loro filosofia e sono pronti a rivoluzionare la AEW. Tony chiede loro chi vorrebbero affrontare e parlano dei migliori tag team della compagnia, con un occhio di riguardo ai campioni di coppia Omega & Page, che i FTR non considerano nemmeno un vero team. Schiavone gli chiede anche degli Young Bucks e del perché non li abbiano attaccati settimana scorsa. Dax e Cash dicono che i fratelli Jackson avevano ancora degli acciacchi da Double or Nothing e vogliono averli nelle migliori condizioni possibili per batterli comunque in tempo zero. Arrivano Butcher e Blade che vorrebbero mettere le mani addosso ai FTR, che si giustificano dicendo che quello che hanno fatto era solo questione di business. Cash li provoca comunque tirandogli addosso dell’acqua e li invita ad incontrarsi settimana prossima sul ring.

Vediamo un po’ di incontri previsti per la prossima settimana: Colt Cabana vs Sammy Guevara, il debutto degli FTR, Marc Quen che andrà per il titolo TNT, mentre Santana, Ortiz, Hager se la vedranno con i Best Friends e Orange Cassidy.

Colt Cabana viene intervistato ed è frustrato per le sue buone prestazioni contro Jericho e Archer, che però non hanno portato ad alcun risultato. Arriva Brodie Lee che lo consola dicendogli che è solo con le sconfitte che possiamo crescere e lo invita non troppo velatamente a far parte dei Dark Order. Cabana dice di non essere interessato, ma non sembra così riluttante all’idea.


TNT TITLE MATCH – Cody (c) vs Jungle Boy 3.2 out of 5 stars (3,2 / 5)

Cody fa valere la sua esperienza nelle prime fasi, anche se Jungle Boy lo sorprende con una Hurricanrana , ma torna in controllo senza troppi patemi con una Powerslam. Rhodes tenta la Figure-4, Jungle Boy rifugia sull’apron e conette con una Springboard DDT seguita da due Suicide Dive, ma il secondo viene intercettato e Cody lo scaglia contro la famiglia Gunn fra il pubblico. Perry si riprende a bordo ring e scaglia Cody contro il palco ferendolo alla fronte, per poi andare a muso duro con MJF. Tornati sul ring lo scontro diventa molto fisico e Jungle Boy prova a prendere il largo anche con la forza fisica e infierendo sulla ferita di Cody, che però interrompe il tentativo dalla terza corda e connette con un Superplex. I due si scontrano di nuovo di nuovo in cima al paletto, ma questa volta volano entrambi su un tavolo a bordo ring. Cody incassa meglio il colpo e, una volta tornati sul quadrato, trova la Cross Rhodes che chiude il match.

Winner and still TNT Champion: Cody

Arrivano i Jurassic Express e la Nightmare Family ad accertarsi delle condizioni dei due e alla fine Cody e Jungle Boy si abbracciano nonostante il loro durissimo incontro.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Evoluzione delle storyline
6.5
Qualità dei promo
7.5
Simone Spada
Giornalista professionista ed esperto di comunicazione, dal dicembre del 2006 è redattore di Zona Wrestling. Negli anni è stato autore di rubriche di successo come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Il primo giornalista in Italia ad aver parlato diffusamente di TNA ed AEW su un sito italiano di wrestling.