La scorsa settimana si è tenuto un incontro in quel di Stamford tra i dirigenti di Impact Wrestling e quelli della WWE. Nello specifico erano presenti il presidente e il vicepresidente della compagnia ospite Ed Nordholm e Scott D’Amore da una parte, e membri di fiducia dello staff di Triple H dall’altra.

 

Secondo quanto riporta PWInsider, l’incontro non è avvenuto per discutere l’acquisto della federazione o l’acquisto di alcune licenze di Impact, come capitato in passato per i video di AJ Styles e dei Broken Hardys. Al momento la WWE sembra non abbia alcuna intenzione di mettere i bastoni tra le ruote ai principali “rivali” americani.

Per questo, il discorso è andato ad una possibile collaborazione logistica tra le due federazioni: si tratterebbe di non ostacolarsi nella scelta delle location in cui far gli show, per evitare una competizione diretta come quella venutasi a creare con la Ring Of Honor al MSG. Inoltre la WWE non metterà alcun vincolo alla presenza di Chris Jericho ad Impact, cosa che potrebbe avvenire a partire dal ppv Bound For Glory.

Ulteriori dettagli verranno presentati nel corso dei prossimi giorni.

VIAPWInsider & ZonaWrestling.net
FONTEwrestlinginc & zonawrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".