Mancano solo due settimane a Takeover XXV e la card per lo show live nerogiallo prende sempre più forma; continuano inoltre le scintille tra Gargano e gli Undisputed Era

Rivediamo in partenza quanto successo la settimana scorsa con i Viking Raiders che hanno lasciato vacanti i loro titoli di coppia dopo il no contest nel match nel main event contro gli Street Profits finito in rissa generale dopo l’arrivo dei Forgotten Sons e di Burch&Lorgan. Passiamo quindi nell’ufficio di Regal che decide di rimettere in palio i titoli vacanti in un match a 4 squadre in un ladder match e ai tre team che hanno fatto parte della rissa aggiunge anche gli Undisputed Era con la coppia Fish\O’Reilly.

Dopo la sigla sono proprio gli Undisputed Era al gran completo e di nuovo in armonia ad apparire sullo stage e a trotterellare tutti tronfi e contenti verso il ring. Cole prende come sempre la parola e per prima cosa smentisce le voci di crisi, conferma che ora sono di nuovo tutti in armonia e sono di nuovo pronti a dominare il roster prendendosi tutto ciò che possono, e a breve a dimostrazione delle sue parole lui avrà la cintura di campione NXT e Fish e O’Reilly torneranno campioni di coppia. A interrompere il discorsetto di Cole arriva il campione Johnny Gargano e chiede a Cole per una volta di dire la verità e che è contento di avere di nuovo il suo team al completo perché senza aiuti esterni non ha speranze di vincere. I due continuano a discutere sugli schienamenti fatti e ricevuti in quel di Takeover, con Gargano che gli fa lo spiegone per dummies su come funziona un match 2 out of 3 falls. Cole lo zittisce e si dice pronto di vincere a Takeover facendo il solo schienamento che conterà, quando alle spalle degli Undisputed Era arriva Matt Riddle che si mette a menare a destra e a manca. Anche Gargano si unisce al parapiglia e lui e Riddle fanno piazza pulita degli avversari prima di esser fermati dagli arbitri sul ring prima che la rissa si sposti anche all’esterno.

Match 1: Sean Maluta vs Mansoor 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Continua il minipush di queste settimane per Mansoor che, dopo le belle figura fatte con Dijakovic e Ryker nelle scorse settimane, porta a casa una veloce e convincente vittoria contro la controfigura vivente degli Usos, ovvero Maluta, chiudendo con una bel spinning suplex da posizione di DDT in meno di tre minuti.

Vincitore: Mansoor

Cathey è fuori dall’ufficio di Regal da cui escono gli Undisputed Era dopo una discussione con il Gm, che esce dalla sua stanza e dice che non è contento di quanto successo ad inizio show e sancisce per Takeover un prevedibile Strong vs Riddle e per stasera un main event di coppia dove Riddle e Gargano se la vedranno con Fish & O’Reilly.

Alla NXT Arena è il momento del campione Nordamericano Velveteen Dream, purtroppo senza il divano semovibile ma sempre accolto con grande calore dal pubblico. Dream dice che è ogni giorno sempre più richiesto e ricercato e come campione tutti ne possono percepire la grandezza e goderne. A sorpresa risuona una theme song a noi molto familiare ed è quella di Tyler Breeze accolto da applausi e urli da parte del pubblico in visibilio, anche se il taglio di capelli nuovo non so perché non mi convince appieno. Tyler è contento di esser ritornato a casa e ricorda a Dream che anche ai suoi tempi lui era l’uomo sulla di tutti, ma da quando se ne è andato a NXT è mancato un po’ di fashion, ma solo delle brutte copie e per quanto avere degli imitatori è una cosa che gli fa piacere gli ricorda di esser il solo e unico Prince Pretty. Dream fa gli onori di casa a Tyler e gli dice che a NXT vogliono un vero uomo al centro dei riflettori e non un ragazzino che gioca a guardie e ladri(riferimento ai Fashion Files) ma soprattutto non vuol dire che se non riesci a sfondar il Lunedi e il Martedì puoi tornare qui a fare il gradasso. Breeze accetta i rimproveri e dice che Dream lo ha ispirato e anche la sua cintura lo ispira molto e che forse lui è troppo grande per esser maneggiato. Dream continua con le frecciate dicendo che non è colpa sua se Tyler passa le settimane al catering e non sul ring ma qui a NXT le cose vanno meritate e si deve mettere in coda per avere una possibilità ma come cortesia vuole che i due si facciano un selfie assieme. Breeze ci pensa perché in effetti sarebbe un bel momento da immortalare visto che è il loro primo incontro e decide di farlo, mettendo anche lo schermo sullo stage ma ricorda a Dream che se mette il suo numero sui pantaloni e nessuno lo chiama forse è perché nessuno è interessato… I due stanno per farsi la foto ma Tyler colpisce con il suo smartphone lasciando Dream a terra e andarsene con una faccia che è un chiaro presagio di sfida.

Tyler viene intervistato poi da Cathey dicendo che lui è un NXT Original e ha voluto dare una lezione a Dream su cosa possa fare un veterano motivato.

Match 2: Candice LeRae vs Reina Gonzales 2 out of 5 stars (2 / 5)

Candice viene inizialmente messa in difficoltà dalla grande energia e forza di Reina che ottiene un due dopo una spinning powerslam ma poi riesce con la sua grande esperienza e le sue indubbie capacità tecniche a sfuggire alla presa avversaria, mandarla contro i gradoni d’acciaio e riportare la contesa dalla sua parte e chiuderla molto velocemente con il moonsault di rimbalzo.

Vincitrice: Candice LeRae

Post match arrivano Shayna Baszler e le sue squinzie per il classico pestaggio 3 contro 1 ma arriva Io Shirai di corsa con una kendo stick e dispensa mazzate a destra e a manca con ovviamente più attenzioni alla campionessa che viene portata via a forza dalle sue alleate prima di subire danni ancora maggiori.

La grafica ci annuncia che Tyler Breeze avrà una shot al titolo di Velveteen Dream a Takeover XXV.

La settimana prossima avremo la rivincita di Mia Yim contro Bianca Belair e Kushid vs Drew Gulak, match che invece pensavo tenessero per il weekend di Takeover.

Match 3: Matt Riddle & Johnny Gargano vs Undisputed Era 3 out of 5 stars (3 / 5)

Partenza molto tecnica con una lunga sequenza di mat wrestling tra Gargano e O’Reilly che cercano anche di applicare fin da subito le proprie mosse finali di sottomissione ma chiudendo in un sostanziale stallo. L’ingresso di Fish sposta la sfida su un piano più fisico, con i lottatori che cominciano a attaccarsi anche fuori ring ma la cosa gli si ritorce contro abbastanza rapidamente e finisce vittima di una serie di colpi da parte di Riddle che non gli risparmia nessuno dei suoi calci e dei suoi forearm all’angolo, a cui fa seguire la sua tripletta di gutwrench suplex che somministra con piacere anche a O’Reilly. Fish riesce a riprendersi e chiudendo l’avversario all’angolo riesce a sfruttare a suo favore il lavoro di squadra con il compagno infliggendo notevoli danni a Riddle che si ritrova in balia degli avversari che hanno preso di mira la sua zona lombare e deve uscire da diversi tentativi di schienamento. O’Reilly continua il lavoro del compagno sfruttando le sue doti tecniche e applicando diverse mosse di sottomissione, ma si becca un knee strike di Riddle che in questo modo riesce a dare il cambio a Gargano che essendo più fresco parte a cannone e abbatte entrambi gli avversari e va vicino alla vittoria dopo una Tornado DDT. Gli Undisputed reagiscono e prima mettono Riddle fuori gioco fuori ring e poi O’Reilly abbatte Gargano con una Brainbuster modificata ma il campione NXT riesce ad uscire dal conteggio in tempo, Johnny cerca di difendersi e in aiuto arriva Riddle che stende O’Reilly con un calcio al petto di rara potenza. Matt e Johnny attaccano in coppia Kyle e Riddle mette anche a segno una senton dal paletto, ma il suo tentativo di pin viene rotto all’ultimo da Fish. Gargano solleva O’Reilly e lo lancia come una freccetta e gridando 180 verso Riddle che lo centra in pieno con un’altra ginocchiata al volto e il Re dei Bro si riconcentra su Fish che colpisce durissimo con le sue ginocchiate ma è O’Reilly stavolta a salvar il partner trascinandolo fuori ring prima di prendersi un altro calcione di Riddle. Arriva Adam Cole che viene subito abbattuto da Gargano che lo prende a pugni sulla rampa ma dal pubblico arriva anche Strong che stende Riddle con un colpo alla schiena e permette ai compagni di colpire con la High and Low che vale loro la vittoria.

Vincitori: Undisputed Era

Anche dopo la campana Cole e compagni continuano l’aggressione su Gargano e Riddle lasciandoli a terra dopo aver messo a segno tutte le loro finisher e celebrando in gruppo sui corpi abbattuti degli avversari futuri.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6,5
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.