Benvenuti ad una nuova puntata di Ring Of Honor! Qui è Irish Tommy alla tastiera, pronto a raccontarvi ciò che è successo questa settimana.

 

Christopher Daniels VS Jay Briscoe (2 / 5)

Primi scampoli di match dove Daniels pare aver la meglio connettendo un Dropkick e un Arabian Moonsault ai danni di Jay. Continua poi lanciando il campione di coppia contro le barricate e poi chiudendolo all’angolo una volta rientrati sul ring. Piccolo reazione di Jay che connette una Flatliner facendo sbattere Daniels secondo pad del turnbuckle.

Dopo il break vediamo Jay connettere un Dropkick e tentare il pin senza successo. Tenta di caricare Daniels all’angolo ma il leader degli SCU si sposta e manda al tappeto l’avversario con una serie di Clothesline e una STO. Prova la Blue Thunder e tenta lo schienamento che però si ferma a due. Jay evita la Angel’s Wings. Daniels evita la Neckbreaker e subito dopo si svincola anche dalla Jay Driller. Daniels esegue una Sideslam e sarebbe pronto a chiudere il match ma arriva Mark Briscoe armato di sedia che mette KO l’ex campione massimo.

WINNER: Christopher Daniels via DQ

Dopo il suono della campanella Mark continua a colpire Daniels con la sedia. Dopodichè passa l’arma al fratello ma arrivano Kazarian e Scorpio Sky a salvare Daniels.

Incontro con il freno a mano tirato ma utile a continuare la faida tra i Briscoes e i SoCal Uncensored. Nulla di eccezionale e quasi a senso unico. Le due squadre si affronteranno tra un mese a Death Before Dishonor. Il trio capitanato da Daniels punta ai titoli di coppia dopo aver rinunciato a quelli 6-Man.

 

Un video ci ricorda che tra due settimane assisteremo al match valido per il titolo mondiale tra Jay Lethal e Jonathan Gresham. Sarà un Iron Man match da trenta minuti tra Lethal e il suo Mini-Me.

 

La prossima settimana invece potremo assistere a Sumie Sakai che difenderà il titolo WOH contro Madison Rayne.

 

Silas Young VS Flip Gordon (2,5 / 5)

Parte bene Flip con una breve serie di Arm Drag che scaraventano l’ex campione Tv fuori dal ring. Tenta poi una Suicide Dive che viene però fermata da Young che poi chiude l’avversario all’angolo. Tenta il pin dopo un violento Irish Whip all’angolo. Solo conto di due.

Reazione di Gordon con uno Springboard Dropkick. Manda all’angolo Young, prende la rincorsa ed esegue un bel One Leg Dropkick seguito da una Kinder Surprise che manda fuori dal ring l’avversario. Flip prende la rincorsa e connette una Cannonball sopra la terza corda.

Dopo il break vediamo sempre Flip che domina l’incontro e tenta il pin dopo una High Crossbody. Silas quindi lo lancia alle corde ma Flip torna indietro con una Springboard Spear! Conto di due.

Gordon riesce a divincolarsi da un possibile Suplex ma poi subisce la combo Backbreaker+Lariat e Young tenta il pin. Solo conto di due. Ci riprova subito dopo con una Swinging Neckbreaker ma è ancora solo conto di due. Flip non ne vuole sapere di perdere ma Young è stanco di vederlo rialzare quindi cerca un Vertical Suplex ma a sorpresa Flip riesce a girarla nella sua Falcon Arrow. Entrambi sono a terra esausti e l’arbitro inizia a contare.

I due si scambiano offensive al centro del ring fino a che Flip non tira fuori un Pelè Kick. Si continuano a scambiare Forearm anche se entrambi appaiono esausti. Flip lancia Young verso le corde e lo segue connettendo un Bridge Roll Up. 1,2,3!

WINNER: Flip Gordon

Al termine del match Flip porge la mano a Young ma arriva alle sue spalle il solito Bully Ray che lo colpisce con un Low Blow. Bully Ray sembra guardare Young con molta delusione. La storyline senza fine e senza senso prosegue.

 

Nel backstage vediamo Marty Scurll in compagnia del suo fidato ombrello. Fa i complimenti a Kenny King sulla sua vittoria sporca della scorsa settimana però lo avverte che presto si vendicherà.

 

Un video recap ci mostra appunto lo scorso main event dove King ‘rubò’ la vittoria a Scurll. Vediamo King commentare i suoi ultimi mesi e afferma che dopo la vittoria del titolo Tv contro KUSHIDA ha avuto un drastico calo di vittorie. Ha perso contro Austin Aries a BITW perchè non ha potuto contrattaccare alle scorrettezze di Aries. Poi fa notare che Ric Flair non è mai stato corretto ma ha vinto ben 16 titoli mondiali e l’amore dei fan. King dice di non essere un bad guy, ma di voler fare ciò che è necessario per lui.

 

Al tavolo di commento vediamo accomodarsi il campione NWA Nick Aldis che è qui per osservare Cody nel main event di questa sera. Main event che, indovinate un pò? Sarà un 3vs3.

ROH Six-Man Tag Team Championship: The Kingdom (Taven, O’Ryan & Marseglia) VS Bullet Club (Cody & The Young Bucks) (3,3 / 5)

Kingdom che parte molto aggressivo con Cody che presto si ritrova in balia dei campioni ma viene salvato dall’intervento dei Bucks. Passato il momento caciara vediamo che i due uomini legali sono Matt e Taven, con quest’ultimo che si accanisce sulla gamba sinistra dell’avversario. Seguono vari tag tra i membri del Kingdom per impedire a Matt di dare il tag ai compagni.

Dopo il break vediamo Matt che riesce finalmente a dare l’hot tag a suo fratello dopo una doppia Clothesline. Nick fa piazza pulita ma Marseglia gli fa scoppiare un palloncino dietro l’orecchio e Taven ne approfitta per un Kick Of The King. Tenta il pin ma è solo conto di due.

Entra Cody che prima colpisce TKO con una Beautiful Disaster e poi con un Snap Slam Marseglia. Segue una Sharpshooter su Taven mentre i Bucks duellano con TKO e Marseglia ed eseguono anche loro una Sharpshooter! Taven riesce a raggiungere le corde interrompendo la sottomissione. Riparte un momento caciara dove tutti eseguono le loro finisher.

Marseglia prova a sorprendere Cody con un altro dei suoi palloncini ma si becca un Superkick da Matt che glielo fa esplodere in pieno viso. Taven rimane solo sul ring e si prende un triplo Superkick. Pin e conto di due. Cody tenta quindi la Cross Rhodes, va al pin ma TKO scongiura il pericolo trascinando Cody fuori dal ring. Da qui partono diversi voli verso l’esterno del ring che termina con Brandi che si toglie le scarpe e sale sul turnbuckle lanciandosi con una Crossbody su tutti tranne Taven che era già risalito sull’apron e che deve fare i conti con Burnard Warrior ma gli basta un Enziguiri per liberarsene.

Taven esegue la sua Climax e tenta il pin su Cody dopo una Senton di Marseglia. Arriva Matt a interrompere il pin. I Bucks vengono però lanciati fuori dal ring così da permettere al Kingdom di eseguire la loro Rockstar Supernova ma i Bucks risalgono subito sul ring e interrompono tutto a suon di Superkick.

Cody rimane sul ring e Marseglia sta per attaccarlo alle spalle ma Brandi lo avverte in tempo e Cody riesce a eseguire la sua Cross Rhodes! 1,2,3!

WINNERS and new ROH Six Man Tag Team Champions: Cody & The Young Bucks

Al termine del match Taven se la prende con l’arbitro dicendo che era lui l’uomo legale e non Marseglia. Riccaboni e Aldis sembrano anche dare ragione alla compagine del Kingdom che quindi perde il titolo ma può continuare a dire di essere vittima di un complotto.

 

RECAP

  • Christopher Daniels batte Jay Briscoe via DQ in 7:22 [**]
  • Flip Gordon batte Silas Young in 11:32 [**1/2]
  • ROH Six-Man Tag Team Championship: Cody & The Young Bucks battono The Kingdom in 13:40 [***1/4]
PANORAMICA RECENSIONE
Qualità del lottato
7.5
Qualità dei promo
6.0
Evoluzione Storylines
6.5
VIAzw
FONTEzw
Irish Tommy
Ho 27 anni, seguo il wrestling dal 2001, newsboarder, reporter di ROH e di Lucha Underground. Appassionato di libri, criminologia e musica.Promotion seguite: RoH, Lucha Underground, NJPW e WWE. Wrestlers preferiti: Eddie Guerrero, Chris Benoit, Brock Lesnar e Steve Austin.