Che da qualche mese a questa parte 205 Live abbia un dominatore incontrastato è un fatto notorio(!).

Difatti, Buddy Murphy, dalla sua vittoria in Australia, sta tenendo saldamente le redini dello show viola, onorando, di fatto, il suo epitomo di Juggernaut.

Tuttavia, senza nulla togliere a Murphy come atleta, vi è sempre un problema con campioni di questo tipo, ossia la ricerca di un rivale e di una sfida accattivante.

Sta diventando, via via col passare del tempo, sempre più difficoltoso trovare avversari che siano in grado di affrontare Murphy e risultare credibili.

Ora, come la storia del wrestling ci insegna, ci sono due categorie di primi sfidanti che si possono contrapporre ad un campione di questo tipo:

(i) Il Colosso: uno sfidante di pari potenza e prestigioso, che si è fatto avanti a suon di vittorie e dominio assoluto fino alla sfida titolata. Il Colosso (nomen omen) si presenta, anche dal punto di vista fisico, in grado di affrontare il Campione in carica. Nel recente passato, possiamo pensare a Lesnar contro Strowman.

Ora, quali atleti di 205 Live possono ricoprire questo ruolo?

Bisogna premettere che, vista la stazza (assai poco comune tra i pesi leggeri) di Murphy è difficile rinvenire nel roster un possibile Colosso.

Forse potrebbe fare al nostro caso Mike Bennet: fisicamente dotato, ben sopra la media degli altri atleti del roster, ma gli manca (almeno attualmente) il giusto ruolino di marcia.

Resta aperta la possibilità Tony Nese. Il compagno di allenamento del Campione potrebbe essere una scelta intelligente per il ruolo di primo sfidante, aggiungendo quel tocco di psicologia e back story, solitamente assente nelle sfide titolate dello show dei pesi leggeri.

Nese, tuttavia, risulta ancora invischiato in rivalità minori e non pare avere conquistato la fiducia della dirigenza.

(ii) L’Underdog: Ah, il mio genere di sfidante preferito per questo tipo di Campione. Chi meglio di un imprevisto e imprevedibile lottatore che riesce ad arrivare alla sfida titolata?

Gli esempi nella storia sono svariati, ma per portarvi un riferimento recente è sufficiente citare Johnny Wrestling (pre turn heel si intende).

Nel roster di 205 Live ci sono diversi lottatori che potrebbero ricoprire questo ruolo, da Akira Tozawa a, uno a caso, del Lucha House Party.

Ma se dovessi fare una scelta farei il nome di Noam Dar. La Scottish Super Nova è giovane, tecnicamente dotato e, se giustamente presentato, in grado di empatizzare col pubblico.

Anche Rush sarebbe una scelta giusta, ma lo vede sempre più distante dallo show viola.

Ora, vuoi con uno sfidante Colosso vuoi con uno sfidante Underdog, serve, a mio avviso, un cambio di titolo, magari in quel di Mania.

Murphy, a mio modesto avviso, ha già dato tutto e si merita, come accaduto per Ali, di entrare nel main roster. Anche lo show ci guadagnerebbe da un cambio di titolo, con la creazione di nuove sfide e nuove dinamiche.

E Voi, chi vedreste bene come primo sfidante di Murphy? Siete contenti di questo regno o preferireste vedere un nuovo campione?

_Claudio_

Claudio
Nel sito dal 2014, editorialista occasionale, blogger di 205 Live, nonché una delle voci del ZWRadio Show. Orgogliosamente sardo, venne folgorato da un Velocity su Italia 1 in giovane età; da allora non ha più smesso di seguire il Wrestling.