La WWE, qualche giorno fa, aveva comunicato al mondo il ritorno on screen di Vince McMahon nello show rosso per consentire al boss della federazione di effettuare qualche cambiamento dopo le tante critiche e la crisi di ascolti delle ultime settimane. Così nella puntata di Raw di questa notte Vince è tornato ed ha aperto lo show, andato in onda da Sacramento, affermando di aver riflettuto a lungo sui problemi di Raw e confessando che ormai non può più farcela da solo data la sua età. Quindi ha chiamato a raggiungerlo sul ring, uno alla volta, Stephanie McMahon, Triple H e Shane McMahon.

 

Stephanie ha promesso un cambiamento immediato con uno show più acceso e vivace da qui in avanti. Triple H ha spiegato che il controllo di Raw e SmackDown sarà affidato contemporaneamente a tutti e quattro i membri della famiglia McMahon, e cioè: lui, Shane, Stephanie e ovviamente Vince. Di fatto, quindi, non ci saranno più i Commissioner, ma quattro responsabili per l’intero main roster che, a detta loro, garantiranno al pubblico il miglior prodotto possibile.

 

Per ora, insomma, solo parole e infatti sui social le prime reazioni non sono sembrate per nulla positive. L’impressione è che la WWE abbia annunciato un grande cambiamento per lasciare sostanzialmente tutto uguale a prima, se non per un piccolo aspetto meramente formale come la figura dei Commissioner. Ora non resta che vedere se dalle parole si passerà ai fatti.

FONTEdailywrestlingnews & zonawrestling.net
ENQU4R
Laureato in legge, ancora senza un futuro certo, ma con tre grandi passioni: il Calcio, il Cinema e la WWE. Come tutti quelli della mia età mi sono avvicinato al wrestling 15 anni fa, su Italia 1, con John Cena ed Eddie Guerrero, poi me ne sono allontanato riscoprendolo da poco più di 5 anni. Adoro Seth Rollins, AJ Styles e Kevin Owens. Nel sito oltre ad essere, ormai, tra i veterani che rompono le scatole ai nuovi arrivati, sono il "reporter ufficiale" di SmackDown e di Main Event. Quando non sono in giro a bere Gin Tonic e Old Fashion passo le giornate tra film, serie tv, tennis e partite di calcio. Fino alla fine!