Abyss, intervistato dal sito "The Miami Herald" per pubblicizzare il prossimo PPV della serie "One Night Only", ovvero "Global Impact Japan" ha raccontato, fra le altre cose, dei consigli che egli, forte della propria esperienza, elargisce ai giovani talenti del roster:

Pubblicità

 

 

"Ai giovani lottatori dico sempre di ricordarsi chi siano e di non cambiare mai. Ragazzi come Ethan Carter III Bram, Jesse Godderz, Robbie E, i Wolves e Rockstar Spud hanno un grande spirito di sacrificio sul lavoro e sono molto umili. Anch'io ero così e ricordo che, all'inizio della mia carriera in TNA, ricevetti consigli da gente del calibro di Dutch Mantell (aka Zeb Colter, ndr), Terry Taylor e Jeff Jarrett. E' necessario ricordare chi siamo e restare sempre sé stessi, nè tantomeno si deve mettere da parte la propria personalità o la propria attitudine al lavoro. Vado prendicando queste parole, ma quei ragazzi hanno già la testa sulle spalle; perciò non posso che essere felice di vederli ottenere successo in questo mondo."

 

Fonte: LordsOfPain.net & ZonaWrestling.net
 

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.