Cesaro ha dichiarato al WWE Magazine che vorrebbe applicare la Swing nientemeno che al proprio boss, ossia Vince McMahon:

Pubblicità

 

 

"Ci sono diverse Superstar, sia del passato che attuali, ai quali vorrei fare la Swing, ma c'è un nome in cima alla mia lista dei desideri. Sei tu, Vince McMahon. Chi altro potrebbe darmi una tale soddisfazione?"

 

Cesaro ha poi raccontato l'emozione vissuta nel momento in cui, a Wrestlemania XXX, ha buttato Big Show fuori dal ring per aggiudicarsi la André The Giant Memorial Battle Royal:

 

"In un momento del genere, tutto ciò a cui pensi e su cui ti concentri è l'adrenalina che ti scorre nelle vene e un travolgente senso di realizzazione. Ricordo che, alla conclusione del match, ho pensato: "E' stato fenomenale"."

 

The King Of Swing ha poi parlato di quello che, secondo lui, è il peggiore aspetto di Twitter:

 

"I social media non dovrebbero essere utilizzati per dire alle persone certe cose che, poi, non si ha il coraggio di dire in faccia. La gente si nasconde dietro nomi falsi per twittare pareri negativi, e io odio tutto ciò. Se qualcuno ha qualcosa da dire, che lo faccia identificandosi."

 

Fonte: Lordsofpain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.