Il membro del Bullet Club, Cody (Rhodes), è stato recentemente intervistato da USA Today. Ecco gli highlight:

Pubblicità

”La cosa più importante che ho imparato da questa nuova situazione e quanto io voglia diventare come mio padre. Per un sacco di tempo ho tentato di non essere come lui, perché non avrei venduto biglietti, non aiuta essere un sosia, o una parodia. Da quando se n’è andato mi sono ritrovato a controllare il mio lavoro e ad essere il capo di me stesso. È così che ho capito di essere più simile a lui di quanto avessi mai pensato. È stato bello capirlo. Dusty è sempre stato il capo di sé stesso. È bello pensarla così”.

 

Devo ammetterlo: sarebbe difficilissimo per me fare qualsiasi cosa senza gli Young Bucks. Non erano obbligati ad accettarmi come hanno fatto, non sapevano nulla di me, ma sono stati grandiosi. Kevin Owens gli aveva detto che sono un tipo a posto. Loro sono Matt e Nick Rhodes, e io spero di essere Cody Jackson. Mi hanno reso questa nuova vita veramente semplice.”

  • Alexssio

    F*uck the revival

  • Simone Giuliani

    Poi dichiara: “fermi idioti, non voglio essere seppellito”

  • Eddie Guerrero

    vediamo Cody Rhodes cosa riesce a fare, che può fare molto bene.

  • Ha già trovato un nuovo ringname