Torno in Toscana con molto piacere. Pochi giorni dopo Total Honor c'è una brezza soffice che mi accoglie assieme alla mano sicura dell'ospite di oggi. Porta dentro sé due personaggi: per la ICW è Bongiovanni e per la EPW è Johnny Bono

Pubblicità

Parte da Cecina il percorso di questo ragazzo non molto grosso ma che rispetta gli standard italiani ed europei (1.78 per 78 kg). E li rispetta anche nel moveset: al belly to belly suplex associa la frog splash e il superkick. C'è chi si spreca nei paragoni additandolo come lo Shawn Micheals italiano. Bongiovanni rifiuta ogni paragone e si prepara alla fila di domande. 

 

Quando hai iniziato a fare wrestling e cosa ti ha convinto?

Ho iniziato nel settembre 2013 dopo che un amico mi disse dell'apertura di una palestra a Livorno, con il wrestler della ICW Rafael. Ho sempre pensato che sarebbe stato bello poter fare wrestling ma non sapevo che in Italia ci fossero persone qualificate per insegnare, provai comunque e visto che continuo a farlo direi che non mi sono pentito.

 

Come hai scelto la tua gimmick e perché?

La mia attuale gimmick in EPW l'ho scelta assieme ai dirigenti della federazione, dopo che Axel Fury mi vide combattere in uno show ICW, e decise che un personaggio da arrogante rubacuori faceva per me, visto che è molto simile a quella che ho in ICW e cioè Bon Giovanni.

 

Quando è stato il tuo debutto? Cosa ricordi e contro chi eri?

Per il debutto Sabato 17 ottobre ho fatto il mio debutto in EPW, mentre quello effettivo risale ad uno show a Vicarello del 27 giugno 2014, ricordo che ero un po' teso ma molto eccitato, l'incontro era un 4 contro 4 ed io ero con Incubo, Costantino e Sensei, contro Il Bulgaro, Picchio Rosso, Vito Vesuvio e Max Peach, tutti wrestler della ICW.

 

Come è stata recepita dalla tua famiglia e dai tuoi amici la voglia di diventare wrestler?

Molti dei miei amici sono super contenti in quanto anche loro seguono il wrestling quindi spesso sono agli show dove combatto, anche i miei genitori sono contenti perché vedono che ci metto passione e quindi mi sostengono.

 

Come vedi il panorama italiano attuale? Quali i pregi e quali i difetti?

Prima di iniziare a fare wrestling non seguivo il panorama italiano, ora facendone parte vedo pregi e difetti. Mi piace il fatto che nonostante l'italia sia un paese che segue solo il calcio, ci sia qualcuno che la pensa diversamente e provi in tutti i modi a dare risalto alla nostra disciplina, come la EPW, che ha fatto un grande sforzo per proporre lo show di sabato, assieme ad altre federazioni italiane prima fra tutte la ICW. Siamo un movimento giovane ma con la voglia e la grinta di emergere. Voglio dire facciamo un paragone con il calcio, quale calciatore o squadra pulisce i propri spogliatoi mette a posto il campo e si occupa in prima persona di tutto ciò che c'è dietro ad una partita di calcio?!?!? nel wrestling italiano se lo spettacolo inizia alle 21,00 anzitutto noi atleti dobbiamo occuparci di portare e montare il ring, questo richiede 3/4 ore se siamo in 8/10 persone. Preparare il palazzetto, luci, musiche, insomma tutto ciò che c'è da preparare è fatto dagli atleti che poi si esibiscono nel ring, ciò crea molto legame fra noi e fa si che per la bella riuscita dello spettacolo tutti devono darsi da fare e non solo pensare ai propri 15 minuti sul ring, dal wrestler più esperto a quello che ha appena cominciato. Aspetti negativi, sicuramentre la scarsa collaborazione fra le federazioni italiane, ma questo sta piano piano cambiando, visto che anche allo show EPW Total Honor, combattevano atleti della ICW e della BWT.

 

Chi ti piacerebbe sfidare tra atleti italiani e stranieri, e perché?

Fra gli Italiani vorrei assolutamente Red Devil, che è l'esponente massimo qui in italia per la nostra disciplina. Oltre a lui OGM, Manero, Tempesta, Charlie Kid,Lupo e Nemesi, mentre gli stranieri Aj Styles, e Adam Cole su tutti, eNakamura e Okada. Dico questi nomi perchè secondo me sono i migliori in italia i primi e nel mondo i secondi, e l'aspirazione massima di ogni wrestler dovrebbe essere quella di stare sul ring con coloro che lo ispirano.

 

Dove ti vedi tra qualche anno? Quali sono i tuoi obiettivi da wrestler?

Fra qualche anno sicuramente mi vedo sempre sul ring, non vi libererete facilmente di me hehehe, faccio un passo alla volta non guardo troppo lontano ma non nascondo di essere ambizioso, mi piacerebbe per prima cosa affermarmi in Italia, poi con un pò di fortuna e duro lavoro anche in Europa, ma sto già correndo molto…

 

Hai avuto da fare nello show Total Honor. Come ti sei trovato? Come è stato condividere momenti intensi di wrestling con colleghi dal palmares ampio e importante?

Bhe quando ho ricevuto la chiamata dalla EPW non ci ho creduto, voglio dire della mia federazione avevano chiamato solo Red Devil, io sono solo agli inizi davanti a me ci sono tanti altri wrestler molto più bravi e conosciuti di me (li ho citati prima), ma forse è proprio per il fatto che non sono conosciuto che mi hanno chiamato, infatti mi hanno detto che la politica della EPW non è solo quella di fare show con grandi nomi ma anche quella di aiutare i giovani talenti a cresere e affermarsi, infatti gli sarò infinitamente grato. Dividere lo spogliatoio con gente del calibro di Aj Styles Austin Aries, Daniels MVP, Edwards è stato surreale per me che li avevo visti solo in tv, un esperienza che spero non rimanga unica, e mi impegnerò allenandomi duramente perchè non rimanga tale.

 

Cosa consigli a chi vuol fare wrestling?

Per tutti coloro che vogliono iniziare a fare wrestling dico che è il momento giusto, in italia ci sono molte scuole e con moti allenatori preparati che sapranno insegnarvi. Unico monito, questa disciplina richiede molto impegno perchè per essere wrestlers non si deve solo lavorare sul ring ma anche in palestra per rafforzare il fisico che serve non solo per sollevare l'avversario ma anche come scudo contro le molte cadute alle quali ogni wrestler va in contro, è uno sport di sacrificio, ripagato se ci si mette passione e impegno ed insegna molto più delle semplici manovre o movimenti da fare sul ring.  

 

Il 31 ottobre la ICW torna Live con gli academy a Pinerolo. Per sapere quando e come sarà impiegato Bongiovanni negli show della federazione consultate il sito www.icwwrestling.it e avrete tutte le risposte che cercate. Sostenete il wrestling italiano, sostenete i wrestler italiani! 

Corey
Dal 2007 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia e Coppa dei Campioni. Attualmente coordinatore ad interim del sito.