Hulk Hogan, intervistato dal sito Toronto Sun, ha parlato, ancora una volta, della André The Giant Memorial Battle Royal, che si terrà domani a Wrestlemania XXX; inoltre, l'Hulkster ha lasciato altresì intendere che, qualora venisse coinvolto in uno scontro fisico con una Superstar di oggi, non si tirerebbe certo indietro:

Pubblicità

"Quando ci sono tanti ragazzi giovani pronti a tutto pur di farsi un nome, come accadrà nella André The Giant Memorial Battle Royal, capita che qualcuno decida di fare qualcosa di speciale. Perciò sono convinto che, essendo Hulk Hogan il presentatore dello show, qualcuno di loro potrebbe tirarmi un colpo basso per ottenere un momento di gloria e consolidare, così, la propria carriera. Ma se qualcuno ha intenzione di pestarmi i piedi, beh, quel qualcuno troverà pane per i propri denti."

Fonte: Wrestlinginc.com & Zona Wrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.