Pubblicità

Nuovo appuntamento con l’editoriale dedicato alla scena italia, ritorna il nostro Juhxin con un nuovo report sulla KOX, in particolare su Breakdown #5, primo show della fed mantovana andato in scena lo scorso 21 Gennaio a Marmirolo (MN).

wrestling-kox-breakdown-5

Un anno è passato da quando ho cominciato ad attendere con costanza gli eventi KOX. Nonostante si sia guadagnata la nomea di “Most Improved Promotion” del 2016 sul suolo italiano, le limitazioni legate all’essere una piccola realtà amatoriale permangono.

La situazione è quella dello stallo che precede l’avanzamento a livelli più alti, possibile con esperienze all’estero e confronti più consistenti, onesta la scelta di collaborare l’IWE di Genova.

L’evento si è tenuto in un palazzetto della periferia mantovana a Marmirolo, poiché per l’occasione il ring e la sede KOX sono stati adibiti ad altri eventi, trovandosi perciò ad accomodare un quadrato da arti marziali e riuscendovi egregiamente (sebbene tendesse a spostarsi o tremare).

Il pubblico è stato quasi tutto sistemato sulla tribuna adiacente e per l’occasione è stato reattivo e abbastanza numeroso (sulla settantina circa), garantendo un incoraggiante inizio d’anno per la KOX; la produzione ha visto l’uso di un impianto audio spoglio ma funzionante, entrate dirette dagli spogliatoi e per l’occasione un presentatore che faceva anche commenti dal vivo senza mai essere ridondante.

 

I primi due incontri sono stati brevi e inoffensivi, con poco da riferire.

Match #1 KOX Rookie Cup  (Decision Match)

William Miller Vs Dave Marley

Wrestling KOX Breakdown5 (4)

L’opener si è trattato della finale della Rookie Cup 2017, la quale avrebbe visto fronteggiarsi i rivali Aiden e George Los Santos, esclusi dalla rosa per dissidi con la compagnia e motivi comportamentali, sostituiti poi da William Miller dell’IWE e Dave Marley, con vincitore il genovese dell’IWE.

Vincitore & conquista il Trofeo: William Miller

E’ seguito poi l’intervento di un Alexander malaticcio ma sempre sbruffone contro il mascherato Golden Eagle (con tanto di maschera rinnovata), che lo interrompe nel suo promo per sfidarlo in un match.

Match #2

Alexander Vs Golden Eagle

Match veloce e facile vittoria del mascherato con unja Twist Of Fate.

Vincitore: Golden Eagle

Hanno offerto in entrambi i casi, una chiara dinamica face contro heel, con un inizio equilibrato, consegue dominio dell’heel e nel “shining” finale il comeback del face che ha sfoggiato le sue manovre migliori, non molto altro.

Match #3 – Gauntlet Match for KOX Tag Team Awards

Aaron Cage & Sagwon Vs Big Charles & Stige Mask Vs Spaghetti Strong Style Jr. (Alex & Daniel) Vs Arcadia (Kyo Kazama & Horus l’Assoluto)

Wrestling KOX Breakdown5 (5)

 

Il Gauntlet a quattro coppie per determinare il KOX Tag Team Awards ha visto cominciare il debuttante Big Charles e Stige Mask (sostituto di Big Marcus) contro gli Spaghetti Strong Style Jr. (Alex e Daniel).

Gli allievi del Kazama Dojo sfoggiano per l’occasione un nuovo logo di pacca e se la giocano con manovre di striking in stereo; Daniel inoltre intrattiene con una sequenza di chain pulita assieme a Charles, un ragazzo giovane e assai corpulento che nonostante sia fresco di alcuni mesi di allenamento, dimostra fluidità, slancio, uno striking d’impatto e soprattutto un’innata capacità d’interazione col pubblico.

Charles, supportato da Stige, reagisce all’offensiva avversaria e dispone entrambi gli avversari con un impressionante dropkick verso l’angolino per far poi tremare il ring con una cannonball. I due riparano pesantemente sfiancati fuori dal ring ma Alex rientra, e nonostante riesca a liberarsi di Stige con un’Impaler DDT, costui viene schienato dopo un Morishima Lariat devastante di Charles.

Si presentano due misteriosi e buffi figuri chiamati Mr. X (con la maschera di Great V) e Mr. Y, i quali dopo alcuni impacci e soprattutto l’aver subito nel caso di Mr. Y un violento calcio da Stige alla schiena, escono per un momento e si liberano dei loro vestiti per rivelarsi essere il temibile tag team Arcadia (Horus e Kyo Kazama, i campioni di coppia ASCA); l’Assoluto ribolle di rabbia per quest’offesa e travolge Stige con una foga impressionante, proiettandolo con un side suplex come un sacco di patate.

Subentra Kyo e non è da meno, piazza alcuni calci tra i più funesti ed esegue dei german suplex seguiti da una Northern Light Bomb; Stige tiene duro e riesce a dare il tag a Charles dopo aver evitato una 450 da parte di Kyo; poco da fare però,gli Arcadia sistemano comunque il ragazzone con una loro combo Ushi-Goroshi seguita da una doppia crossface che fa cedere Charles all’istante.

Il match finale vede fronteggiarsi i due fratelli Sagwon e Aaron Cage contro Horus e Kyo in una fase più equilibrata e assortita per le somiglianze tra i membri di tag, da notare lo spot in cui Sagwon, dopo aver sopraffatto Horus in una rissa fuori ring, è fermato da Kazama mentre tutti e tre subiscono un tuffo di Cage dagli spalti. Al ritorno sul ring, Horus è bloccato da Sagwon mentre Kazama, quasi vicino alla vittoria, subisce una Styles Clash da Cage che vince a sorpresa col pubblico entusiasta di ciò e porta al suo tag team la vittoria del trofeo di coppia dell’anno in KOX. Da segnalare il gesto raro dell’Arcadia che riconosce il valore del duo fraterno.

Vincitori & conquistano il Trofeo: Aaron Cage & Sagwon

Segue una pausa e si assiste alla “bella” tra Nicolò Ferrari e Luke Zero in un hardcore match per il titolo italiano estremo.

Match #4 – Hardcore Match for Titolo Italiano Xtreme KOX

Nicolò Ferrari (c) Vs Luke Zero

Wrestling KOX Breakdown5 (2)

I due ripetono l’episodio della settimana prima in Sun, questa volta, però, rendendolo più organico ed equilibrato; gli spot sono più numerosi e nel finale si assiste a troppi nearfalls (anche all’uno) senza la giusta foga e soprattutto dopo aver usato tutti i propri trademark. Ferrari sta per sistemare un tavolo sino a quando Zero ha una reazione fulminea e lo schiena dopo una lesta Go To Hell, vincendo finalmente il titolo.

Vincitore & Nuovo Campione: Luke Zero

I festeggiamenti durano poco, difatti l’announcer riceve dal general manager Buttafuori un messaggio che sancisce un Tables match che parte subito, con Ferrari che approfittando della situazione colpisce alle parti basse Zero e lo sistema sul tavolo (il quale miracolosamente regge) per poi vincere con una splash.

Vincitore & Nuovo Campione: Nicolò Ferrari

Una decisione che per quanto estemporanea e non molto chiara, aiuta a tener viva la dominanza del Black Cult e a preservare Ferrari come figura estrema della realtà.

Match #5 – Tag Team Match

Black Cult (Mr. PDP & Paxxo Jester) Vs Team KOX (Manuel Bottazzini e Phoenix)

Wrestling KOX Breakdown5 (3)

Nel penultimo match si fronteggiano il team KOX (Phoenix e Manuel Bottazzini) e il team Black Cult, composto dal “moviola” Mr. PDP che in assenza dell’infortunato Buttafuori, ha come Partner l’ospite speciale Paxxo Jester dell’ICW italiana che ora si è spostato in Scozia e si allena all’Asylum dell’Insane.

Si nota la differenza tra i due, con un ritmo che cambia in maniera netta mentre il pagliaccio se la vede con Manuel e Phoenix in scambi puliti e veloci e la lentezza e la goffaggine che caratterizzano le fasi in cui PDP è presente.

Il finale è assai trito, Manuel non vede un blind tag di Phoenix mentre è dentro e sta per finire gli avversari a superkick e per questo lo abbandona allontanandosi e dicendo che ora può avere tutta la piazza per lui; Paxxo finisce Phoenix dopo una Spezzasorriso che segue la Cathatonic di PDP e il Black Cult infierisce ulteriormente sul Cavaliere di Fiamma spezzandoli la gamba con Paxxo che salta dalla corda sull’arto chiuso in una sedia, lasciandolo fuori per un po’.

Vincitori: Black Cult

 

Match #6 – Champion Vs Champion Match

Shock (Campione Lombardo-Veneto KOX) Vs Bako (IWE CrossRoad Champion)

Wrestling KOX Breakdown5 (1)

Il main event è tra il campione KOX Shock e quell’IWE Bako, il vincitore prende entrambi i titoli.

Un incontro che parte con un sentito equilibrio di forze e che si caratterizza per essere lento ma dalla crescente intensità, con un Bako che reagisce furiosamente al pesante dominio iniziale di Shock asfaltandolo con le sue amate chop e i suoi colpi stiff, fino a che riesce a incassare una Bakeca andando quasi vicino alla vittoria.

Shock riesce, però, a sopravvivere e a uscire al conto di due, rialzandosi dopo poco assieme a un Bako stremato; va per la Shock Bottom in un disperato tentativo di chiuderla ma Bako si salva questa volta.

I due però non riescono a rispondere al conto di dieci e termina la contesa in pareggio per doppio KO, soluzione tirata ma intelligente in questo caso, per tenere della parità tra i due pezzi grossi delle realtà collaboranti.

L’Incontro finisce in Double KO, entrambi mantengono i rispettivi titoli

Rispetto all’anno scorso si notano i passi avanti nella preparazione e organizzazione, oltre che aver assunto una ricognizione locale maggiore, sebbene l’evento non sia stato nulla di che, ma niente di negativo nemmeno, sulla scia della nuova stagione cominciata positivamente a settembre.

Le grane permangono ma il collettivo riesce a gestirle meglio rispetto agli improvvisati inizi, perciò non mi resta che rinnovare ciò che ho detto all’inizio e sperare che si possa materializzare a pieno una completa affermazione del loro incessante lavoro.

 

Juhxin Deliu

 

  • Alessio Massa Micon

    Bel report Jux!
    Comunque non è “JUHXIN” è “JUXHIN”