Negli Stati Uniti le tematiche del razzismo e dell’eguale dignità di tutte le razze è sempre più sentito. Probabilmente in un modo che ancora nel nostro paese stentiamo a comprendere.

Pubblicità

Ha fatto scalpore negli Stati Uniti il promo dell’Indo-canadese Jinder Mahal, che ai microfoni di SmackDown si è rivolto a Nakamura come “Maestro Miyagi”, deridendone le origini giapponesi. Uno scherno legato ovviamente alla personalità “heel” del campione WWE, ma che ha fatto arrabbiare molto gli appassionati sugli spalti, che hanno subito intonato dei cori di disapprovazione inequivocabili.

Anche il Washington Post si è occupato della vicenda, con un lettore che ha scritto al giornale dicendo che il razzismo è un modo stupido e superato di attirarsi l’antipatia del pubblico da parte dei wrestler che recitano la parte dei cattivi.

La WWE ha dovuto emettere un comunicato in cui ribadisce la sua posizione: “Come molti altri show televisivi e film, la WWE crea programmi con personaggi di immaginazione che interpretano i problemi e le tematiche sensibili del mondo reale. Come produttrice di show televisivi, la WWE si impegna ad abbracciare ed esaltare individui di qualsiasi background, come dimostrano le estrazioni variegate dei nostri impiegati, dei nostri performer e dei nostri fan in tutto il mondo”.

Una risposta abbastanza scontata ma doverosa, considerando l’importanza che l’immagine presso l’opinione pubblica ha per la WWE. Un colosso che deve molte delle sue fortune all’imponente macchina di pubbliche relazioni che ha costruito.

  • Give me a Spell yeah! TFT

    Sono molto peggio gli estremisti del sospetto di quelli del sorriso. Stanno bacando il mondo.Il problema di questo pernicioso modo di pensare, è la totale incapacità di uscire da concetti talmenti rigidi da fare temere una nuova ondata di fascismo. Altro che razzismo. Qui ci si prende tutti troppo sul serio.

  • The Eater Of Worlds

    io non ho trovato il promo così offensivo sinceramente, manco avesse detto direttamente che tutti i giapponesi fanno schifo…non mi è piaciuta più che altro la qualità del promo in se

  • Fessanger

    A mahal va dato il merito di aver costruito una faida praticamente da solo. I suoi ultimi promo sono stati i migliori da quando è campione e sinceramente sentire parlare di razzismo quando quest’ultimo si è comportato da classico heel che deride il suo avversario è veramente ridicolo.

    • Tiger Mask

      Quoto tutto al 100%

    • Aj Rollins

      Se Nakamura avesse fatto lo stesso promo contro gli indiani lo avrebbero acclamato… non hai idea di quanta tristezza mi mettano episodi di questo tipo.

    • Giorgio Tiretti

      sante parole

  • Tiger Mask

    Bullshit

  • Aj Rollins

    Dove siamo arrivati… solita ipocrisia americana, il paese che si indigna per frasi del genere e poi girano con le pistole

  • Simone Giuliani

    Gli americani devono ancora trovare il giusto equilibrio tra “le minoranze non si toccano” e “n-word di merda dovete morire tutti e se provate a criticarmi state violando la mia libertà di parola”

  • Pagano AAA

    Concordo sulla questione che attirarsi heat in quel modo è ormai stupido e superato, ma non perché è razzista, più che altro trovo banale che i wrestler stranieri debbano ancora interpretare una gimmick del genere.

  • Jinder Mahal = esperimento fallito.
    Il prossimo grazie.
    (non per la questione razzista ovviamente)

  • Gianluca Pagnoni

    I promo di Mahal sono semplicemente osceni, per tre mesi è andato avanti a fare lo stesso discorso, nelle ultime due settimane ha cambiato monologo ed è riuscito a fare anche peggio (si mette a sfottere le espressioni di Nakamura. Really? Un promo del genere me lo aspetto da un ragazzino dell’asilo). Parlare di razzismo comunque è semplicemente fuori luogo

    • Aj Rollins

      Scusa ma cosa c’entra Mahal? Il promo mica lo scrive lui, anzi sta migliorando al microfono. Rispetto a qualche mese al microfono ha acquisito più sicurezza

  • Contro Nessuno

    Bastava dire….che lui quelle cose non le pensa veramente. E, visto che un semplice promo heel, di questi tempi, non attira più niente e, anzi, addirittura si viene tifati, la wwe ha trovato il modo per farsi fischiare per forza.

  • DETH

    Ma come si può fare “intrattenimento” se ogni due per tre qualcuno ti deve cagare le palle per qualcosa e stai pure a scrivergli la frasetta diplomatica di circostanza come ad ammettere una colpa? Già il wrestling di per sè è intattenimento di nicchia e coi suoi ovvi limiti, lo capiscono che di sti tempi continuando così non ha futuro?

  • Eddie Guerrero

    Ma che avrà detto mai di offensivo Mahal anzi il maestri Miyagi per me è un grande e accostarlo a Nakamura è solo un onore, c’è questa gente deve sempre rompere i coglioni per cose del genere e anzi Mahal pian piano sta migliorando essendo che acquistato più sicurezza.

  • Robin Zabriskie

    roba da americani….si preoccupano anche troppo del political correct…..in italia direttamente non diciamo nulla che altrimenti cadiamo nel razzismo peggiore….a volte solo per mancanza di confronti devo ammettere…

  • Stex14

    ma qui siamo al delirio! ma stiamo scherzando? con tutti i problemi che ci sono nel mondo questi fanno a preoccuparsi di un promo scritto in una federazione di Wrestling, ma dio santo!