Il brano di oggi è Energy, composto dagli Shinedown e utilizzato come bumper theme(canzone secondaria alla theme song principale ed usata principalmente negli intermezzi o grafiche dei match) per Raw fra il 2012 ed il 2014.

Pubblicità

ChristiaNexus: Brano particolarmente carico e ricco di energia, che unisce una base strumentale fatta molto bene a un testo molto significativo in cui si spinge una persona vicina a dare il meglio di sé e a non curarsi delle opinioni altrui, spesso fuorvianti, cercando soltanto di esprimere la propria personalità. Per quel che mi riguarda ho sempre preferito questo pezzo all’allora sigla di Raw, vista la sua indubbia superiore qualità musicale, nonché per una maggiore energia (appunto) che la canzone è in grado di trasmettere e, per queste ragioni, mi è dispiaciuto il suo abbandono nel 2014.

Mauro Chosen One: Ritornano gli Shinedown in rubrica insieme probabilmente alla prima bumper theme analizzata in questa rubrica e paradossalmente questo pezzo poteva essere benissimo la theme principale dello show. Tanto che qualche anno dopo la WWE ha preso un’altra canzone degli Shinedown come theme di Raw. Pezzo molto coinvolgimento, adrenalinico e con un testo in grado di fare una bella carica emotiva, visto che si cerca di spingere qualcuno a fregarsi dei pareri altrui e farsi amare per quello che si è realmente. Personalmente la ritengo una se non la miglior bumper theme di sempre, poichè ha fatto sempre la sua sporca figura in sottofondo mentre i commentatori introducevano i segmenti o recap vari. Personalmente la preferivo alla vecchia “The Night”, pur essendo quella una theme su cui ha cambiato idea nel corso del tempo.

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.