Riportiamo qui di seguito alcuni estratti dell'intervista rilasciata da Maria Kanellis a PWMania.

Pubblicità

Quali erano i tuoi wrestler preferiti crescendo?
"La mia wrestler preferita era Lita. È incredibile sapere che verrà introdotta nella Hall of Fame quest'anno. Per me lei è stata un modello femminile. Mia madre era una grande donna, ma era mio padre ad essere il re del castello, in un certo senso. Lita era una donna forte e faceva quello che voleva, e questo io la ammiravo

 

Cosa pensi del prodotto WWE e dell'eliminazione dei Lingerie matches e dei Pillow fights, visto che ne hai preso parte?
"Penso che abbiano dei grandi talenti femminili oggigiorno: AJ e Natalya sono grandi lottatrici; Paige potrebbe tenere testa a qualsiasi ragazzo di NXT. Perciò non penso che alla WWE manchino talenti femminili, spero che si guadagnino sempre più spazio a conferma di quanto stanno diventando brave. Ai miei tempi le wrestler erano di diverse origini. C'erano modelle di lingerie e wrestler professioniste che venivano dai circuiti indipendenti. Quindi è molto simile a quello che succede oggi. Mickie James veniva dalle indy, Melina era una wrestler da molto tempo prima di arrivare in WWE e Candice Michelle è passata dall'essere una modella di lingerie ad essere eccellente sul ring. C'è un'atmosfera molto simile adesso, anche se i nomi sono diversi. Quei genere di match c'erano solo i primi anni in cui ero là, poi furono eliminati. Quando me ne sono andata quella roba era sparita del tutto. Sicuramente è cambiato molto da 15 anni fa, quando la WWE non era ancora PG, ma non è cambiato così tanto da quando ho mollato."

Considerando le due provenienze diverse delle wrestler WWE, c'erano litigi tra le due fazioni?
"È molto simile a quando un nuovo bambino arriva a scuola, c'è sempre quella sensazione di dover avere a che fare con "quello nuovo". Penso ci siano pregi in entrambi i tipi di donna e che la combinazione tra queste due personalità possa creare grandi show."

In passato hai avuto una relazione con CM Punk, cosa ne pensi della sua uscita di scena dalla WWE?
"Non so molto di quello che sta succedendo nel mondo del wrestling eccetto la ROH, ultimamente sono stata molto impegnata a scuola (Maria sta frequentando il College n.d.r.). Quello che so è che Punk ha lavorato incredibilmente duro per essere dove si trova adesso. È l'esempio che uso quando si parla di wrestler che sono arrivati alla WWE dalle Indy. È stato il primo a fare quel passo, è venuto dai circuiti indipendenti e si è fatto un nome in WWE. Ha cambiato per sempre il wrestling, ha dimostrato che uno sporco, fetido wrestler di Chicago può diventare una superstar. Qualsiasi  cosa abbia deciso di fare è la decisione giusta per lui."

Quando hai deciso di lavorare per la ROH?
"Penso che siano stati loro a scegliermi. Ho fatto qualche piccolo show nelle indy, qualche sessione di autografi qua e là. Non combattevo da molto tempo. Ho iniziato a frequentare Mike Bennett. Dopo quattro mesi di relazione mi ha portata ad un evento ROH e là tutto fu incredibile. Loro erano così educati e gentili, amavo lo spogliatoio ROH. Al ppv Final Battle di quell'anno mi hanno chiesto se volevo salire sul ring insieme a lui. Ho pensato che potesse essere divertente, così l'ho fatto. (…) Ha funzionato perché Mike è un grande heel, inoltre perché la ROH mi ha dato l'opportunità di lavorare con le Women of Honor. (…)"

C'è qualche talento indipendente interessante?
"Una che sicuramente mi piace è Jessica Havok. Madison Eagles è strepitosa. Kasey Ray è così piccolina, ma è una bestia. Può fare qualsiasi tipo di capriola possibile e può anche partecipare alle mie nozze. Lei spicca di più perché è bella ed ha talento. È una novizia ma ha molta passione."

Fonte: PWMania.Com & ZonaWrestling.Net