Pubblicità

Benvenuti amici del bar delle nove a questa nuova puntata di Monday Night Raw. Direttamente dal Moda Center di Portland, Oregon. Alla tastiera, Ysmsc.

GOOOODMORNING RAW! Nella gabbia magica del pre-show i nostri cricetini ci danno il benvenuto con la notizia più implacabile tra le notizie implacabili: è il compleanno di Hulk “Arc” Hogan! E l'Hulkster lo festeggerà questa sera a Raw! Premesso che potremmo tranquillamente goderci una puntata composta da tre ore di Arc che festeggia sul ring senza che nessuno abbia niente da ridire, questa sera assisteremo anche al confronto finale tra Stephanie McMahon e Brie Bella prima di SummerSlam oltre ad osservare l'evolversi della faida tra Seth Rollins e Dean Ambrose. Byron Saxton chiede delucidazioni a Booker T riguardo la stipulazione del Lumberjack match in un estremo tentativo di convincerci che non sia una stipulazione di m****a per questa faida, obiettivo fallito, spiacente Booker, almeno ci hai provato. La splendida Renee Young intervista proprio il buon Dean, giusto per alimentare ancora un po' la guerra tra chi crede che i due si frequentino e chi no (ho visto e letto cose sui social network che voi umani non potreste immaginare). Si passa all'ultimo ex membro dello Shield, Roman Reigns, che stasera affronterà un avversario scelto appositamente dall'Authority. A proposito di Authority, questa sera Stephhanie ha una dichiarazione, anzi, una “confessione” da fare, un ultimo promo prima di SummerSlam, Alex Riley insinua che Stephanie rivelerà qualcosa che ha a che fare con Brie Bella e che la moglie di Daniel Bryan non vuole che venga rivelato. Assistiamo anche al video recap della rivalità Lesnar-Cena (che temo ci verrà riproposto, come si dice, over and over again); la rivalità viene analizzata dai nostri cricetini preferiti che su queste note ci introducono all'odierna puntata di Raw.

Ci viene ovviamente annunciato il compleanno di Hulk Hogan, con lo stage invaso di pacchi regalo, tuttavia la festa viene interrotta ancor prima di cominciare da Paul Heyman e Brock Lesnar che. . . ha applicato l'adesivo “John Cena” al posto della parola “Streak” sulla sua maglietta. Non so, non so come prenderla questa cosa, facciamo che andiamo avanti per il momento.

Signore e signori, comincia ovviamente Paul Heyman, facendo le presentazioni di rito e dice che in sei giorni lui sarà l'avvocato del WWE World Heavyweight Champion, il Conquistatore, Brock Lesnar, Brock Lesnar in persona gli ha chiesto di vendere SummerSlam ai rappresentati della C-nation, sì, brutte cose accadono alle brave persone quando salgono sul ring contro Brock Lesnar, a coloro i quali non ricordano gli insegnamenti della storia, ecco un riassunto di ciò che il mio cliente può fare, continua Heyman, mostrandoci le immagini della conquista della Streak (grossi applausi per la foto del ragazzo di colore divenuto ormai idolo mondiale), quando Brock Lesnar era un rookie ha messo le mani addosso a The Rock, ricordate? Quando Brock Lesnar era un rookie mise le mani addosso ad Hulk Hogan e se Hogan volesse attuare una qualche sorta di vendetta non ci sarebbe alcuna festa di compleanno, perciò se siete fan di John Cena vi consiglio di non perdervi SummerSlam perché se siete fan di John Cena dopo SummerSlam non lo vedrete più per molto tempo, il mio cliente ha già messo le mani addosso a John Cena, ad Extreme Rules 2012 e quando Cena vinse il match fu il primo a dire di aver perso la guerra, ma quel Brock Lesnar soffriva ancora i postumi della sua carriera in UFC, era un Lesnar al 50% mentre questo è un Brock Lesnar al 100%, Cena è un quindici volte campione del mondo e gli piace divertirsi, ma non lo farà alle spese di Brock Lesnar, Lesnar è un conquistatore, è la Bestia! Heyman inizia una sorta di rap contro Cena che provoca diversi cori da parte del pubblico, al termine del quale promette che a SummerSlam il suo cliente conquisterà John Cena . . . da questo momento in poi, questa è la casa di Brock, questo ring è la casa di Brock, adesso ce ne andremo a cena (ah, i giochi di parole comprensibili solo dagli italiani) e lasceremo liberi Cena di parlare e Hogan di festeggiare, perché quando la cena sarà finita il padrone di casa tornerà.

Il primo match della serata è il preannunciato match tra Roman Reigns e l'avversario misterioso scelto dall'Authority, il buon Reigns arriva sul ring ed ecco che Corporate Kane (sì, Corporate Kane), si palesa sullo stage e dice che è un piacere rivestire nuovamente i panni di Directors of Operations (Kane incespica dicendo sei settimane invece di sei giorni parlando di SummerSlam) e introduce i “due” avversari di Roman: i RybAxel.

Two on one handicap match RybAxel vs Roman Reigns (2/5)

Roman ha la faccia del “ma veramente?” mentre tra il pubblico scorgo un idolo col cartellone “SAWFT”, #chebeimomenti, Reigns gioca un po' con Axel trattenendolo mentre cerca di arrivare all'angolo (cori indefinibili dal pubblico), poi lo getta a terra un paio di volte senza difficoltà, Ryback pretende allora il tag ed in effetti Reigns non riesce a gettarlo a terra altrettando facilmente, ma poi gli basta caricare bene il pugno per stordirlo, Curtis Axel riesce nell'intendo di distrarlo ma Ryback non riesce a sfruttare il momento, tenta di caricarsi l'avversario per un Suplex ma non vi riesce e lo subisce a sua volta, Roman inizia a percuotere Ryback all'angolo ma l'intervento di Axel permette a Ryback di eseguire una Powerbom su Reigns, il quale subisce giusto il tempo di una pubblicità prima di tornare a menare fendenti a entrambi i RybAxel, i numeri permettono agli heel di riprendersi, Axel e Ryback gettano più volte Reigns contro uno dei paletti e alla fine l'arbitro è costretto a chiamare la squalifica

Vincitore: Roman Reigns via DQ

Ovviamente gli heel vogliono strafare riportando Reigns sul quadrato e iniziando a colpirlo con delle Clothesline all'angolo, Roman non ci sta, si riprende ed esegue le sue trademark moves sugli avversari, terminando con due Spear fortemente volute dal pubblico. Renee Young raggiunge Roman sul ring e gli chiede se si sente pronto per il suo match contro Randy Orton, Reigns chiede al pubblico se credono che sia pronto, ammette che due settimane prima Orton l'ha sorpreso, gli ha già rubato una title shot al titolo mondiale e a SummerSlam gli ruberà tutto il resto, cos'è una vipera quando gli ricacci le zanne in gola? Nient'altro che un piccolo verme . . . believe that!

Nel backstage, Randy Orton se la prende con Kane perché non è riuscito a fare il suo lavoro contro Roman Reigns così sarà costretto a pensarci lui, Kane dice a Randy che vuole assicurarsi che sia pronto per il suo match di SummerSlam e per questo lo mette in un match contro Sheamus questa sera . . . perché è ciò che è bene per l'azienda ovviamente, Orton se la ride e dice che va bene.

Il prossimo è il match a cui non abbiamo potuto assistere la scorsa settimana, ossia Rob Van Dam vs Seth Rollins, Rollins che sfoggia la sua nuova maglietta che non sfigurerebbe a una gara di cosplay sugli X-men

Rob Van Dam vs Seth Rollins (3/5)

RVD parte subito in quarta con un Roundkick all'angolo ed uno Standing moonsault, ma Rollins si risponde bloccando Mr Monday Night in una presa al collo, il pubblico inneggia ad RVD che tenta un roll up che non va a segno, Rollins cerca rifugio fuori dal ring ma RVD lo raggiunge e lo sistema sulle transenne per il suo Roundkick dall'apron, Rollins tuttavia si sposta all'ultimo momento ed RVD sbatte dolorosamente la gamba a terra, il vantaggio di Rollins non dura tuttavia molto, Mr Money In The Bank viene stordito da un paio di calci alla testa ben assestati che lasciano Van Dam libero di connettere la Rolling thunder e lo Split leg moonsault, RVD tuttavia si distrae all'ultimo secondo, Rollins lo scalcia via mentre tenta un Monkey flip e senza perdere tempo Seth connette la Curb stomp che gli vale la vittoria

Vincitore: Seth Rollins

Rollins si ferma sullo stage ad osservare i tanti pacchi regalo per Hulk Hogan, osserva quello più grosso con fare circospetto ma poi se la ride ed ecco che dal pacco più grande Ricamino Ambrose esce fuori in maniera implacabile, dando a Rollins una quantità implacabile di mazzate e costringendolo ad una fuga precipitosa tra il pubblico, prima di tenere un breve implacabile promo promettendo vendetta a SummerSlam.

E parlando di vendetta, Stephanie McMahon si palesa nell'arena per la confessione che ha annunciato di voler fare, dice che è sua missione fare ciò che è il bene del WWE universe, Superstars e Divas compresi, è suo dovere come padrona della WWE, questa sera vuole presentarci Megan, la dottoressa che sta aiutando Daniel Bryan nella sua terapia di riabilitazione, la donna viene invitata a salire sul ring e Stephanie la invita a fare la sua confessione, la donna non sembra affatto convita ma poi comincia, dice che Bryan e Brie sono brave persone e che lei sta aiutando Daniel a tornare sul ring il prima possibile, Stephanie la incalza a continuare e alla fine Megan scoppia a piangere, dice che il suo ragazzo l'ha lasciata e poi dice di non poter più essere la fisioterapista di Daniel Bryan e, in parole povere, insinua che Bryan l'abbia coinvolta in una tresca amorosa

Brie Bella arriva alla carica e pretende spiegazioni, si confronta con Megan mentre Stephanie continua a rivelare dettagli su ciò che Bryan avrebbe detto a Megan riguardo Brie durante i loro tradimenti, Brie molla un ceffone a Megan e poi attacca Stephanie chiudendola nella Yes lock, arrivano degli addetti della sicurezza a bloccarle (compreso il sempre buon Finlay) e Stephanie afferma che non aspetteranno fino a SummerSlam . . . regoleranno i conti stasera stessa!

Nota: qualcuno ricorda quella tizia che Paul Heyman e Brock Lesnar utilizzarono contro Undertaker e sua moglie Sara nel 2003?

Bene: non è che se la roba la riproponi dopo 10 anni smette di fare schifo! Non tutto funziona come il vino gente!

Nota alla nota: persino la TNA dopo Claire Lynch ha capito che certe trashate non si possono più presentare.

Passiamo ad altro, Jack Swagger sta per affrontare Cesaro sul ring

Jack Swagger (with Zeb Colter) vs Cesaro (4/5)

Dopo uno scambio di prese Cesaro tenta uno Stomp ma Swagger si allontana appena in tempo, Cesaro evita un paio di colpi del Real american ma viene poi afferrato al volo in una Powerslam, lo svizzero risponde con un Gutwrench suplex mentre dal pubblico si alzano implacabili (nel senso negativo del termine) i cori “USA”, Uppercut all'angolo per lo svizzero seguito da una serie di prese di sottomissione, Cesaro connette una Axe handle dal paletto ma la seconda è convertita da Swagger in un Belly to belly, Cesaro reagisce spedendo l'All american american fuori dal ring con un Big boot, Big boot che viene restituito poco dopo da Swagger, fortemente provato dalle prese all'addome di poco prima ma che comunque riesce a connettere la Swagger bomb, Cesaro prova un roll up, un altro Big boot ed una nuova mossa dal paletto, ma non riesce a schienare l'ex tag team partner, i due si danno battaglia sull'apron dopo un tentativo di Suplex fallito da parte di entrambi, Cesaro usa una nuova combo di ginocchiata al petto ed Uppercut al tappeto ma è ancora conto di due, lo svizzero commette tuttavia due errori dopo i quali Swagger lo chiude nella Patriot lock, nel primo Cesaro raggiunge le corde, al secondo è costretto a cedere

Vincitore: Jack Swagger

(Se non altro è meglio della sconfitta in trenta secondi della settimana scorsa)

Zeb Colter sale sul ring e promette di deportare Rusev da Portland (100% babyface baybey) e manda un messaggio a Lana, tuttavia al momento del We the people la bandiera russa scende alle loro spalle e sullo stage arrivano Lana e Rusev, tuttavia i quattro si limitano ad uno sventolare di bandiere.

Dopo la pausa pubblicitaria viene mandata in onda un'intervista pre registrata condotta da Michael Cole che ha intervistato sia Chris Jericho che Bray Wyatt, contemporaneamente, infatti i due si sono trovati in uno studio faccia a faccia, Wyatt ha rinfacciato a Jericho la sua infanzia di bambino che voleva solo compiacere il padre, padre che gli ha lasciato un vuoto che ha cercato di colmare trasformandosi in una sorta di salvatore, anche Bray aveva degli incubi ricorrenti ma non ha mai preteso di chiamarsi un salvatore, l'unico modo di salvare le persone è far loro del male, lui ha fatto del male a molte persone, non ha rimorsi, non ha coscienza, odia tutto ciò che esiste al mondo, lui è un mostro, il divoratore di mondi, Bray Wyatt. Chris Jericho in risposta dice di non aver paura di Bray e di essere diventato un sopravvissuto durante la sua carriera, non si sa mai cosa aspettarsi da Jericho e non sa che tipo di persona Wyatt si troverà di fronte a SummerSlam, ma promette di seguire le poiane, afferrarle, ficcargliele in gola ed essere il primo uomo a lasciare Bray Wyatt senza parole.

Ottimo il commento di JBL: bella intervista Michael, sei stato presente per circa 3 secondi.

È ora tempo di Divas, con la campionessa femminile AJ Lee impegnata contro Eva Marie

AJ Lee vs Eva Marie (s.v.)

Eva di blu vestita forse per omaggiare il suo nuovo idolo Bluetista (gira voce che ai tapings di NXT i due abbiano avuto un implacabile faccia a faccia), AJ fa appena in tempo a chiudere Eva in una presa prima ch Paige irrompa nell'arena e inizia a saltellare intorno al ring, Eva ne approfitta per un roll up scandaloso di rapina

Vincitrice: Eva Marie

Paige, sullo stage, esegue una poesia di scuse per AJ in cui si scusa di aver attentato alla sua vita durante i tapings di SmackDown e promette di riprendersi il titolo a SummerSlam. AJ non la prende bene e se la rifa su Eva Marie che non era stata abbastanza furba da allontanarsi, dopo aver malmenato la (finta) rossa per un po' AJ se ne va con il suo Divas Championship.

Prima dell'arrivo di John Cena sul ring veniamo a sapere che gli Usos hanno lanciato una open challenge per domani a Main Event.

È ora il momento di John Cena e della sua nuova maglia rosso smagliante, John da il tempo al pubblico di sfogarsi un po' e poi esordisce con “signore e signori, il mio nome è John Cena e in sei giorni dovrei essere conquistato da Brock Lesnar” (che così suona molto male), questo ha detto il signore dei pronostici Paul Heyman, questa domenica Lesnar mi infliggerà la batosta della vita . . . ma c'è una cosa che Lesnar non farà questa domenica e questa cosa è vincere, perché per vincere dovrebbe farmi perdere ed io non ho intenzione di piegarmi a Lesnar, perché? Perché Lesnar non si merita questo titolo, non pretende di essere imbattibile, un giorno perderà il titolo, sì, ma non sarà contro uno come Brock Lesnar, un bullo, un egocentrico, il più egocentrico che sia mai apparso in WWE, per questo non si merita il titolo, lui ha passato tanti bei momenti in WWE, ha ascoltato gli applausi e ha ascoltato i fischi, gli è stato detto che non sa lottare, ha sentito i let's go Cena ed i Cena sucks ed ogni settimana si è presentato col sorriso in faccia, questo ha portato molti di voi a pensare quando John Cena “turnerà”, quando Cena dirà che ne ha abbastanza, quando smetterà di indossare stupidi cappelli, maglie e scarpe e rilascerà l'inferno in sé? Beh questa domenica vedremo un John Cena di cui lui stesso non sarà fiero ma che sarà necessario per battere Brock Lesnar ed essere ancora campione, Brock Lesnar dice che questo ring è casa sua e noi apparteniamo a lui, beh non è questo che significa essere un campione, il ring appartiene a tutti noi, questa è casa nostra . . . ma John vuole stare al gioco di Lesnar e se veramente Brock ritiene che questa sia casa sua, beh, c'è un estraneo a casa sua, che provi a spedirlo fuori del ring se ci riesce, tuttavia Lesnar non si fa vedere e Cena ci scherza sopra sfidandolo di nuovo a farsi avanti, ancora silenzio, John promette che domenica conquisterà il conquistatore e che sarà l'uomo che ha battuto l'Uomo. The champ is here.

E siamo giunti al match tra Brie e Stephanie, ebbene sì, Brie arriva sul ring con un diverso ring attire e per l'emozione intrampola nei suoi stessi piedi ma riesce ad evitare di barcollare, tuttavia si capisce subito che c'è qualcosa che non va dato che Stephanie si presenta sullo stage in abiti formali e afferma che Megan, la donna che ha schiaffeggiato prima, ha deciso di sporgere denuncia nei suoi confronti, per questo Brie deve essere arrestata, alcuni uomini della polizia arrivano a metterle le manette per portarla al commissariato mentre Stephanie continua a prenderla in giro, Stephanie si rivolge al pubblico e dice che tutto torna indietro e che se Brie uscirà di prigione allora se la vedrà con lei a SummerSlam.

Al tavolo di commento si aggiunge, tanto per cambiare, The Miz, mentre Dolph Ziggler arriva sul ring con . . . la vecchia maglietta di The Miz, va che burlone il nostro Dolph, il suo avversario è nientemeno che Heath Slater

Dolph Ziggler vs Heath Slater

Dolph lancia la maglia a Miz rischiando di colpirlo in faccia ma Miz non si scompone più di tanto, Slater è intenzionato a scoprire se la sua buona stella sta ancora brillando ma un duro Dropkick lo riporta alla realtà, seguito da un Elbow drop. Slater tenta un roll up e Miz insinua che Ziggler sia un tipo che si distrae facilmente ed è così che intende batterlo a SummerSlam, Miz parla talmente a raffica che fatico a seguire il match, Ziggler è bloccato in una presa al collo ma reagisce con una serie di Clothesline, Slater fallisce un Neckbreaker all'angolo e Dolph lo colpisce con la Zig zag, The Miz interviene a distrarlo e Dolph lo attacca duramente, Miz riesce tuttavia non solo a salvare la faccia durante il pestaggio ma anche a far perdere Dolph per count out

Vincitore:Heath Slater via count out

Coretti per Slater il quale prima tende la mano a Dolph ma poi tenta di attaccarlo, Ziggler tuttavia se lo aspettava e lo blocca rifilandogli una seconda Zig zag.

Dopo la pubblicità scopriamo che The Miz a SmackDown ospiterà nel suo Miz TV Roman Reigns. Ma adesso è il momento del match organizzato da Kane in nome del bene del business tra Randy Orton e il rientrante Darth Fella . . . pardon, Sheamus

Randy Orton vs Sheamus (3/5)

Ti becchi l'influenza una settimana e ti cambia il mondo attorno, ad esempio ti ritrovi a non avere un posto nella card di SummerSlam, tanto è solo il secondo PPV per importanza della WWE (terzo se ci mettiamo la Royal Rumble, via). Fasi di studio iniziali seguite da una serie di pugni del guerriero celtico che sembra tornato in ottima forma, esegue un mezzo giro prima di gettare Orton a terra con una Bodyslam e colpirlo con un Flying knee drop (Sheamus che connette una mossa aerea dal paletto, miracolo), Orton prova a riprendere fiato all'apron e quando Sheamus tenta di bloccarlo per eseguire i tamburi di guerra Randy riesce a divincolarsi a fatica e a fuggire giù dal ring, i due si battagliano e Orton riesce a gettare Sheamus nell'area del timekeeper (quello nuovo) e a sbatterlo sul tavolo dei commentatori, tuttavia tornati sul ring Randy non riesce a schienare l'avversario, Sheamus anzi reagisce con una serie di Axe handle, un Jumping knee all'angolo ed un Suplex, Orton fugge nuovamente fuori dal ring per distrarre l'avversario ma ottiene solo di trovarsi nella posizione giusta per i tamburi di guerra, la Vipera subisce finché non si riprende con una classica Backbreaker che gli permette anche di connettere la Silver spoon DDT, stavolta è Sheamus che rotola fino all'apron per evitare la RKO e si riporta in vantaggio su Orton, l'irlandese si carica ma fallisce il Brogue kick, Orton tenta la RKO, manda Sheamus all'angolo e qui Sheamus viene posseduto dallo spirito di Christian e ha la bella pensata di salire sulla terza corda per una mossa aerea che viene intercettata da una RKO al volo di Orton

Vincitore: Randy Orton

E ci siamo signore e signori, alziamoci tutti in piedi per celebrare degnamente il sessantunesimo compleanno di Hulk “Arc” Hogan

No, seriamente, alzatevi in piedi, alzatevi, ADESSO!

Sul ring sono presenti Gene Okerlund e Jimmy Hart che annunciano l'arrivo dell'Hulkster, il quale fa il suo implacabile ingresso nell'arena di Portland, sale sul ring e saluta tutto il pubblico festante

Non siete ancora in piedi?

Parte un tanto commovente quanto implacabile video tributo sulla carriera di Hulk Hogan. Hulk ringrazia tutti quanti e dice che tutti gli hanno fatto un regalo di compleanno, persino Vince McMahon gli ha regalato 9 dollari e 99 per abbonarsi al WWE Network, ma, scherzi a parte, questo è il più bel giorno della sua vita e il più bel compleanno che potesse avere, certo che quando compi sessantun anni cominci a riflettere sulla tua vita, lui vorrebbe solo riuscire ad emozionarci e a lasciare un segno in noi ancora una volta come tutti noi abbiamo lasciato un segno dentro di lui, perché lui ama la WWE e il suo pubblico

Sopraggiunge a questo punto nientemeno che Ric Flair, seguito da “Mr Wonderfull” Paul Orndorff e Rowdy Roddy Piper e, infine, Kevin Nash e Scott Hall ovviamente sulle note dell'NWO. Tutto il gruppo si ritrova sul ring per portare un po' d'amore per il compleanno di Hulk Hogan, Scott Hall dice che Hogan sta benissimo vestito di rosso e giallo ma lui crede che starebbe meglio vestito di nero come quando regnava nella NWO, subito Hogan si strappa la maglia rivelando la maglia nera dell'NWO sotto di essa

Kevin Nash inizia a intonare la canzone di buon compleanno quand'ecco che a rovinare il tutto arriva Brock Lesnar, Brock e Paul Heyman salgono sul ring, Brock squadra tutti uno per uno tirando una spallata a Roddy Piper, si porta davanti ad Hogan mentre Heyman domanda cos'abbia intenzione di fare adesso Hogan, la festa è finita nonno, commenta Lesnar, ma a salvare le vecchie leggende sopraggiunge John Cena, John invita Lesnar a farsi avanti nonostante Heyman inviti Brock a non reagire, difatti Lesnar scende dal ring e comincia ad allontanarsi, continuando a sorridere, Cena non abbassa la guardia e i due continuano a squadrarsi, chiudendo così la puntata.

smileyCosa mi è piaciuto: qualche bel match questa puntata ce l'ha regalato, oltre al segmento di un Dean Ambrose che esce dai pacchi regalo (e mi torna in mente Undertaker che tira fuori da un pacco gigante un Cocker spaniel), buona anche la decisione di mettere Hogan nel finale, assicurandosi così di avere tempo per tutto il resto, nessun Damien Sandow bullizzato da un Leg drop che avrebbe probabilmente portato Hogan al più vicino pronto soccorso e solito ottimo lavoro al microfono di Paul Heyman. A Roman Reigns consiglio di interagire di più col pubblico dato che quando lo fa risulta meno legnoso del solito, cioè, non importa che fai la voce cavernosa per impressionare, se prendi una nota che non sia il do basso va bene uguale Roman, tranquillo.

cryingCosa non mi è piaciuto: la costruzione generale delle faide, tutto ha lasciato a desiderare in quest'ultimo Raw pre-SummerSlam forse con l'unica eccezione di Miz e Ziggler. Partendo dalla trashata immensa di Stephanie McMahon e la presunta amante di Daniel Bryan (e qua oltre ad Undertaker ti torna in mente Claire Lynch e il suo bambolotto), fino a una Eva Marie che schiena AJ, per non parlare di John Cena, io apprezzo il lavoro di quest'uomo ma sono anni, lustri, che vediamo lo stesso copione: sono qui da anni, sento i fischi, sento gli applausi, sto per affrontare l'avversario più forte mai affrontato e per questo darò il meglio di me, punto due punti e punto e virgola. Vogliamo parlare della rivalità via satellite di Bray Wyatt e Chris Jericho? Ah! Lo sapete che la WWE ha anche due campioni di coppia vero? Sì? Beh a quanto pare loro non se lo ricordano più.

sadConsiderazioni generali: nonostante tutto, è stato il compleanno di Hulk Hogan e il sorriso che mi ha strappato ha fatto sembrare il resto della puntata meno amaro . . . per quei cinque magici minuti. I colpi di coda li avremo a SmackDown, ma ecco come la WWE ha deciso di presentarsi in vista di SummerSlam. Soddisfatti?

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta.

 

Voto alla puntata: 6, ma implacabile.

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname