Pubblicità

Monday Night Raw vi da il benvenuto dal Dunkin' Donuts (celeberrima catena di venditori di caffè e ciambelle) Center di Providence, capitale del glorioso Stato del Rhode Island. Alla tastiera, Ysmsc.

È la voce di Bray Wyatt ad accoglierci, con il promo che ha anche chiuso la puntata di SmackDown della settimana scorsa, ci chiede se abbiamo udito la buona notizia, Daniel Bryan si era perduto, ma ora è finalmente a casa. La telecamera stacca sull'arena e scopriamo che i fratelli Usos sono già sul ring, perciò è confermato che la puntata si aprirà con il preannunciato match tra i samoani, Daniel e Bray Wyatt, le luci si spengono e la famiglia Wyatt al completo compare, Daniel e Bray salgono sul ring, pronti a lottare

Daniel Bryan&Bray Wyatt (with Luke Harper&Erick Rowan) vs The Usos (2/5)

Il nuovo duo parte molto bene e con dei cambi rapidi e ben studiati isolano quello che credo sia Jey, ci sono ancora molti cori per Daniel ma questi sembra concentrato esclusivamente sul match, colpendo Jey sull'apron ring, Bray infierisce poi con una Clothesline all'angolo, Daniel sembra aver apportato alcune modifiche al suo repertorio per adattarsi allo stile dei Wyatt, finalmente Jey riesce a dare il cambio a Jimmy che cerca di mettere in difficoltà Bryan con un Samoan drop, interviene dunque Bray ma entrambi finiscono fuori dal ring e vittime di un Suicide dive dei samoani, quando questi sono pronti ad uno Splash combinato i restanti membri della family intervengono facendo scattare la squalifica

Vincitori: The Usos via DQ

nonostante subiscano alcuni colpi, i due riescono a fuggire, sferrando anche un Superkick a Daniel Bryan prima di fuggire verso lo stage: Bryan sembra turbato ma Bray gli sussurra alcune parole all'orecchio e Daniel prontamente si inchina al suo cospetto, subendo poi la Sister Abigail, probabilmente come punizione per la loro sconfitta, Harper e Rowan aiutano Bryan a rialzarsi ed il quartetto si allontana verso il backstage, come ultimo gesto, Bray abbraccia Daniel.

Curiosità from Raw riguardo quanto saremo fighi se acquisteremo il WWE Network, ma stranamente stavolta mi sento di dargli fiducia. Torniamo sul ring dove sarà Damien Sandow ad entrare in azione, ma non prima che un video ci mostri il recap del suo fallito incasso del Money In The Bank contract in ottobre . . . perché il suo avversario è proprio John Cena! Di ritorno a Raw per la prima volta dall'inizio dell'anno, nonché dopo due settimana di assenza dagli schermi

John Cena vs Damien Sandow (3.5/5)

Sandow chiude John in una Headlock ma questi si libera e ribalta la situazione, volendo dimostrare che è in perfetta forma, Sandow non si lascia intimidire e nella prima parte del match la contesa è più che equilibrata, dopo la pubblicità Damien subisce il 5 knuckle shuffle ma riesce a ribaltare un tentativo di AA e tentare uno schienamento, Sandow si libera anche della STF e applica una nuova tecnica di sottomissione alle gambe (nuova nel senso che mi sembra l'abbia usata raramente), l'azione si sposta su uno dei paletti dove ad averla vinta è infine Cena dopo una Tornado DDT, secondo tentativo di AA ancora evitato e nuovamente una culla di Sandow, questi prova la You're welcome ma stavolta è John a liberarsi, chiude Damien nella STF ma questi raggiunge le corde e chiude a sua volta Cena in una Crossface, John tuttavia si alza in piedi e stende Damien con la AA

Vincitore: John Cena

Dopo aver vinto John abbraccia il padre, che è tra il pubblico

Nota: considerato che avremmo potuto sorbirci un nuovo Sandow vs Khali, bentornato Jhonny Boy!

Veniamo informati che i New Age Outlaws combatteranno nuovamente a Raw in un rematch di SmackDown, faranno infatti nuovamente squadra con CM Punk contro lo Shield. Dopo la pubblicità al tavolo di commento viene dato il bentornato al buon vecchio Jerry Lawler, prima di concentrarci sull'annuncio del WWE Network, viene infatti mostrato un video di presentazione del Network. Dopodiché ci si sposta nell'ufficio del GM, dove Brad Maddox e Kane hanno una discussione, Maddox propone un rematch tra gli Usos, Bryan e Bray questa stessa sera, ma che sia uno Steel Cage match, Kane dice che la sua idea è migliore in quanto sarà sì uno Steel cage, ma la porta sarà ben chiusa e l'unico ad avere la chiave non sarà un arbitro, ma lui stesso.

Torniamo sul ring e accogliamo Big Show, pronto per tornare in azione dopo settimane, risuona la theme song dei Real Americans con Zeb Colter che si presenta con un cartello “You are a BIG part of the problem”, l'avversario di Big Show sarà Jack Swagger

Jack Swagger (with Zeb Colter&Antonio Cesaro) vs Big Show (s.v.)

Show praticamente con solo spallate e bracci tesi lancia Swagger in lungo e in largo, prima di venire steso con una Chokeslam

Vincitore: Big Show

Cesaro sembra voler intervenire ma poi fugge oltre le barricate, mentre Colter sale sul ring a sincerarsi delle condizioni di Swagger, Show torna sul ring con un sorrisetto in volto e sembra voler stendere Zeb, Cesaro prova ad intervenire ma viene ricacciato indietro, Show prepara il pugno ed alla fine lo sferra, mettendo Colter KO

Nota: ma perché il povero Zeb e non Cesaro al limite? Ok che se sei face puoi pure rubare le caramelle a un bambino e venir applaudito, ma così si esagera.

Dopo la pubblicità sopraggiungono i New Age Outlaws, pronti dunque per il loro match, Road Dogg afferma che insieme hanno combinato Old School e New School, prima della presentazione di rito, i due vengono accolti splendidamente (commento geniale di JBL sul fatto che Billy Gunn potrebbe essersi scordato il copione), poi i due annunciano il loro compagno di stasera, CM Punk, lo Shield come sempre sopraggiunge dalle scalinate, Seth Rollins sfoggia un'inquietantissima maglia a maniche lunghe (tra parentesi, il regno di Ambrose è adesso il secondo regno più longevo, secondo solo a MVP, se non si contano i campioni della ex WCW)

CM Punk&New Age Outlaws vs The Shield (3/5)

Dean Ambrose parte con rabbia contro Billy Gunn ma perde progressivamente il controllo del match, quando CM Punk entra in azione Ambrose si avvicina al suo angolo ma non da il cambio ai compagni e continua a subire le offensive dei face, si libera da un tentativo di GTS e finalmente da il cambio (pop considerevole per Roman Reigns quando entra nel ring), Punk non si lascia intimidire e dopo aver subito l'offensiva del samoano riesce a gettarlo fuori dal ring e colpirlo con un Suicide dive, con Rollins Punk incontra qualche difficoltà e Reigns lo colpisce con un doppio calcio dall'apron (carina come mossa), il ragazzo di Chicago rimane così isolato dai tre membri dello Shield e scaraventato fuori dal ring, qui Punk getta Ambrose contro i gradoni ma il trio continua a impedirgli il tag con i compagni, Reigns fa il classico gesto “suck it” ai NAO, finalmente Punk riesce a liberarsi per dare il cambio ai due ma improvvisamente questi scendono dall'apron e . . . se ne vanno verso lo stage, Punk resta solo contro tre e alla fine soccombe alla Spear di Roman Reigns

Vincitori: The Shield

Il trio sembra andarsene ma poi Reigns ci ripensa ed i tre somministrano la Triple powerbomb a Punk.

Backstage, Bray Wyatt tiene un promo dicendo che la società stessa è una gabbia e dentro lo Steel cage match stasera troveranno la libertà, troveranno l'assoluzione

Il prossimo è un tag team match femminile, le Funkadactyls si scontrano con AJ Lee (che torna in azione negli show principali dopo un paio di settimane) e la fidata Tamina, intanto tra il pubblico viene inquadrata . . . Emma! Ehilà!

Funkadactyls vs AJ Lee&Tamina Snuka (1.5/5)

Incominciano Tamina e Cameron con uno schiacciante vantaggio della samoana, questa da il cambio a AJ che mantiene il controllo chiudendo Cameron in una Headlock, questa si libera ma prontamente AJ colpisce Naomi che cade dal ring e non può dare il cambio a Cameron, che viene schienata dopo lo Shining wizard

Vincitrici: AJ Lee&Tamina

Le due sembrano voler infierire su Cameron ma Naomi si riprende e spedisce entrambe fuori dal ring, colpendo AJ con la Rare view

Nel backstage un Randy Orton parecchio . . . fumino, è alla ricerca dell'Authority. Intanto un annuncio ci informa che dopo la pubblicità verrà annunciato il primo nome della Hall Of Fame classe 2014. Prima troviamo ancora Randy, ancora alla ricerca dell'Authority, che raggiunge Kane chiedendo dove siano Triple H e Stephanie, chiede protezione, ma Kane in risposta lo calma dicendogli di comprenderlo e che stasera potrà sfogare la sua frustrazione su Kofi Kingston, è stato un piacere, afferma Randy andandosene.

Ed il primo nome della WWE Hall Of Fame classe 2014 è . . . The Ultimate Warrior!

UFFICIALE: ULTIMATE WARRIOR NELLA WWE HALL OF FAME CLASS 2014

Di bellezza in bellezza, Renee Young intervista Paul Heyman mostrandogli le immagini dell'attacco di Big Show a Brock Lesnar, atto che Heyman definisce come un immotivato attacco ad un uomo innocente, un atto semplicemente . . . stupido! Non è certo intimidito dal fatto che Show abbia messo KO uno come Jack Swagger ed il suo manager, non è impressionato lui e non è certo impressionato il suo cliente, Brock Lesnar.

Dopo quest'intervista arriva sul ring Randy Orton per il suo preannunciato match contro Kofi Kingston

Randy Orton vs Kofi Kingston (3/5)

Randy viaggia ancora con entrambe le cinture e questo ci piace, la vipera parte molto sicura di sé nonostante Kofi opponga una strenua resistenza, il giamaicano è tenuto sistematicamente a terra e poi gettato fuori dal ring, Kofi ha una reazione e sbatte più volte la testa di Randy sul tavolo di commento, tuttavia questo non basta e tornati sul ring Orton sembra non aver risentito affatto dei colpi subito, somministrando un Superplex a Kingston, si compiace di se stesso col pubblico e questo da a Kofi la possibilità di una reazione, con una bella Flying clothesline dall'apron ring, anche fuori dal ring la vipera trova la via di fuga eseguendo una Backbreaker sulle barricate ai danni di Kofi, questi tenta un Trouble in paradise ma Orton si aggancia alle corde evitandolo e gettando Kofi ancora fuori dal ring e contro i gradoni, il campione non è ancora pronto per la RKO, colpisce l'avversario con dei poderosi calci alla testa ma perdendo tempo da svariate occasioni di ripresa a Kofi, durante l'ultima azione Randy è pronto all Silver spoon DDT ma Kofi ribalta all'improvviso con un roll up

Vincitore: Kofi Kingston

Randy è furente e comincia a colpire di tutto, dai gradoni al tavolo di commento, tra il pubblico c'è ancora il padre di John Cena e Randy lo attacca, venendo fermato dalla security prima che lo stesso Cena accorra per sincerarsi delle condizioni del padre. Dopo la pausa scopriamo che il padre di John è stato portato via in ambulanza, in barella e con un collare protettivo al collo, accompagnato dal figlio

Nota 1: 3 pugnetti gli ha tirato Orton. Nota 2: ho una sensazione di déjà vu del 2007/2008 io, che nel 2007 neanche la guardavo la WWE, per dire.

Ma adesso è il momento di un nuovo tag team match ed in azione troviamo i campioni di coppia contro i Rybaxel

Rybaxel vs Rhodes Brothers (nota: son stufa dei loro cambi di nomi, chiamiamoli così) (2.5/5)

Parte il sempre più in forma Goldust che mette in difficoltà Axel costringendo a dare il cambio all'uomo dei tweet Ryback, il quale finisce vittima di un immediato Moonsault di Cody, gli heel riacquistano terreno isolando Goldust, parte sin troppo lenta a mio avviso, c'è poi un doppio cambio ed entra Cody che sfodera le sue trademark moves su Axel, i due fratelli si liberano di Ryback sull'apron ring e Cody finisce poi Axel con la Cross Rhodes

Vincitori: Rhodes Brothers

Dopo la pubblicità è subito tempo di un altro match, Rey Mysterio torna in azione da singolo dopo diversi match in tag team ed il suo avversario sarà Alberto Del Rio, prima del match vediamo un promo di Rey in cui il folletto di San Diego dice di aver vinto la Royal Rumble nel 2006 e aver stabilito il tempo di permanenza nel match più lungo della storia, l'ha fatto 8 anni fa e può farlo ancora, sembra una dichiarazione ufficiale della sua partecipazione alla Royal Rumble di quest'anno

Alberto Del Rio vs Rey Mysterio (2.5/5)

Rey tenta quasi all'istante una 619 costringendo Del Rio a una fuga precipitosa fuori dal ring, dove viene comunque colpito da una mossa dall'apron di Rey, Del Rio si riprende puntando al braccio sinistro di Rey e ribaltando un tentativo di Crossbody in una Backbreaker, dopo aver sofferto a lungo Rey riesce a gettare il messicano fuori dal ring e riprendendo il ritmo connettere poi la 619 ma Alberto lo blocca prima che possa completare la manovra con il tuffo dal paletto, lo chiude nella Cross armbreaker e Rey è costretto a cedere

Vincitore: Alberto Del Rio

Alberto prende il microfono e chiama il nome di Batista, sapendo che questi e Rey sono amici, quello che gli è accaduto sarà quello che accadrà anche all'Animale, alla Royal Rumble sarà lui a gettarlo oltre la terza corda, così tutta la massa di ignoranti smetterà di parlare di Batista e parlerà di Alberto Del Rio.

Negli uffici Kane viene raggiunto da un malridotto CM Punk che chiede spiegazioni per le azioni dei New Age Outlaws, da la colpa a Triple H e gli consiglia di non nascondersi dietro ai suoi amici o a sua moglie, Kane risponde che è pronto a scommettere l'Authority non aveva idea di cosa avrebbero fatto i New Age Outlaws, ma anzi, ha appena ricevuto una telefonata, l'Authority pensa che CM Punk potrebbe essere nel main event di WrestleMania, ne ha le capacità, forse, l'Authority vuole dunque dare a Punk la possibilità di vincere la Royal Rumble, inserendolo nel match a 30 uomini, Punk chiede se sia veramente nel Royal Rumble match, se è così non ha problemi con l'Authority al momento . . . ma ha un problema con Kane.

UFFICIALE: CM PUNK È NEL ROYAL RUMBLE MATCH

Ed è dunque arrivato il momento del main event, ma prima dello Steel cage match scopriamo che questo venerdì a SmackDown i New Age Outlaws saranno nuovamente in azione, questa volta contro i campioni di coppia, i fratelli Rhodes. Tutto è dunque pronto per il main event, sopraggiunge Kane che si premura di mettere il lucchetto alla porta della gabbia, dato che è appunto lui l'unico ad avere le chiavi

Steel cage match Bray Wyatt&Daniel Bryan vs The Usos (3/5)

Il primo ad assaggiare il metallo è uno dei fratelli Uso, gettato oltre le corde da Bray e sempre uno dei fratelli è il primo a cercare di uscire dalla gabbia, rimanendo bloccato sulla cima di essa assieme a Daniel Bryan, Bray Wyatt interviene e trattiene il samoano per impedirgli la fuga, riuscendoci e gettandolo nel ring, anche Daniel prova ad uscire ma viene trattenuto da Jimmy, che connette anche una bella mossa dal paletto ai danni di Bray Wyatt, Daniel fallisce ancora un tentativo di scalata alla gabbia finendo vittima di una mossa combinata ma venendo salvato dallo schienamento da Bray, il santone è pronto per la Sister Abigail ma un Superkick gliela impedisce, da fuori Rowan e Harper tentano di rallentare come possono i samoani, impegnati nella scalata della cella, i due vengono raggiunti sia da Daniel che da Bray, Bryan finisce per cadere e trascinare con sé anche Bray, regalando la vittoria agli Usos, uno colpisce con un Crossbody Erick Rowan cadendo dalla gabbia e l'altro scende a terra mentre Harper va ad aiutare il compagno

Vincitori: The Usos

Bray Wyatt sta, ancora una volta, ridendo, si avvicina a Daniel e nuovamente gli sussurra all'orecchio, Bryan sta per subire ancora la Sister Abigail ma all'improvviso si sottrae, nel fragore generale, i due si guardano a lungo, Bray si mette in ginocchio allargando le braccia, si rialza dandogli del codardo, poi lo attacca ed i due iniziano a pestarsi, Bryan chiude Bray all'angolo colpendolo ripetutamente con i suoi calci, si toglie il costume (da gommista) scoprendo il suo vecchio ring attire ed in ultimo stende Bray con la sua finisher (Fus ro knee!), sale sul tetto della gabbia e festeggia con il pubblico in un tripudio di “yes!” e concludendo la puntata di Raw.

smileyCosa mi è piaciuto: non essendo totalmente soddisfatta della storyline tra Daniel Bryan e la Family non posso dire che il main event mi abbia soddisfatta appieno, una puntata fiacca, con certo degli annunci importanti (Ultimate Warrior nella HOF) e con degli sviluppi di storyline altrettanto importanti (Punk nella Rumble, Daniel Bryan che tradisce Bray) ma in generale match che definire sottotono è dire poco e anche dal punto di vista delle storyline ben più di un buco da tappare, menzione speciale al match tra Cena e Sandow, Damien si dimostra un worker ottimo

cryingCosa non mi è piaciuto: riallacciandomi al discorso precedente, siamo a due settimane dalla Rumble e finora solo Alberto Del Rio si è prodigato in un promo al riguardo (se non si conta il riquadro registrato di Rey), come al solito non si vedono match titolati all'orizzonte salvo quello per il WWE World Heavyweight Championship, nemmeno la gestione dei NAO mi ha convinto del tutto, e poi, troveremo una spiegazione logica per tutto il dolore mentale che Randy Orton sembra stia provando da quando è finito nella storyline dell'Authority?

sadConsiderazioni generali: tante domande a cui urge trovare risposte. La storyline tra Bryan e Bray Wyatt si concluderà alla Rumble, adesso che il tradimento che tutti credevamo sarebbe avvenuto il 27 gennaio si è consumato quest'oggi? Daniel vincerà la Rumble? CM Punk è ormai prossimo allo scontro con Triple H in quel di WrestleMania? O anche per lui ci sono possibilità di vincita della Rissa Reale? A SmackDown dovremo aspettarci una sua inferenza nel match dei New Age Outlaws? La storyline dello split dello Shield è stata accantonata? Perché se sei face puoi spaccare la faccia a un vecchietto e venir tifato? Perché tre pugnetti di Randy Orton fracassano l'osso del collo? PERCHÉ NON C'ERA BAD NEWS BARRETT?

La puntata è terminata, Ysmsc vi saluta

PS We Love You Emma

Voto alla puntata: 6++

 

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname