Jay Lethal contro Tommaso Ciampa, nuovamente contro, nuovamente per il ROH Television Title: chi vincerà?

Pubblicità

Team Benchmark (Bill Delay & Will Ferrera) vs. Hanson & Raymond Rowe (2/5)
I finalisti del TPT non perdono tempo e, accumunati da un mutuo rispetto l'uno verso l'altro, fanno coppia contro un escluso (per sua volontà) dal torneo e dal fido aiutante. Il match è un dominio dei due finalisti, con Delay e Ferrera che mettono a segno solo alcuni colpi ma non danno mai l'idea di poter infastidire i due colossi. La vittoria va proprio a Hanson e Rowe, grazie alla Death Rowe su Ferrera.
Vincitori: Hanson & Rowe
Michael Elgin li raggiunge sul ring al termine del match. Si congratula con loro per la vittoria ottenuta e parla di come sia stato impressionato da loro già dalla finale del torneo. In una disciplina come il wrestling ed in una federazione come la ROH il rispetto conta tantissimo e va guadagnato lottando duramente; i due, però, hanno dimostrato di meritarsi il rispetto di Elgin. Unbreakable dice che da ora in poi guarderà loro le spalle e si aspetta che i due facciano lo stesso, ed Hanson & Rowe accettano. Elgin conclude avvisando Adam Cole che sta arrivando a strappargli la cintura dalla vita, diventando nuovo ROH World Champion.

Gli Outlaw Inc. raggiungono Kevin Steen sul ring, il quale si aspettava invece Cliff Compton. Kingston propone a Steen di entrare a far parte del loro team ma Kevin, ricordando l'esperienza degli SCUM, declina l'invito, apprestandosi a lasciare il quadrato. Eddie lo ferma e sembra scattare una rissa tra i tre. Nigel McGuinnes ed alcuni arbitri fermano il tutto, riportando la questione ad un match 1 vs. 1. Gli Outlaw Inc. fanno la morra cinese per decidere l'avversario di Steen e Homicide vince…

Homicide (w/Eddie Kingston) vs. Kevin Steen (2/5)
Neanche lo Steen più in forma può tirare fuori cose decenti da un Homicide che è più cotto di una fiorentina. Al commento, giustamente, ricordano il fatto che questi due sono stati ex-campioni del mondo, ma l'Homicide campione era un lontano parente di quello attuale. Kingston prova ad intervenire ma il match non decolla mai fino alla squalifica finale data dal Backfist di Eddie su Kevin, il quale si preparava per il package Piledriver su 'Cide.
Vincitore: Kevin Steen by DQ
Eddie attacca Kevin insieme a Homicide. I due stanno per infliggergli una grossa punizione ma il provvidenziale intervento di Clif Compton sventa tutto, anche se Cliff non sembra dalla parte di Mr. Wrestling (sembra più avercela con gli Outlaws).

Gli Adrenaline RUSH sono carichi per il loro match titolato contro reDRagon, shot conquistata battendo proprio i campioni in un Proving Ground Match alcune settimane fa. I due sanno di avere le qualità necessarie per poter strappare quelle cinture a Fish & O'Reilly e nel prossimo incontro ripeteranno la vittoria ottenuta.

Nigel McGuinnes si trova sul quadrato, pronto a presentare il prossimo PPV, Supercard of Honor VIII, Viene però interrotto da Jay Briscoe non appena parla di match per il titolo mondiale. L'ex campione del mondo insiste nel catalogare il suo titolo (la replica che porta sempre con sé) come quello mondiale. Dice di averlo addirittura difeso contro Cole (cosa avvenuta in un Singles Match di qualche settimana fa). Jay spinge però per rendere chiara la situazione, con un match di unificazione delle cinture. Nigel è d'accordo ed andiamoi verso…un LADDER WAR! Entrambe le cinture verranno sospese ed il campione sarà colui che le strapperà entrambe dalla sommità. Adam Cole si palesa all'entrata del backstage, stupito per quanto ha appena sentito. Si rivolge al Matchmaker, ricordandogli che 1. gli ha messo tutti contro nel Tag Team Triple Threat, con quella stipulazione poco prima del match e 2. Nigel si fa abbindolare dai racconti di Jay quando, in realtà, ha solo ottenuto una vittoria in un No-Title Match. Non c'è nessuna disputa su chi è il vero campione poiché si tratta solo ed esclusivamente di Cole. Se vuole un match di unificazione, l'avrà, così Cole dimostrerà una volta per tutte chi è l'unico vero campione. Cole continua a provocare Jay quando arriva dal nulla Michael Bennett, il quale colpisce l'ex campione con un Low Blow. I due heel partono col pestaggio ma in aiuto di Jay giunge il fratello Mark, il quale allontana tutti armato di una sedia. Il match è stipulato ma Cole ha trovato un nuovo alleato su cui contare (oltre ad Hardy).

La Decade al completo ci parla del match della prossima settimana, dove saranno tutti impegnati in un Six Man Tag Team Match contro gli Adrenaline RUSH & Andrew Everett. I tre dicono di aver visto tanta gente andare e venire in federazione come i tre avversari. L'unica cosa che chiedono loro è di conquistare il loro rispetto, per poi poter lasciare un segno nei prossimi 10 anni della ROH. Jacobs dice che loro tre non sono dei cattivi ragazzi ma vogliono solo avversari veramente tosti e, se i tre proposti lo saranno, allora stringeranno loro la mano al termine del match.

ROH Television Title Match
Tommaso Ciampa (c) vs. Jay Lethal (4/5)

I due provano a portare la contesa a quei livelli di aggressività ed intensità che avevano caratterizzato la loro rivalità qualche anno fa. Tentativo riuscito a metà ma risulta comunque un gran match, supportato alla grande dal pubblico. Lethal sembra veramente determinato e costringe più volte Ciampa all'angolo, arrivando vicinissimo alla vittoria in un paio di circostanze. Tuttavia, a "salvare" Tommaso arriva un episodio: Truth Martini giunge a bordoring a provocare Matt Taven, il quale era seduto al tavolo di commento; l'ex TV Champ un po' lo sopporta poi passa invece alle maniere forti e ne nasce un parapiglia all'esterno del quadrato. Lethal avrebbe vinto il match ma l'arbitro non vede; Ciampa trasforma il Sunset Flip nel Project Ciampa e si aggiudica questo match
Vincitore: Tommaso Ciampa
I due contendenti si lanciano sguardi di fuoco e pare che la cosa sia ben lungi dall'essere conclusa. 

Cosa mi è piaciuto: in generale tutta la puntata, con buoni match (il main event) ed ottimi segmenti, INEDITI, a mandare avanti le rivalità in vista del prossimo PPV;
Cosa non mi è piaciuto: se proprio devo dirla tutta, i primi match, che sono comunque nello standard per uno show settimanale di wrestling.

Alla prossima settimana and have a nice day!
8-Bit

 

8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW (di cui ne ripercorro la storia sul mio blog). Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.