UFC 208: Holm vs Randamie
Barclays Center, Brooklyn, New York, Stati Uniti

Pubblicità

UFC 205-206 e 207 sono stati ppv elettrizzanti ed eccellenti, riuscirà UFC 208 a seguirne le orme? Diciamo che il talento e la card sono di ottimo livello, torna Anderson Silva, abbiamo un Souza vs Boetsch che è fondamentale per Jacarè e la sua voglia di title shot, si rivede Teixeira che avrà vita dura contro Lewis ed il main event è tutto femminile, Holm vs De Randamie promette spettacolo, striking ad alti livelli. Come è andata? Vediamo un po’!

Pesi leggeri, Dustin Poirier vs Jim Miller
Primo incontro della main card, decisamente allettante, parte bene Poirier a suon di calci bassi, Miller risponde con il sinistro al corpo ed un calcio basso esterno. Poirier continua con i calci, Miller risponde uguale. Uppercut di Poirier che spinge Miller contro la rete, gancio sinistro importante per lui durante il clinch. Miller con un bell’uppercut ed un destro, poi body kick mentre Poirier risponde con il sinistro, combo di Miller testa-corpo. Sfida molto aperta, i due battagliano con regolarità. Gancio sinistro per Poirier, Miller attacca a testa bassa e mette per terra l’avversario, trova subito la posizione di monta alla schiena, grande reverse per Poirier, i due affondano i colpi come fosse una rissa da hockey, finale incandescente. Match molto interessante, vantaggio per Jim Miller. Si riparte dal secondo round, Poirier va in pressing, risponde Miller con un calcio esterno, sinistro di Poirier che insiste con questa soluzione. Doppio calcio di Miller, entrambi lavorano piuttosto bene col sinistro. Battaglia infernale, rissa importante, finta di sinistro e gran destro di Poirier, Miller continua a lavorare al corpo, 5 pugni a fila per Poirier mentre Miller cerca il takedown senza ottenerlo, allora è l’avversario è trovarlo, ma per pochi secondi.

I due tornano in piedi, calcio alla testa per Miller e combo notevole finale per Poirier. Wow! Match a velocità elevatissima! Torna in parità Poirier. Round 3 di un match bellissimo, destroy di Miller e calcio esterno basso, di nuovo, ottima partenza per Jim, altro calcio e Poirier va a terra. Gancio destro di Miller, assolo per lui, altro calcio, prova ancora Miller, ma stavolta Poirier lo prende al volo e lo mette a terra per pochi secondi. I due lottano ancora a viso aperto, ma si vede che sono stanchi, Miller trova il takedown e cerca la kimura, è stretta, ma finisce il round! Opening match pazzesco, veramente tostissimo. Vince Poirier per decisione maggioritaria, ci sta, Miller meglio nell’ultima ripresa, ma meno propositivo nei primi 2 round.
Winner by majority decision: Dustin Poirier

Pesi massimi-leggeri, Glover Teixeira vs Jared Cannonier
Altro incontro dalle grandi prospettive, ci può essere uno spettacolo notevole, parte bene Glover con un grande destro ed un altro. Jab di Cannonier, mentre il brasiliano cerca il takedown e lo torna, guardia laterale gomitata per lui poi cerca la ghigliottina, ma bravissimo Teixeira a cerca un arm triangle, alcuni pugni per lui, sul finale ginocchiata e pugno di Cannonier. Primo round abbastanza anonimo, vantaggio per Glover. Round 2, parte col jab Cannonier, Glover risponde con il destro, sinistro importante di Cannonier, che conclude un takedown, gomitata di Teixeira, ottima difesa di Cannonier, ma il brasiliano lavora benone a terra, cerca di prendere il braccio dell’avversario senza riuscirici. I due tornano in piedi, jab di Cannonier e sinistro importante di Teixeira. Leg kick di Cannonier, doppio colpo corpo-testa per Glover, doppio jab di Cannonier, gancio destro di Glover che conclude al corpo dell’avversario. Vantaggio ancora Teixeira nel secondo round. Round finale, body kick di Cannonier, takedown del brasiliano che connette alcune gomitate, ma Glover sta sanguinando, scramble tra i due, Cannonier conquista la guardia laterale, ma Glover continua ad infierire con i gomiti, ottimo davvero il lavoro di Teixeira, pugni al corpo ed in testa, Cannonier in difficoltà, non riesce ad opporre resistenza e per sua fortuna finisce round e match. Vittoria senza dubbi di Glover Teixeira che ha vinto tutti i round e porta a casa una preziosa vittoria per decisione unanime.
Winner by unanimous decision: Glover Teixeira

Pesi medi, Ronaldo “Jacarè” Souza vs Tim “The Barbarian” Boetsch
Round 1, subito front kick per Jacarè sull’addome di Boetsch, il quale risponde con un leg kick. Uppercut per il barbaro, ginocchiata di Souza, calcio basso di Boetch, di nuovo, ma Jacarè risponde con un colpo duro al corpo. Gancio destro di Boetsch, leg kick per Souza che poi schianta per terra Boetsch con un velocità incredibile, posizione di monta, pugni per lui, hammerlock repentino di Souza, veramente ben fatto ed il barbaro cede! Che bellezza! Wow! Altra grande affermazione per Souza, dategli il match titolato subito!!!
Winner by submission: Ronaldo “Jacarè” Souza

Co-Main Event, Pesi medi, Anderson “Spider” Silva vs Derek Brunson
Penultimo match della main card, ritorna in pista Anderson Silva contro un fighter molto valido ed in grande ascesa come Derek Brunson. Inizio assolutamente soporifero, niente da segnalare per circa un minuto, poi Brunson attacca con un duro calcio basso, risposta di Silva con un gancio destro. Ancora Brunson sulle gambe del brasiliano dentro e fuori, sinistro di Spider. Risposta di Brunson con alcuni pugni, clinch veloce, ma i due si separano. Ottimo destro del fenomeno carioca e gancio sempre per lui. Silva cerca il Thai clinch, pugni per lui e ginocchiata, doppio calcio alle gambe di Brunson, Silva chiude la distanza e spinge Brunson contro la rete, poi se ne libera e manca una ginocchiata volante prima del termine. Leggero vantaggio Brunson, ma match in equilibrio e finora piuttosto scarico di contenuti. Si riparte per il secondo round, ancora ritmo molto basso, parte Brunson con un calcio basso ed un sinistro. Calcio mancato di Silva che comunque avanza, bel back fist e calcio alla pancia di Brunson, il quale trova un veloce takedown, ma Silva si rialza subito. I due sono contro la rete, ginocchiata di Brunson, gomitata per il brasiliano, Brunson trova un paio di colpi brevi ed i due si separano.

Leg kick debole di Brunson, doppio jab di Silva e calcio al corpo, finale con un bel body kick per l’ex campione pesi medi e jab a concludere. Silva ristabilisce la parità nell’incontro in questo secondo round, match comunque piuttosto noioso. Terzo e ultimo round, ancora partenza a calci per Brunson che cerca il takedown a una gamba senza fortuna, ginocchiata di Spider ed immediato uppercut di risposta per Brunson, altro takedown bloccato da Silva, front kick per lui e jab molto buono. I due scambiano col jab, body kick di Brunson, head kick di Silva, ancora Thai clinch e nuovi pugni per Spider. Sinistro di Silva, jab di Brunson, sinistro per Spider, mentre Brunson finalmente connette il takedown, posizione di monta, gomitata debole di Silva ed un match molto al di sotto delle aspettative va in archivio. Terzo round leggermente a favore di Brunson, ma i giudici danno vittoria addirittura unanime ad Anderson Silva… dopo l’infortunio alla gamba contro Weidman non è più lui, vittoria molto discutibile e poco chiara.
Winner by unanimous decision: Anderson “Spider” Silva

Main Event, UFC Women’s Featherweight Championship Match, pesi piuma donne, Holly “The Preacher’s Daughter” Holm vs Germaine “The Iron Lady” de Randamie
It’s main event time!!! Importante incontro infatti è l’incontro inaugurale e che mette in palio per la prima volta in UFC, il titolo pesi piuma femminile. La Holm può diventare la prima campionessa in due categorie differenti, gallo e piuma. Subito in pressing la Holm, calci bassi per l’ex campionessa pesi gallo, ma GDR non si scoraggia, avanza verso l’avversaria e connette un pesante calcione interno. E un altro, destro potente per la De Randamie, ancora, sinistro sempre lei e combo, GDR scatenata. La Holm risponde con un calcio basso esterno, muay thai fight per il momento, grande impressione per ora destata dalla GDR. Holly sprinta bassa e cerca un takedown, ma l’avversaria risponde alla grande e per poco non ribalta la presa. Altro rush della Holm, clinch tra le due e ginocchiata a chiudere il round per GDR che è in vantaggio in questo scorcio di incontro. Round 2, la Holm riparte con i calci bassi, risponde la GDR che connette uno splendido destro. L’americana ex campionessa risponde bene con un calcio alto ed una ottima combo. Altra combo per Holly, poi calcio frontale, ma ancora colpisce duro di rimessa la De Randamie. Body kick della Holm, la de Randamie manca la risposta. Le due si abbracciano e vanno contro la gabbia, ginocchiate veloci per entrambe, situazioni di stallo, la GDR ribalta e connette due ginocchiate. La Holm trova il modo di connettre un bel destro rovesciato, altre due ginocchiate importanti per la De Randamie che continua questo lavoro sfiancante prima di chiudere il round con un colpo nettamente oltre la sirena che fa arrabbiare la Holm. Secondo round sempre a favore della De Randamie.

Calcio laterale della Holm, calcio basso per GDR che connette un’altra ottima combo, Holly a vuoto completamente, destro importante della De Randamie. La Holm gira intorno all’avversaria, doppio pugno per GDR e calcio all’addome della bionda americana. Calcio basso esterno per la Holm, stessa moneta per la De Randamie. Leg Kick della Holm che cerca di prendere l’avversaria che forse si attacca alla rete per evitare il takedown. Si resta in piedi, la GDR ha molto più vigore, tripla combo e gancio destro per lei. Calcio basso della Holm a spezzare il ritmo dell’avversaria, la Holm trova il timing perfetto e colpisce duro GDR, la quale risponde con un doppio colpo dopo la sirena. Altro warning per lei e niente penalità. Altro round per la De Randamie nonostante le due porcate finali. Round numero 4, parte ancora forte la Holm con una bella combo, ginocchiata nel clinch e lavora la GDR contro la gabbia. Poco lavoro tra le due, l’arbitro chiama il break, la De Randamie trova un calcio esterno, body kick per la Holm, altro calcio esterno basso per la GDR e la Holm spezza il ritmo con un clinch. Ginocchiata poderosa di GDR, altre ginocchiate corte tra la due, la Holm non trova per poco il takedown anche perché la De Randamie continua a lavorare piuttosto bene con la ginocchia, soprattutto alla fine quando connette una gran ginocchiata al mento di Holly. Grande prestazione della De Randamie, anche il quarto round è suo. Siamo alla fine, quinto round, atlete stanche, si parte col solito canovaccio di calci da parte di entrambe, body kick per la Holm che trova un bel destro che sembra aver impattato bene contro l’avversaria. Clinch tra le due, veramente esauste, sinistro della Holm e leg kick, nuovo clinch, c’è poco da dire e raccontare, le due sono veramente cotte, lavorano debolmente con le ginocchia, pubblico che ingenerosamente fischia non capendo quanto siano stanche le due. Altra buona ginocchiata per GDR, dopo colpo importante per GDR prima della sirena. Round a favore della Holm, ma il computo totale sembra nettamente a favore di GDR. La quale vince correttamente… abbiamo la prima e indiscussa campionessa pesi piuma della storia UFC, è Germaine De Randamie! Battuta nettamente una sfidante molto ostica e con una grande boxe come Holly Holm.
Winner by unanimous and NEW UFC Women’s Featherweight Champion: Germaine De Randamie

Bonus della serata:
Fight of the Night: Dustin Poirier vs. Jim Miller
Performance of the Night: Ronaldo Souza

Commento Evento:
PPV agro dolce. Un inizio scintillante infatti Miller vs Poirier è stato veramente un grande incontro, salvo poi scadere velocemente in match un po’ insipidi. Vittoria poco chiara e sicuramente errata di Silva su Brunson, niente di che nemmeno l’incontro tra Cannonier e Teixeira finito anch’esso ai punti.
Dimostrazione di pura forza, velocità e brutalità per Jacarè che ridicolizza Tim Boetsch in tre minuti. Dategli la title shot a questo ragazzo! Infine la De Randamie che fa tutto bene, pur senza impressionare e senza dar motivo per farsi particolarmente amare, battendo abbastanza agevolmente Holly Holm che non è quasi mai stata in partita. Evento in chiaro – scuro, personalmente sono rimasto un po’ deluso in generale, tutto poco appassionante e ben lontano dai precedenti ppv sopra citati.
Voto: 5,5

Appuntamento al 19 febbraio, UFC Fight Night 105: Lewis vs Browne

MarcoManiac83
Il più "storico" di Zona Wrestling, grandissimo appassionato di basket NBA e fan UFC, ancora oggi in cerca dell'Eldorado. Festeggia quest'anno i 10 anni di collaborazione con ZW...oh my brother, testifyyyyy!
  • LORD_SUNSHINE

    volevo farti notare che l’opener l’ha vinto Poirier,
    Cmq si evento un po deludente e controverso,
    Anderson ha lottato male, Sopratutto inspiegabile cosa combinava in Thai clinch, dove ha preso letteralmente una media di 10 colpi, ha fatto un po di spettacolino,troppo poco per meritare la vittoria, Brunson forse doveva essere più aggressivo, sinceramente non poteva pensare che finisse cosi .

    Bene Texiera che porta a casa la vittoria contro Cannonier il match non è stato dei migliori ma Il brasiliano non poteva giocare dopo la sconfitta contro Anthony Johnson.
    Bene Souza che forse meriterebbe un’avverasario più quotato , se Gastellum batte Belfort tra qualche settimana , potrebbe essere interessante questa sfida.

    Main event che mi ha fatto storcere il naso perchè l’atteggiamento della DeRandamie è stato orrendo, ma devo Ammettere che ancora non ho capito cosa ha fatto La Holm per meritare la vittoria a detta di tutti i fan UFC? Si, 2 quasi ko e poi? il nulla,tentativi di attacco, la Deranadamie lasciava passare i pungi e poi controbatteva, Ogni volta l’olandese andava controtempo e beccava l’avversaria, e in fase di Clinch la Holm ha fatto poco, molto poco, per me non rientra nel concetto di “Octagon control” questo. Per me vittoria unanime, anche se detraevano i punti e vinceva comunque la Derandamie, certo attegiamento inutile che spero non ripeta.

    • MarcoManiac83

      Errore mio, corretto.

      Convidivo tutto quanto hai scritto, evento che onestamente non mi rimarrà nella memoria.

      • LORD_SUNSHINE

        mo pensa tra una settimana, Inconcepibile mettere come Main event Lewis vs Browne al posto di Hendricks vs Lombard.

        Tra l’altro , parer mio, ma se Brown perde questa o abbandona Tardaveryan o come cakkio si scrive o può anche ritirarsi. Lewis è un’avversario ampiamente alla sua portata.

  • _Romanov_

    La vittoria di Silva è sembrato un omaggio, la decisione unanime è stata ridicola.

  • GDP

    Un evento fiacco.. tutti incontri trascinati.. forse hanno schedulato un po’ male.. la holm non è la campionessa che vogliono farci credere, ha si battuto la rousey ma successivamente ha perso male tre incontri..