Aj Styles, in un intervista rilasciata ad “NBC Sport” per promuovere WWE Survivor Series, ha parlato di come ha personalmente vissuto il passaggio dalle indies allo “stile” della WWE:

Pubblicità

“È stato facile. Ogni uomo con cui ho lavorato qui in WWE è stato grande. Penso che capiscano che questo non riguarda loro e non riguarda me, ma riguarda gli incontri e l’assicurarsi che le persone si divertano quando li guardano, perchè in questo modo, se noi lavoriamo insieme e creiamo un buon prodotto, manterremo quei fan.”

Successivamente gli è stato chiesto se si trova più a suo agio come heel:

“Assolutamente sì. Nonostante John Cena venga fischiato, se lo è, rimane comunque il più grande dei babyface. Lui è ancora un enorme pezzo di questo gigantesco puzzle che è la WWE. Per questo credo che essere l’heel contro John Cena era perfetto per Aj Styles. Era perfetto per quello che dovevo fare.”

Ha continuato affermando che:

“Ti facilita (l’essere heel), perché penso che tutti quelli che sono stati dei grandi babyface, a prescindere da John Cena, siano stati heel a un certo punto. Penso che essere il miglior heel, il miglior cattivo ragazzo, ti renda un miglior babyface, a lungo termine.”

 

 

FONTEWrestling Inc & Zona Wrestling
Tenshi Neko
Nato nel bresciano, fin da piccolo fan della WWE e tifoso dell'Inter (lo so: le ho proprio tutte), nonostante sia fresco di reclutamento, il mio compito principale per Zona Wrestling è quello di analizzare le puntate di Raw. La gioia. Dei wrestler attuali della WWE, sono un blind mark di Bray Wyatt (per il potenziale), Kevin Owens, Aj Styles e Big Show (il perché di quest'ultimo è un mistero anche per me).