La WWE, in risposta alla tragedia consumatasi nel New Jersey, che ha visto un bambino di soli diciotto mesi essere ucciso dopo l'improvvida esecuzione di alcune mosse di wrestling da parte del compagno della madre, ha diffuso questo comunicato in rete:

Pubblicità

 

"Non ci sono attenuanti che tengano per un ventenne grande e grosso che assale un bambino di diciotto mesi, a prescindere da qualsivoglia dettaglio. Aggrapparsi ad una fragile scusa quale può esser el'imitazione di una mossa di wrestling non è sufficiente ad assolvere Brandon Hoffman dal ripugnante crimine commesso. 

La morte di Bryson Shoemaker è una tragedia, e la WWE porge le proprie condoglianze alla madre del bambino, Sierra Shoemaker"

 

Fonte: PennLive.com & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.