Quella che si appresta a concludersi, è stata una giornata particolarmente movimentata per la WWE; come ben sapete, infatti, sono stati licenziati ben 11 lottatori nel giro di pochissime ore, compreso colui che sembrava destinato a diventare l'Highlander di turno, ovvero JTG, insieme a Teddy Long, l'arbitro Marc Harris, Evan Bourne, Brodus Clay, Curt Hawkins, Aksana, Yoshi Tatsu, Camacho, Jinder Mahal e Drew McIntyre. Ora, pare che Yoshi Tatsu fosse destinato all'addio poiché, agli occhi dei dirigenti, era peggiorato sul ring; quanto a Brodus Clay, sembra invece che quest'ultimo fosse entrato in cattivi rapporti con il creative team. Il contratto di Teddy Long era invece in scadenza e ciò era risaputo da tempo, mentre hanno destato parecchio scalpore nel backstage i licenziamenti di Camacho e Curt Hawkins; infatti, il primo era molto apprezzato nell'ambiente di NXT mentre il secondo era contrattualmente legato alla WWE ancora per qualche altro anno.

Pubblicità

 

 

Fonte: Lordsofpain.net & ZonaWrestling.net

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.