Sabato 2 Aprile 2016. Ieri abbiamo ammirato NXT Takeover: Dallas. Questa sera ci ritroveremo davanti alla TV per guardare la cerimonia della Hall of Fame della WWE. Ma domani, domani arriverà il momento del grande evento. Domani, arriverà il momento del Granddaddy of Them All: Wrestlemania 32. GiovY2JPitz, Corey e Lucha Kappa fanno la loro Preview dell’evento, ricordandovi che domani sera alle 22:30, la riproporranno  insieme a Luca Grandi nel Radio Show Live di Zona Wrestling, che torna per l’occasione. Buona lettura a tutti.

Pubblicità

 

KICK OFF PRESHOW

 

TAG TEAM MATCH

Dudley Boys vs Usos

GiovY2JPitz: Match che non ha troppo da dire. Rivalità messa in piedi cosi da aiutare gli Usos, che vinceranno, e per liberare il New Day senza escludere i Tag Team più importanti dalla Card madre di tutte. C’è poco da dire, se non che sarà una contesa breve, come tutte quelle del Preshow, Battle Royal a parte, e anche godibile, seppur l’interesse suscitato non sia il massimo infatti, contribuirà a scaldare la folla dell’AT&T Stadium, non ancora stanca a questo punto dello Show. Ciò che piacerebbe vedere a me sarebbe il Turn Face di D Von, attaccato da Bubba Ray, ma credo di non avere speranze. Winners: The Usos.

Lucha Kappa: il turn dei Dudley, accaduto senza troppo clamore, è ciò che ha portato a questa rivalità e, infine, a questo incontro. Questo match pare intrecciarsi, ancora di più dopo l’ultima puntata di Raw, con lo scontro che vedrà opposti Reigns e HHH, visto il legame tra il Samoano più amato del wrestling e gli Usos. Ciò detto,  lo scontro e la faida in sé non sono riusciti ad attirare un grande interesse e la collocazione nel pre-show pare essere la più opportuna. Dovendo fare un pronostico, vedrai bene la vittoria dei figli di Rikishi  a cui potrebbe seguire un turn, spinto dalla rabbia per la sconfitta subita, di Bubba ai danni del “fratello”. Winners: The Usos.

Corey: doveva essere coi tavoli, non lo è più. Sufficiente o poco più, vincono i samoani. Mi rende triste la fine fatta dai Dudleyz, altrove (LU? Giappone?) avrebbero avuto maggiori soddisfazioni.
Winners: The Usos.

 

TAG TEAM MATCH

BAD & Blonde (Lana, Naomi, Tamina, Summer Rae, Emma) vs Total Divas (Brie Bella, Natalya, Paige, Alicia Fox, Eva Marie) 

GiovY2JPitz: incontro messo in piedi per i motivi più semplici che si possano pensare. Motivi che non sono Push particolari o raccomandare chissà chi. Semplicemente si vuole promuovere Total Divas e vedere se questa stagione avrà un ultimo colpo di coda che convincerà la produzione ad andare avanti, mettere tutte le ragazze nel Granddaddy of Them All cosi che abbiano la loro vetrina anche loro e soprattutto prendano il loro bonus, ed infine eccitare un po’ le folle che in tutto quel ben di Odino non potranno che ammirare le movenze sensuali delle 10 ragazze sul Ring. La vittoria, neanche a dirlo, andrà al Team di Total Divas, che vede fra le sue file, attenzione, Eva Marie, una che sono quasi sicuro, porterà anche lo schienamento vincente. Winners: The Total Divas.

Lucha Kappa: incontro che, oltre l’eseguissimo interesse suscitato tra i fan, si porta dietro il ritorno ( o secondo debutto) di due lottatrici finora militanti in quel di NxT ovvero: Emma e Eva Marie. Se nei confronti della prima atleta nominata possiamo essere ben lieti di questo ritorno, visto le doti atletiche e il carisma dell’Australiana, non possiamo dire altrettanto per quanto concerne l’atleta dalla chioma di fuoco. Quali siano le motivazione del ri-approdo di Eva  nel Main Roster non ci è dato sapere  ma, sicuramente, risulta funzionale a completare le partecipanti di questo incontro. Per quanto riguarda l’esito del match, vedo più favorite le Total Divas, non essendo tanto convinto del, tanto vociferato, turn di Eva Marie ai danni delle sue compagne di Team; non credo, infatti, che la WWE sia realmente intenzionata a sfruttare l’odio che il pubblico nutre per questa atleta convertendola in Heel. Winners: The Total Divas.

Corey:  vorrei commentare ma non ci riesco. La paura è che questo match abbia maggior minutaggio rispetto a quello delle colleghe, ciò mi terrorizza. Sarà sicuramente la passerella finale per Brie.  Winners: The Total Divas.

 

ONE ON ONE MATCH

Kalisto (c) vs Ryback  for the United States Championship

GiovY2JPitz: non è facile fare un pronostico con questo incontro. Non si capisce se la compagnia stia cercando di elevare Ryback ad un livello più alto, magari trasformandolo un’altra volta in un primo sfidante di transizione, o se abbia tramutato Ryback in ciò che è, proprio per far si che Kalisto lo sconfigga rafforzando il suo Status, un po’ come si faceva con il più classico dei Rey Mysterio. La seconda possibilità sarebbe rafforzata anche dal fatto che Ryback non ha effettuato un Turn Heel vero e proprio, anzi, e potrebbe quindi facilmente tornare al suo Status pre faida.  Diciamo che conoscendo la WWE non mi sento di fare congetture troppo complicate, quindi andrei con la prima opzione, se non fosse che una vittoria di Kalisto potrebbe scatenargli addosso un infuriato Ryback che completerebbe qui il suo Turn Heel. Per quanto riguarda il lottato non mi aspetto molto, sarà un incontro breve quindi vedremo tutto racchiuso in pochi minuti, cosa che conoscendo il “cardio” di Ryback non può che aiutare. Winner and Still United States Champion: Kalisto.

Lucha Kappa: Davide contro Golia, SpiderMan contro Hulk, la sfida più vecchia del mondo tra gigante tutto muscoli e piccoletto, agile e rapido, viene messa nuovamente in scena. Un incontro, quello tra Ryback e Kalisto, che pare scriversi da solo sul piano dell’azione sul ring, con un Kalisto che verrà sballottato, come una foglia al vento, per i quattro angoli del ring riuscendo a reagire, pur a fatica, con qualche mossa ad alto rischio. Qualche dubbio, invece, mi lascia il finale del match. Mi risulta ostico capire a quale atleta la federazione voglia affidare il titolo US, le cui quotazioni, è debito evidenziarlo,  sono drasticamente calate dopo la fine del regno di Cena; il restyling di Ryback farebbe pensare ad una sua vittoria, ma è anche vero che la WWE da tempo cerca il sostituto di Mysterio e Kalisto potrebbe essere, l’ennesimo, tentativo di ricreare il successo del buon Rey. Nel dubbio, un po’ in chiave mark, punto sul più grosso. Winner and New United States Champion: Ryback.

Corey: un Davide contro Golia abbastanza inutile, dove la vittoria di Ryback pare talmente scontata da non cambiare nulla nella sua carriera. E per questo voto il piccolo samurai del sole che dovrebbe avere un feud più consono al suo fisico e alle sue capacità.  Winner and Still United States Champio: Kalisto.

 

MAIN SHOW

 

SEVEN MAN LADDER MATCH

Kevin Owens (c) vs Sami Zayn vs Dolph Ziggler vs Zack Ryder vs Sin Cara vs Stardust vs The Miz for the Intercontinental Championship 

GiovY2JPitz: il Money in the Bank ha oggi un PPV tutto suo, ma il grande spettacolo che può offrire un Match a più uomini con una scala nel mezzo, è una cosa alla quale la WWE non vuole rinunciare nella Card più importante di tutte. Quindi ecco qua il suo sostituto, che già l’anno scorso ha regalato cose ottime. Difficilmente sarà un incontro brutto, anche se i canditati alla vittoria sono comunque due: il campione Kevin Owens e Sami Zayn. Proprio su questi due va la mia attenzione: dare la cintura a Sami Zayn dopo la sua sconfitta a Takeover o lasciare che Kevin Owens mantenga ed impostare la faida fra i due nel post Wrestlemania? Io sarei perla seconda ipotesi ma non so se la WWE, considerando che questo Match probabilmente aprirà la Card, non voglia far assaporare ai fan un’emozione forte immediatamente, anche perché poi la faida fra i due continuerebbe ugualmente. Winner and New Intercontinental Champion: Sami Zayn.

Lucha Kappa: ormai il Ladder Match a sei per il titolo intercontinentale sembra essere diventato una tradizione di Wrestlemania, dopo il trasferimento in un PPV a sé del fortunatissimo Money in the Bank. Ma per quanto questo incontro sia spettacolare, entusiasmante e avvincente non posso fare a meno di constatare come, in fondo in fondo, non sia altro che un’occasione persa. Ogni fan indy, infatti, cresciuto a pane e ROH, non vedeva l’ora di ammirare, in una nuova veste, lo scontro diretto tra Kevin Owens/Steen e Sami “El Generico” Zayn, ma così, come ben sappiamo, non è stato. Si è optato per un caciara match all’insegna dello spettacolo che poteva benissimo essere dirottato ad uno scontro per il titolo degli Stati Uniti, lasciando libero campo alla suddetta rivalità one on one. Mettendo da parte le doverose rimostranze, l’incontro potrebbe, a questo punto, fungere da spunto narrativo e da pretesto per costruire una dei feud più attesi del prossimo anno, facendo trionfare Owens o Zayn. Detto ciò, ho pensato di conservarmi un pronostico #astr*nzo per tutta la preview e ho deciso di giocarmelo per questo match, dunque vincitore, contro ogni previsione, Zack Ryder….Whoo!Whoo! You Know It!! Winner and New Intercontinental Champio: Zack Ryder.

Corey: mi viene difficile commentare un match purtroppo saturo in WWE. Sicuramente verrà bene, ma non vedremo molto che faccia gridare al miracolo. Mi auguro non ci siano infortuni in quello che è un semplice riempitivo. KO mantiene il titolo. Winner and Still Intercontinental Champion: Kevin Owens.

 

ONE ON ONE MATCH

AJ Styles vs Chris Jericho

GiovY2JPitz: qualcuno non fa che lamentarsi perché questo Match non ha stipulazione, ma a mio avviso non puoi riempire una Card di stipulazioni speciali, soprattutto se si considera che questa Wrestlemania al pari solo di un’altra, al maggior numero di Match senza squalifica. Quindi va bene cosi, anche perché siamo di fronte a due interpreti che senza ombra di dubbio si sono tenuti qualcosa da parte per questa occasione, e la mostreranno: una su tutte la Styles Clash. Inoltre è la prima contesa nella quale Chris Jericho è Heel, e l’incontro potrebbe essere impostato in maniera completamente differente. Avranno diverso tempo e questo contribuirà potenzialmente a veder costruito un classico. La vittoria, unico neo a mio avviso, è abbastanza scontata, anche se giustissima. Chiudo dicendo che ci sarebbe un modo per fare vincere Chris Jericho, non voglio fare fantawrestling ed il mio pronostico non terrà conto di questa cosa che scriverò adesso ma, attenzione al Balor Club. Winner: AJ Styles.

Lucha Kappa: il mio Cagliari-Milan: due atleti che amo profondamente che si sfidano sul ring e non so per chi parteggiare. Dovendo, tuttavia, ragionare con la fredda mente dell’analista di Wrestling, professione quanto mai in auge, la fine di questo incontro e il suo svilupparsi sembra già scritto. Difatti, ancora una volta Y2J a svolto il lavoro di traghettatore e divulgatore di un nuovo volto all’interno della federazione di Stamford. Sembra quindi necessaria, come coronamento dell’ottimo lavoro svolto da Jericho, una vittoria di Styles nel più grande palcoscenico del wrestling mondiale. Non nuoce affermare che lo spettacolo sul quadrato sarà pregevolissimo e, a mio avviso, potremmo vedere utilizzata la quasi bannata Styles Clash.  Winner: AJ Styles.

Corey: un match sul quale, purtroppo, non rimpongo interesse. Il fatto che sia il terzo atto di un feud traballante, non gli dà le motivazioni giuste nonostante siamo davanti a due ottimi performer. Jericho però è in caduta libera da anni, con un fisico non molto curato ed una pesantezza evidente dovuta all’età. AJ sta facendo il massimo con i dolori alla schiena che tornano a farsi sentire e che possono minare la sua crescita nelle card. Credo facciano vincere Jericho per dimostrare la forza della WWE sulle avversarie.  Winner: Chris Jericho.

 

ANDRE’ THE GIANT MEMORIAL

20 Man Battle Royal

GiovY2JPitz: togliamo Big Show, Kane, volendo Mark Henry, e rimaniamo con un gruppo ben nutrito di Jobber. Come sempre d’altronde. Ci sono alcuni posti liberi, probabilmente, destinati ad almeno due membri della Wyatt Family e magari ad un Wrestler portato da NXT, che come in passato si guadagnerà l’accesso durante qualche Match di AXXESS. Come detto i primi nomi che vengono in mente sarebbero quelli di Big Show e Kane, e magari di Mark Henry, ma l’amore di Vince McMahon per il genere di Wrestler come Braun Strowman, soprattutto se il suo Leader Bryan Wyatt non prenderà parte al “rissone” come penso, lascia qualche dubbio. Sperando in qualche sorpresa, per esempio Cesaro, mi butto sul ciò che per ora è più credibile e meno suggerito. Winner: Braun Strowman.

Lucha Kappa: se doveste mai cercare la definizione di “caciara match” sul grande dizionario del Wrestling trovereste questo incontro a titolo esemplificativo. Difatti, questo scontro vuole essere un simpatico riempitivo della card: una battaglia reale come le altre impreziosita dal titolo dedicato alla memoria di André The Giant. Dando retta a quanto visto nelle settimane precedenti in quel di Raw e Smackdown, Kane e Big Show parrebbero essere i favoriti dell’incontro. L’anno scorso è stato il gigante dal pugno d’acciaio a portarsi a casa la vittoria, quest’anno potrebbe toccare alla Big Red Machine che riceverebbe un, seppur magro, riconoscimento alla carriera. All’orizzonte non sembrano scorgersi altri possibili vincitori. Winner: Kane.

Corey: trovo stucchevole che alla figura di un grandissimo Erestler venga associato un match riempitivo stracolmo di Jobber, grandi e piccoli, giovani e vecchi. Per questo non darò il mio pronostico, anche per mancanza di reale competizione. Winner: No Comment.

 

ONE ON ONE MATCH

Brock Lesnar (w/Paul Heyman) vs Dean Ambrose in a No Holdes Barred Street Fight

GiovY2JPitz: se avessi un euro per ogni parola spesa nei vari Chiedilo a Zona Wrestling su questo Match, sarei a fianco a Vince McMahon a parlare dei Push di questo e dell’altro, perché avrei già comprato metà WWE. Purtroppo però faccio tutto gratis, quindi mi ritrovo qui ancora una volta a dire che: Dean Ambrose è un grandissimo Face, uno che non ha nulla di compromesso e che se la WWE volesse potrebbe pushare domani dandogli la cintura e nessuno direbbe nulla; a dire che: Brock Lesnar probabilmente dopo Wrestlemania si prenderà un altro periodo di pausa, scanso chiacchieratissima faida contro Bray Wyatt; a dire che: non è un Match per niente scontato, ma anche se Dean Ambrose perdesse, ci sarebbero molti modi non solo per non farlo soffrire, ma per farlo uscire addirittura rafforzato. Il mio unico timore è l’Overbooking che potrebbe riguardare la Wyatt Family, questo si, mi ammoscerebbe l’attesa. Spero comunque di no, e comunque sia spero e penso che Dean Ambrose vincerà. Ok, adesso insultatemi, o ditemi che non è cosi, ormai non posso più vivere senza leggere le parole di chi mi crede un romantico che parla senza conoscere uno, la WWE, due i suoi modi di fare. Sarà un incontro che probabilmente spingerà l’acceleratore più di quanto si è abituati a vedere in questi anni, e finalmente, direi, la stipulazione calza con la Storyline. Aiuto. Winner: Dean Ambrose.

Lucha Kappa: partiamo da un assunto fondamentale: Brock Lesnar non può perdere pulito. Sarebbe assurdo, infatti, vedere soccombere un ex campione UFC, l’uomo che ha battuto Taker, dopo una DDT qualsiasi. Non nego il valore della finisher di Ambrose, ma questa faida, per come è stata costruita, sembra che porti ad un finale differente. Dean pare avere un’unica arma per affrontare Lesnar: il buon vecchio stile Hardcore. Mazze con filo spinato, bastoni da Kendo, sedie, tavoli e perfino motoseghe potrebbero essere la chiave per condurre DA verso un’importantissima vittoria. Se invece gli onniscienti sceneggiatori dello show, dall’alto della loro lungimiranza, avessero deciso di far perdere Dean anche questa sconfitta non sarebbe opportuno, paradossalmente, che arrivi pulita. Difatti una siffatta disfatta azzererebbe o almeno farebbe fare un passo indietro alla costruzione del Lunatic Fringe. Ambrose ha dimostrato di non arrendersi mai alle difficoltà e di essere pronto a combattere, sempre e comunque, anche andando contro il buon senso. Detto ciò, Dean potrebbe soccombere per la sospensione dell’incontro da parte dell’arbitro dopo aver perso i sensi chiuso nel letale abbraccio del rivale. Personalmente non mi sento di preferire un finale rispetto all’ altro e forse la vittoria non è, incredibilmente, l’aspetto più rilevante di questo scontro. Assolutamente da evitare, per le stesse ragioni spiegate poc’anzi, un intervento esterno magari della Famiglia Wyatt.  Essendo, doverosamente, richiesto, vista la natura dell’articolo, di esprimere un vincitore vada per Lesnar. Winner: Brock Lesnar.

Corey: vorrei non aver visto la strada intrapresa da questi due, soprattutto da Ambrose. Un Feud pazzesco che ha innalzato in uno schiocco lo status di Dean e che annuncia la presenza di qualunque efferatezza. Potrebbe essere il match della nottata anche se non ritengo Lesnar adatto alla stipulazione. Ma sono pronto a ricredermi. Dopo questo match Ambrose sarà pronto per il lancio verso il titolo.
Winner: Brock Lesnar.

 

HANDICAP MATCH

The New Day vs The League of Nations

GiovY2JPitz: pensando al fatto che i titoli non sono in palio, non posso che credere che la League of Nations porterà a casa la vittoria. Se la compagnia volesse il New Day vincente, perché non mettere i titoli in palio? Ok, sembra stupido far perdere i Face più Over che hai, ma per attirare Heat sopra una Stable più anonima che altro, o almeno per cercare di farlo, potrebbero servirti anche cose come questa. Il prossimo sarà titolato e magari il titolo cambierà anche di mano, perché no il giorno dopo a Raw, e cosi con i campioni Heel avresti servita su un piatto d’argento l’occasione giusta per il debutto di Enzo Amore e Big Cass. Sarà un incontro buono, sul Ring non ci sono lottatori scarsi o simili, quindi con quel numero di persone vedremo poche, se non nessuna pausa, ed un finale concitato che magari farà alzare qualcuno dalla sedia. Winners: The League of Nations.

Lucha Kappa: Handicap Match non valido per il titolo e questo è importante dirlo fin dalle prime battute. Infatti, la mancanza del titolo in palio appiattisce di molto l’interesse, già esiguo, per questo incontro. Se con il Tag Team Title in gioco le percentuali di una vittoria della LON potevano essere maggiori, per poi, magari, proseguire il feud oltre WM, ora quest’ultime sembrano ridursi ai minimi termini. L’incontro, dunque, potrebbe essere il consolidamento del ruolo di face del New Day con il consequenziale annientamento della League: una stable che non è stata in grado di attirare a sé nessun interesse. Suscita curiosità l’ingresso di Woods e compagni, che, a mio avviso, potrebbe coinvolgere in qualche modo i loro famosissimi cereali per la prima colazione. Winner: The New Day.

Corey: il New Day fino ad ora è stato eccezionale anche nella ripetitività, capaci di passare da heel a face con una naturalezza tale da smontare il senso stesso dei ruoli. Non ci saranno i titoli in palio quasi per accontentare la presenza di tutta la LON, ormai decaduta in disgrazia dopo un periodo al vertice. Sarà il match dei saluti: Barrett ha già annunciato l’addio, Sheamus è tentato dalle sirene scozzesi per novembre (Fear & Loathing, 11 mila persone e main event assicurato), Del Rio potrebbe fermarsi per curare gli acciacchi mentre Rusev deve trovare una rinfrescata per non essere licenziato nel giro di un anno. Vincono i paladini del Black Powa. Winners: The New Day.

 

ONE ON ONE MATCH

Triple H (c) vs Roman Reigns for the WWE World Heavyweight Championship

GiovY2JPitz: io penso che il titolo del mondo debba sempre essere nel Main Event, a meno che qualcosa, in quel preciso istante, non sia più importante. Nel caso di Wrestlemania niente è più importante del titolo del mondo, o quasi, perché il titolo del mondo di una compagnia può essere più importante della compagnia stessa? Queste sono solo parole, ma spero che sia il ragionamento, o la scusa, che la WWE usi quando sistemerà in cima alla Card l’Hell in a Cell, lasciando la contesa di cui parlo adesso, qualche incontro prima. Infondo se vincesse Triple H sarebbe un Match senza sorpresa finale, forse, mentre se vincesse Roman Reigns sarebbe l’apoteosi della scontatezza e della forzatura, e non credo che un pubblico freddo, sia l’immagine migliore per concludere l’evento più importante di tutti. Anche perché, diciamocela tutta, appena l’incontro starà per iniziare e sarà il Main Event, i fischi già staranno facendo tremare l’AT&T Stadium . Incontro che probabilmente sarà godibile, anche se non vedremo Suplex a profusione e manovre super tecniche, comunque sia sul quadrato c’è un lottatore che è fra i più esperti nella WWE, ma che soffrirà troppo della componente antiambientale portata dalla folla. Il vincitore, anche se vorrei tanto azzardare, sarà Roman Reigns. Winner and New WWE World Heavyweight Champion: Roman Reigns.

Lucha Kappa: questo incontro, volenti o nolenti, sa da fare cari lettori! Prima di essere tacciato come un sostenitore del Super Samoano è necessario che spieghi in maniera più approfondita la mia iniziale affermazione: il progetto Roman non può essere, nuovamente aggiungerei, abortito. E’ stato investito, difatti, troppo tempo e energie  su Reigns e la sua faida con l’Authority per non mettere in scena l’apice, il clou, di questa rivalità. Non credo che l’incontro ci regalerà particolari sorprese: contrariamente a quanto successo l’anno precedente il buon Romano dovrebbe portarsi a casa l’alloro massimo. Inutile dirlo, ma il match non pare essere in grado, salvo sorprese, di regalarci particolari emozioni dal punto del lottato puro e temo che possa essere vittima di intrusioni esterne, che personalmente non amo molto.  Winner and New WWE World Heavyweight Champion: Roman Reigns.

Corey: il Main Event (se tale sarà) più indifferente degli ultimi anni, il meno sentito dal pubblico che lo ha accettato tra mille sbadigli nonostante i due abbiano cercato di fare il massimo per renderlo entusiasmante. L!esito dipenderà da molti fattori, ma soprattutto dalla sua collocazione: se non sarà il match conclusivo, è molto probabile che Triple H esca con la cintura sulle spalle (costruzione o meno di Roman, potrebbe essere l’unico finale digeribile). Siccome sono convinto che la WWE voglia utilizzare il solito trucco del passaggio di titolo al ppv successivo, vado per il campione.  Winner and Still WWE World Heavyweight Champion: Triple H.

 

TRIPLE THREAT MATCH

Charlotte (c) (w/Ric Flair) vs Sasha Banks vs Becky Lynch for the Divas Championship

GiovY2JPitz: comunque vada sarà un successo. Charlotte quando si è presentata nel Main Roster era a tutto tondo la ragazza più pronta, quindi ritengo giusta la scelta della WWE di dare la corono prima a lei, considerando il fatto che tutte e tre, prima o poi, sarebbero diventate campionesse. Adesso, non sarei nemmeno cosi infelice se la figlia del Nature Boy mantenesse, il fatto è che non credo accadrà. Sarei felice, inoltre, sia che la cintura finisse fra le mani di Sasha Banks, sia fra le mani di Becky Lynch, quindi partendo da questo presupposto, mi godrò il Match senza troppo angosce dal punto di vista del risultato. Probabilmente nel disegno della WWE la numero due, parlo soltanto per collocazione temporale, è sempre stata Sasha Banks, ma conoscendo le logiche e le dinamiche della WWE, ho come l’impressione che l’unica ragazza che nelle due settimane non ha vinto un Match, ovvero Becky Lynch, possa essere la nuova campionessa dopo Wrestlemania 32. Ribadisco che non ho preferenze particolari, voglio rischiare andando contro corrente, ma come detto, comunque vada sarà felice. L’incontro a tre è sempre una valvola di sfogo per i lottatori, in quanto ci si può riposare di più, arrivare ai momenti importanti della contesa a mente lucida, e il tutto, senza mai lasciare sguarnita la scena. Le qualità le conosciamo, la stessa Charlotte che oggi è probabilmente quella più limitata (se cosi si può dire perché limitata non lo è) è un’ottima Wrestler, quindi bando alle ciance e vai con la lotta. Winner and New Divas Champion: Becky Lynch.

Lucha Kappa: per onestà intellettuale, devo ammettere di non essere un grande appassionato della divisone delle Divas, ma questo match non può che attirare la mia attenzione. Seppur vero che la faida in sé non ci ha regalato altissimi momenti, l’incontro risulta essere assolutamente interessante. Tralasciando per un momento il lottato, che non dubito sarà di discreta qualità viste le interpreti, il match sembra essere una piccola finestra verso il futuro dell’intera divisione femminile che non potrà fare a meno di vedere come vere protagoniste della scena queste tre lottatrici. Il titolo pare essere, infine, solo il giusto pretesto per mettere in scena questo spettacolo. Quindi godiamoci lo show e che vinca la migliore ( per quanto mi riguarda Sasha). Winner and New Divas Champion: Sasha Banks.

Corey: questo incontro mi fa paura. La paura è che conoscendo le loro capacità, non siano in grado di ripetere l’exploit di NXT e soprattutto che, vista la card enorme, possano avere un tempo ristretto in cui dare tutto. Avremo così lo zuccherino femminile della domenica, troppo legato al concetto della WWE e meno a quello indy. Deve essere il salto definitivo di Becky, più sorprendente rispetto a Sasha nella costruzione della faida. Winner and New Divas Champion: Becky Lynch.

 

ONE ON ONE MATCH

Shane McMahon vs Undertaker – If Shane McMahon Wins Will Take in Control of Monday Night Raw, with Undertaker Who Will Never Wrestle at Wrestlemania    

GiovY2JPitz: potenzialmente il risultato di questo incontro potrebbe avere ripercussioni molto interessanti sul futuro della WWE. Come farlo però, senza che troppo Overbooking infanghi la dignità della contesa e senza che Undertaker non venga estromesso per sempre da Wrestlemania? Semplice, Shane McMahon poi lo rende di nuovo attivo, avendo lui il controllo di Raw. Troppo scontato è vero, ma come scontate sono le sette o otto possibilità che sono state citate, analizzate e spesso rigettate. Alla fine qualcosa dovrà pur succedere. E’ una situazione molto strana, dato che Undertaker, un Face che sarà super Over, si troverà di fronte a una componente di pubblico molto ampia, che tiferà per Shane McMahon proprio per quelle ripercussioni di cui parlavo prima. Difficile, probabilmente la WWE nemmeno si aspettava, in quell’impeto di gloria di una sera di Raw, di ficcarsi dentro una situazione cosi difficile. Ora io vedo solo due possibilità per uscirne: la prima è che Undertaker massacri Shane McMahon, e poi, mentre guarda un affranto Vince McMahon, si fa coprire da Shane McMahon fino al conto di tre; la seconda è che Undertaker semplicemente vinca, ma Shane McMahon riveli comunque quei segreti tanto importanti per la famiglia McMahon. In entrambi i casi si parla di un continuo della Storyline, se la Storyline finisce qui e Shane McMahon si è solo voluto togliere uno sfizio, semplicemente Undertaker vincerà. Siamo quindi due a uno. Felice che l’incontro sia abbastanza incerto, vado con la maggioranza. Winner: Undertaker.

Lucha Kappa: senza dubbio l’incontro più atteso dalla maggioranza dei fan e come darli torto: il Becchino contro Shane O’Mac, il controllo di Raw contro la possibilità di continuare a lottare a Wrestlemania, quello che può essere definito, senza timore di smentite, una “figata” pazzesca. Purtroppo c’è sempre un piccolo ma fastidiosissimo rimpianto che mi perseguita, ovvero la consapevolezza che questa rivalità poteva essere gestita meglio. Il sorprendente ritorno di Shane, che sembrava il giusto preludio ad una faida spettacolare, ha, difatti, raccontato e sviscerato tutti gli argomenti che la storia aveva da offrire, lasciando ben poco  alle puntate successive. L’inclusione di Taker, inoltre, per quanto indubbiamente dalla grandissima attrattiva andava arricchita di maggiori particolari e spiegazioni. Per quanto concerne il match in sé e per sé, l’incontro sono sicuro che ci offrirà un grande spettacolo. I due contendenti hanno dimostrato, nel corso della loro carriera, di non risparmiarsi sul ring, essendo pronti, entrambi a prendersi notevoli rischi. Il fatto che l’incontro si svolga nel “Giardino di Taker”, quell’inferno dentro la gabbia che così tante vittime ha mietuto, non fa altro che arricchire e insaporire la contesa. Venendo al finale, sono certo che l’incontro ci potrà regalare qualche interessante sorpresa. Difatti, non vedo così remota la possibilità che Shane vinca e che prenda il controllo dello show rosso. Naturalmente è impensabile, salvo una visitina di RVD nel corso della scrittura dello show, che il figlio di Vince ottenga una vittoria pulita, ben più probabile, invece, che assisteremo ad un finale “diverso”. Non mi sentirei di escludere, infatti, che, dopo aver dimostrato di poter letteralmente ammazzare sul ring il rivale, Taker non decida di farsi schienare guardando dritto in faccia il caro Vinceone. Dopotutto la streak ormai è stata infranta e l’addio a Wrestlemania è un fatto decisamente superabile in un anno abbondante di wrestling. Così facendo Taker né uscirebbe rinforzato, avendo, da una parte, dimostrato di poter distruggere il suo avversario e, dall’altra, di non essere il burattino di nessuno, neanche del patrono della federazione in persona.  Winner: Shane McMahon.

Corey: il match dei match di questa edizione. Lo ammetto, non pensavo l’avrebbero fatto davvero, però Shane dimostra di essere ancora il fenomeno senza paura che è stato da ragazzo. Per Undertaker sarà il canto del cigno? Non lo so, anche qui dipende da cosa succederà poi. E mai come questa volta il risultato in bilico, vista la sconratezza di un anno fa. Personalmente sarei curioso di capire che succede con Shane capo di Raw e Triple H campione, dunque vado per il figlio d’arte.  Winner: Shane McMahon.

 

LIVE EVENT

 

GiovY2JPitz: è Wrestlemania amici miei, c’è poco da dire. Scrivere che mi aspetto non molto da questo evento sarebbe una bugia, anche se la Card non mi piacesse, anche se i Wrestler fossero tutti zoppi, anche se.. Quindi speriamo che tutto vada per il verso giusto è che il Booking copra quei buchi di lottato che inevitabilmente ci sono in un evento della WWE. Gli scenari futuri, fra debutti, stipulazioni e Match titolati, possono essere interessantissimi. Godiamocela.

Lucha Kappa: ogni anno, ogni singolo dannato anno, sento dire e leggo: questo sarà la Wrestlemania più brutta di sempre. E’ normale, è nella natura umana essere intimoriti dal nuovo e dal futuro, ricordando con nostalgia e rimpianto il passato. Questo filosofico preludio, per affermare che, per una volta, dovremmo guardare con ottimismo a questo Wrestlemania. Sono consapevole del fatto che l’amatissimo Reigns si porterà a casa il titolo, ma sono sicuro, d’altro canto, che il suo regno non avrà vita lunga, con una abdicazione magari in favore dell’ex compagno dello Shield Dean Ambrose. Pensiamo, inoltre, alle conseguenze di uno Shane vincitore; quanti scenari ci si aprono davanti: divisione degli show, doppio campione, SmackDown rivoluzionato, ecc. Finalmente, nella fin troppo statica WWE potremmo vedere una rivoluzione. Quindi, amici fan di wrestling godiamoci lo spettacolo e prepariamoci alla rivoluzione. HASTA LA LUCHA SIEMPRE!

Corey: credo sia una buonissima edizione a livello di match in card, con 2/3 potenziali match di alta classe. Certo sarà un PPV inutilmente lungo, dove la sagra del riempitivo farà capolino e forse minerà qualche minutaggio importante. Alla lunga, è lo show più importante dell’anno e questo sarà anche questa volta.

GiovY2JPitz
Appassionato di vecchia data, una vita a rincorrere il Pro Wrestling, dal lontano 1990. Studioso della disciplina e della sua storia. Scrive su Zona Wrestling dal 2009, con articoli di ogni genere, storia, Preview, Review, Radio Show, attualità e all'occasione Report e News, dei quali ha fatto incetta nei primi anni su queste pagine. Segue da molti anni Major ed Indy americane e non. Jerichoholic nel profondo!