Che sarà, che sarà, che sarà, che sarà di questa fed. chi lo sa…dopo tanti annunci, promesse, collaborazioni e moltissime altre cose avvenute nell’ultimo anno, finalmente Jeff Jarrett ha annunciato qualcosa di concreto per la sua promotion, la Global Force Wrestling. Date e luogo dei taping, ma soprattutto il roster. Avrà deluso o no le aspettative?

Dopo più di un anno di sole parole finalmente noi fan abbiamo potuto scoprire cosa ci fosse dietro a questo interessante progetto di JJ. Gli show ok, inizieranno quest’estate, ma la cosa che più intrigava era sicuramente il roster. Viste le così tante collaborazioni con compagnie del calibro di NJPW, AAA, wXw e diverse altre sparse in giro per tutto il mondo, era lecito aspettarsi un roster internazionale, di qualità e pieno di volti nuovi al pubblico americano. Arriva il giorno della conferenza e visto che non è visibile da nessuna parte l’unico modo per sapere i nomi annunciati è appostarsi sui siti americani ed aspettare. Dopo circa due orette i lottatori annunciati sono pochi e tra l’altro molto deludenti. Doc Gallows, Karl Anderson, la Killer Elite Squad, Rosita, Chris Masters, Sanada, Justin Gabriel, Moose ed altri ancora, leggibili tutti cliccando QUI. Prima di parlare nello specifico dei wrestler ingaggiati, vorrei discutere brevemente della conferenza. Allora, tu hai praticamente un anno per preparare tutto questo e non organizzi neanche un live-streaming, cosa che avrebbe sicuramente fatto piacere agli appassionati. Ma oltre a questo, vai anche lungo con i tempi e non riesci ad annunciare completamente il roster; ditemi voi se una cosa del genere è accettabile. Dopo questa piccola parentesi, direi che è giusto parlare del roster. Beh, più che un roster direi che questo si è riveltato come la più grossa paraculata che avrebbe mai potuto fare. Nessun nome nuovo, tutti wrestler che bene o male hanno fatto la loro fortuna ed acquistato già fama negli Stati Uniti. Era lecito invece aspettarsi qualcos’altro; i messicani, i tedeschi, gli australiani, i talenti americani…dove sono? Per carità, magari alla fine ci saranno anche loro nel roster, ma vedendo che su 10 nomi annunciati tutti sono superstar da major qualche dubbio mi viene. Più che altro il problema non sta nel chiamare questi lottatori, perché certamente da soli ti portano più spettatori di altri 100 wrestler del circuito indipendente, ma sta nel chiamarli dopo che hai presentato la federazione sotto un’altra veste. La parola “Global” nel nome, le decine di collaborazioni sparse in tutto il mondo, i video pubblicati su Youtube in cui JJ è alla ricerca di wrestler nelle più disparate federazioni, cos’hanno a che fare queste cose con il roster annunciato? Nulla per ora, ed è questo che crea in me molti dubbi circa il futuro di questa federazione. Tra tutti gli unici nomi che apprezzo sono Sanada, wrestler molto talentuoso che dopo l’addio dalla TNA rappresentava un’ipotesi troppo ghiotta per non essere sfruttata da nessuno, e la Killer Elite Squad, tag team a mio parere valido, che mi incuriosisce molto al di fuori della NJPW. Giusto poi portare i due del Bullet Club Doc Gallows e Karl Anderson, anche se personalmente non mi fanno impazzire. Gli altri nomi invece erano tutti evitabili. Spero ovviamente da grande fan del wrestling di essere smentito, perché se la GFW riuscirà ad offrire un prodotto fresco e di qualità sarei solamente felice. Certo che se,  ripeto, hai un anno a disposizione per preparare il tutto e la prima cosa che fai è un flop c’è qualcosa che non va. 

Andrea Cesana
Classe 1996 e staffer di ZonaWrestling dal 2012. News reporter, reporter, editorialista, blogger e tanto altro ancora...sul sito ho fatto un po' di tutto diciamo. Oltre a parlarne da dietro un computer, per questa disciplina svolgo anche un ruolo attivo, ovvero quello di arbitro in FCW. Al di fuori del pro-wrestling sono un grandissimo tifoso milanista.