Intervistato dal Dayton City Paper, Dean Ambrose ha parlato del collegamento erroneo che spesso viene fatto tra il fatto che il wrestling è predeterminato ed il fatto che comporti grosso sforzo e molto dolore: "L'idea sbagliata è che sia finto, che nessuno si faccia male e che tutto sia preparato dentro e fuori dal ring. Non tutto è scritto. Le cose cambiano al volo e devi reagire velocemte. Hai solo una possibilità di fare le cose bene visto che siamo davanti ad un pubblico. Niente di questo è finto. Tutti i colpi fanno male. Pago il prezzo di tutto quello a cui sottopongo il mio corpo anno dopo anno, ma spero che alla fine riuscirò a cavarmela"

Giuseppe Calò
Webmaster di Zona Wrestling, quando non è sul ring lavora in un'agenzia di comunicazione di Palermo. Ama il calcio, le serie televisive e la sua adorata Ambra. Se il sito non funziona al 99% è colpa sua.