Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Dynamite, siamo alla prima in onda su TBS con probabili novità ad aspettarci. La card è ricca e prevede il rematch tra Adam Page e Bryan Danielson per il titolo AEW, quello tra Brian Pillman jr. e Malakai Black e quello per i titoli di coppia tra i Lucha Bros e Jurassic Express oltre all’incoronazione della prima TBS Champion tra Jade Cargill e Ruby Soho. Dal Prudential Center di Newark in New Jersey il team di commento ci dà il benvenuto e siamo pronti a cominciare.

Hangman Adam Page batte Bryan Danielson 4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

Latra prestazione superba dei due che dopo quella del mese scorso mettono in scena un potenziale match dell’anno a pochi giorni dall’inizio del 2022. Anche in questa occasione c’è stato un tempo massimo che in caso fosse stato raggiunto la decisione sarebbe spettata ad una giuria a bordo ring composta da Paul Wight, Mark Henry e Jerry Lynn. Questa volta però la questione è stata risolta nel ring dopo quasi mezz’ora dove il campione e lo sfidante hanno dato tutto. Le prime fasi vedono Bryan ”giocare” con il campione prendendolo in giro e scappando dagli attacchi, questo fino a quando Adam trova il modo di portarsi in vantaggio fuori dal ring, subendo poi il ritorno dell’ex WWE pochi istanti dopo. L’obbiettivo di Danielson è il braccio di Page, proprio per evitare la Buckshot e cerca di indebolirlo con una serie di sottomissioni e colpi per diversi minuti e in diverse fasi del match. Tra le fasi più importanti da menzione c’è quella in cui Bryan rifila una serie lunga di Headbutt al campione facendolo sanguinare vistosamente. Verso tre quarti di match arrivano i primi nearfall significativi tra cui quello di Page dopo una Moonsalut Powerslam eseguita e incassata benissimo. Poco più avanti è lo sfidante ad arrivare alla quasi vittoria, infatti evitato un tentativo di Buckshot, colpisce con una Busaiku Knee che lo porta quasi a chiudere. Nelle fasi finali assistiamo una serie di power moves da parte di entrambi che portano la situazione in forte dubbio su chi possa uscirne vincitore, e a farlo è Adam Page trovando la Buckshot.

VIDEO: Gli Acclaimed ci fanno sapere che a breve uscirà un video musicale riferito a Darby e Sting.

Shawn Dean batte MJF sv

La campanella fa giusto in tempo a cominciare che arriva CM Punk e rifila una GTS a Dean, facendo scattare così la squalifica e portando la situazione ranking con una sconfitta per MJF in questo nuovo anno.

Punk prende un microfono e dice che questo succederà ogni settimana fino quando MJF non si deciderà a combattere con lui. MJF gli dice che se non fosse per lui Punk ora sarebbe a fare qualche match inutile e non è più quello di una volta, e soprattutto non è più influente come una volta. Gli chiede poi se pensa di essere Roddy Piper, perchè a differenza sua, lui era talentuoso e ha combattuto nel main event di Wrestlmania. Punk risponde che non gli interessa quello che dice, lui vuole solo rompergli il di dietro. MJF annuncia che la prossima settimana dovrà vedersela contro Wardlow. Punk conclude dicendo che prima o poi MJF smetterà di nascondersi dietro ad altre e persone e proprio in quel momento metterà MJF a dormire.

PROMO: Chris Jericho ci dice che è contento di essere tornato dopo aver preso una sediata in faccia sei settimane fa e ci tiene a sottolineare che non è qui per vendicare Eddie Kingston bensì per prendere i 2point0. Proprio loro lo interrompono e poi Garcia attacca da dietro Le Champion. Eddie Kingston, Santana e Ortiz arrivano a salvarlo. I 6 si sfideranno a Rampage in uno street fight.

BACKSTAGE: Adam Cole è insieme a O’Reilly e Fish e dice di essere sicuro che Kyle non parlava sul serio quando disse che volevo colpirlo. Aggiunge poi che quando loro tre e Bucks sono assieme diventano inarrestabili. Lancia la sfida poi a Jake Atlas.

Wardlow (w/Shawn Spears) batte Antonio Zambrano sv

Prima che la campanella suoni, Spears rifila la C4 ad Antonio e dice a Wardlow di schienarlo, ma quest’ultimo non è d’accordo e prima di chiudere il match connette le sue 5 Powerbombs

TBS Championship: Jade Cargill batte Ruby Soho 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match davvero brutto, con una prestazione pessima di Jade nonostante Ruby abbia provato in tutti i modi a guidarla. Nelle prime fasi è la Cargill a dominare grazie alla superiorità di stazza e forza. Si palesano anche Mercedes Martinez prima e Thunder Rosa dopo finendo a darsele fuori dal ring. Ruby reagisce un paio di volte, ma soffre l’offensiva dell’avversaria che si concentra sulla spalla arrivando poi ai primi nearfall dopo una Shoulder Braker e una Pump Kick. Prima della fase finale abbiamo assistito a dei momenti in cui le due non si sono ben capite, fino alla svolta avvenuta per mano di Sterling che si fa cacciare dall’arbitro favorendo la sua assistita che trova la via della Avalanche Jaded che le danno la vittoria e il titolo.

INTERVISTA: JR intervista Serena Deeb e la lottatrice ci parla che ormai non è più una questione agonistica con Hikaru Shida, l’unica cosa che vuole è farle del male. Ha dimostrato di essere la migliore che pagato caro l’essere arrivata fino a qui e ora chiede e pretende un match contro la giapponese per la prossima settimana.

Malakai Black batte Brian Pillman jr. (w/Julia Hart) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Peccato per i pochi minuti avuti a disposizione perchè sicuramente i due avrebbero potuto fare qualcosa in più. Brian prova subito a dominare ma ha vita dura contro Black, il quale riesce a trovare il controllo grazie ad un Kick. Nella seconda metà Pillman evita la finisher delll’avversario e connette una Jackhammer che porta soltanto ad un due, prova poi la Air Pillman ma cade vittima della Spinning Hell Kick che dà la vittoria all’olandese.

Dopo il match Malakai mette all’angolo sia Brian che Julia, ma arrivano i Lucha a sventare l’attacco. Le luci si spengono e una volta riaccese Black si è teletrasportato sullo stage e i Lucha sono finti nel ring. wooooow…

BACKSTAGE: Ruby Soho viene intervistata sulla finale persa contro Jade Cargill ma non fa in tempo a rispondere che arriva Britt Baker assieme alle sue associate e le dice che ha fallito per la seconda volta la rincorsa ad un titolo. Ruby le risponde dicendole che se lei ora è campionessa è solo grazie ai giochetti che mette in scena con le sue amiche, visto che Riho non l’ha ancora battuta come si deve. La cosa degenera e scoppia la rissa, alla quale si aggiunge anche Riho.

AEW Tag Team Championship: Jurassic Express battono Lucha Bros 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

La scrittura di questo match è stata abbastanza particolare, con una prima fase dove praticamente abbiamo assistito ad un balletto che in alcuni punti non ha avuto il risultato sperato. I quattro ci hanno messo un po’ prima di ingranare e cominciare a combattere per davvero con Luchasaurus che non riesce a dominare per troppo nonostante abbia dalla sua una stazza superiore agli avversari, fino a quando assieme al compagno arrivano al primo vero nearfall dopo una Death Valley Driver e una Destroyer. Poco dopo i Lucha tornano all’attacco e a loro arrivano ad un nearfall dopo una sequenza molto bella di manovre. Le luci nuovamente vanno via ma questa volta non succede nulla una volta tornate. Nelle fasi finali Abrahantes apre un tavolo ma viene allontanato da Christian Cage, e a finirci sopra in maniera davvero brutta (infortunio grave al braccio) è Fenix che vi vine scaraventato da Luchasarurs con una Chokeslam. Nel ring Penta prova una Made In Japan su Jungle Boy, ma quest’ultimo la evita e lo chiude in una roll up e vince il match.

Dopo il match, i tag team heel del roster si palesano tutti sullo stage.

Appuntamento a settimana prossima…

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte