Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Dynamite, poche ore fa è stata annunciata la firma di Paul White, per tutti Big Show, che approderà al tavolo di commento del nuovo show AEW Dark:Elevation. Per questa sera abbiamo in programma diverse cose, tra cui spiccano Jon Moxley vs. Ryan Nemeth, Britt Baker vs. Nyla Rose per il torneo femminile, Adam Page vs. Isiah Kassidy e Rey Fenix vs. Lance Archer per uno spot nel ladder match di Revolution. Il team di commento ci dà il benvenuto al Daily’s Place e dopo la sigla siamo pronti a cominciare.

Jon Moxley vs Ryan Nemeth sv

Squash di pochi minuti, con Ryan che riesce giusto a dare qualche chop e poco più. Jon ci mette un attimo a connettere un suplex che anticipa la paradigm shift che vale il conto di tre.

Vincitore: Jon Moxley

Dopo il match, Jon prende una sedia e il microfono e si siede a centro ring. Da quando ha perso il titolo dice di aver detto più volte che avrebbe fatto di tutto per riprendersi quella cintura, e così farà. L’insieme di parole ”Exploding Barbed Wire Deathmatch” significano violenza, tortura, agonia e molti probabilmente si sentiranno male, ma lui no, anzi. Continua dicendo che non vede l’ora ancora una volta di mettere tutto sé stesso in questo ring e mostrare a tutti che è il migliore e nonostante la stipulazione, la quale potrebbe creare seri danni, tutti sapranno che ha dato il massimo qualsiasi cosa accada.

Segmento autoreferenziale: I Bucks si fanno delle foto assieme ai genitori davanti ad un camion con la loro immagine.

Team Taz vs. Varsity Blonds 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match che costruisce ulteriormente un distruttivo Brian Cage che mostra tutta la sua forza e brutalità. I Varsity si comportano bene nonostante qualche botch di troppo e nei nove minuti di contesa si vendono bene. Vincono gli adepti di Taz grazie ad una discus clothesline seguita dalla drill claw.

Vincitori: Team Taz

Dopo il match si fa buio e vediamo un video dove Darby spunta da un borsone legato ad una macchina mentre qualcuno guida nel deserto. Inizia a nevicare e arriva Sting sullo stage e tira con lui un altro borsone dove al suo interno è intrappolato Hook. Con una funicolare arriva anche Darby e assieme mettono al tappeto i due del Team Taz. Sting questa volta attacca e connette la Stinger Splash e la Scorpion Death Drop su Cage.

Intervista: Tony Schiavone ha al suo microfono Kip Sabian, Penelope Ford e Miro e gli chiede a proposito del matrimonio non andato proprio benissimo. Kip Sabian esordisce dicendo che questa intervista non voleva nemmeno farla, ma dato che sono qua promette che la cosa non verrà dimenticata. Miro prende parola e dice di voler affrontare Orange, ma Charles (Chuck Taylor) se vuole può tornare ad essere il suo maggiordomo. Arriva poi una lettera in cui c’è scritto che i due sono invitati a combattere a Revolution in un tag team. I mittenti sono proprio Cassidy e Taylor.

Jake Hager vs. Brandon Cutler sv

Squash anche qui, con Hager che non ha grossi problemi a riprendersi dopo i pochissimi colpi ricevuti e passare quasi tre minuti a massacrare Brandon. Dopo averlo preso durante un volo, lo lancia al tappeto e poi gli rifila clothesline che gli vale la vittoria.

Vincitore: Jake Hager

Santana, Ortiz e Wardlow arrivano e attaccano Cutler, ma i Bucks lo salvano. Prendono poi il microfono e dicono a Jericho e a MJF di presentarsi senza aspettare Revolution. La musica di Y2J parte, ma i due appaiono in video rivelando di aver attaccato il papà dei campioni. Conclude poi dicendo che i due dovrebbero chiamare un medico invece di stare lì.

Video: Alcune immagini ci ricordano il match vedrà impegnato Cody Rhodes e Red Velvet contro Shaquille O’Neal e Jade Cargill.

Hangman Adam Page vs. Isiah Kassidy (w/Matt Hardy & TH2) 4 out of 5 stars (4 / 5)

Abbiamo aspettato ma ne è valsa la pensa, questo è stato un match con i fiocchi. Kassidy esce finalmente dalla dinamica tag team e dimostra di poter stare molto bene sul ring in singolo. Certo, dall’altra parte non c’è uno sprovveduto ed è anche merito suo se la prestazione dell’avversario è stata notevole. Per quanto abbia brillato Isiah, i tredici minuti di incontro sono stati positivi all’Hangman che vince alla Dead Eye.

Vincitore: Hangman Adam Page

Dopo il match Matt Hardy dice che farà di tutto per fare del male a Page e a tutto il Dark Order e assieme a lui vediamo Alan ”5” essere lanciato contro un tavolo.

Marvez incontra Omega e Callis in una specie di garage mentre sono impegnati a costruire qualcosa. Don dice che questa è la Moxley Extermination Chamber e Kenny perde la maschera di sicurezza mentre picchia col martello, ma non si capisce bene cosa dice per il troppo rumore di sottofondo.

AEW Women’s Eliminator Tournament Second Round: Nyla Rose vs. Britt Baker [3.5]

Match molto bello anche qui, che finalmente comincia a dare sicurezze sulla divisione femminile AEW. Il filone di buone prestazioni di Britt continua anche qui, ma ciò non basta, infatti per proteggerla da quella che sarà sicuramente una sconfitta, viene facilitata Nyla che si prende il primo spot della finale di prossima settimana. Dopo quasi tredici minuti, infatti, sfrutta un mancato dropkick e connette una Beast Bomb.

Vincitrice: Nyla Rose

Per la prossima settimana:

  • Cody Rhodes & Red Velvet vs. Shaquille O’Neal & Jade Cargill
  • FTR & Tully Blanchard vs. Jurassic Express
  • AEW Women’s Eliminator Tournament Finals
  • Paul Wight will speak
  • Dark Order (Evil Uno, Stu Grayson, John Silver, Alex Reynolds, & Alan Angels) vs. Matt Hardy, Private Party, & The Hybrid2
  • Preston “10” Vance vs. Max Caster for a spot in the Revolution ladder match

Viene anche annunciata la card provvisoria di Revolution:

  • Hikaru Shida (c) vs. Women’s tournament winner
  • Hangman Page vs. Matt Hardy
  • Team Taz vs. Sting & Darby Allin
  • Casino Tag Team Royale
  • Miro & Kip Sabian vs. Orange Cassidy & Chuck Taylor
  • Young Bucks (c) vs. MJF & Chris Jericho
  • Kenny Omega (c) vs. Jon Moxley in an Exploding Barbed Wire Deathmatch

Lance Archer (w/Jake Roberts) vs. Rey Fenix 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Nonostante la prestazione sia stata notevole ci si aspettava di più date le prestazioni che questi due hanno messo in scena nelle ultime settimane, soprattutto quando hanno combattuto in team. Il minutaggio è stato alto, infatti i due si sono dati battaglia per oltre diciassette minuti alternandosi le fasi di dominio. Fenix ha mostrato molte delle sue solite abilità volatili, mentre le power moves di Lance hanno fatto riprendere fiato. Vince Lance grazie alla Blackout e conquista lo spot per il ladder match di Revolution dove sarò in palio la cintura TNT.

Vincitore: Lance Archer

Sulle immagini di Lance colpire nuovamente Rey, si chiude questa puntata di Dynamite e io vi do appuntamento alal prossima settimana per l’ultimo pit sto prima di Revolution.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Evoluzione delle storyline
6
Qualitò dei promo
8
Dorian
Metallaro appassionato di Musica Classica, deve la scoperta di uno dei suoi gruppi preferiti a Edge e sogna di poter rivedere Kurt Angle con una bottiglia di latte