Eccoci un altro giovedì a raccontarvi ciò che accade alla All Élite Wrestling nel suo programma di TNT, “Dynamite”. Questo è un episodio cruciale perché avviene qualche giorno prima il ppv che questo sabato si svolgerà a Chicago. Ci sono alcune cose ancora da aggiustare, da aggiungere. Questa puntata ci darà nuovi spunti. Alla tastiera per voi c’è, come sempre, Corey, insieme ad un sempreverde Dorian.

30 MINUTE IRON MAN MATCH – Pac vs Kenny Omega 4 out of 5 stars (4 / 5)

Riuscire a descrivere un match di 30 minuti in poche righe è un compito parecchio difficile, ma da fan di entrambi i lottatori posso dirvi tranquillamente che se questo fosse stato il main event di un ppv sarebbe stato perfetto. Sia PAc CHE Kenny tirano fuori una prestazione maiuscola con diversi rovesciamenti di fronte e risultato finale in bilico fino all’ultimo minuto. La prima vittoria è di Kenny al sedicesimo minuto che si porta sull’ 1 a 0 dopo che PAC ha ricorso ad una sedia per colpirlo. Il britannico ci mette poco a recuperare dopo u poco più di un minuto si porta in situazione di pareggio grazie alla Black Arrow. I restanti 13 minuti trascorrono ad un ottimo ritmo e dopo diversi nearfall dopo le rispettive finisher, Kenny connette per la terza volta la Winged Angel che gli vale il 2 a 1 decisivo.

Winner: Kenny Omega

Nel post match, Tony Schiavone tenta di intervistare Pac ma questi non sembra assolutamente interessato. Arriva anche Orange Cassidy, il pubblico impazzisce per lui ma si becca una brutta lezione da parte del britannico.

Lexi è nel backstage, vorrebbe intervistare Jericho ma Hager le fa capire che non è aria.

Inner Circle (Sammy Guevara, Santana & Ortiz) vs Jurassic Express (Jungle Boy, Marko Stunt, Luchasaurus) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Il match è veloce ed eseguito molto bene, sul ring tutti e sei mostrano grande sicurezza e portano avanti le rispettive storyline in vista di Revolution e delle prossime settimane. 10 minuti divertenti che forse peccano nella fase finale dove a chiudere il pin vincente è Jungle Boy ai danni di Samy con un roll-up dopo una Hurricanrana. Scelta abbastanza strana visto che c’erano tutti i presupposti per far avanzare ancora meglio Sammy vs. Darby.

Winners: Jurassic Express

Video package che riepiloga quello che è successo fin qui tra Cody e MJF.

The Butcher & The Blade vs Best Friends 3 out of 5 stars (3 / 5)

Con Orange Cassidy e Bunny fuori dal ring un loro coinvolgimento era più che aspettato. I due dopo diversi minuti di match dove i contendenti hanno mostrato uno spettacolo bello ma di poco piglio con il pubblico, hanno fatto il loro ingresso rubandosi gli occhiali e le orecchie da coniglietta. Orange blocca poi anche un tentativo di low blow. La Stone Zero dopo 8 minuti chiude questa divertente contesa.

Winners: Best Friends

Tony annuncia che Orange Cassidy sfiderà Pac al ppv “Revolution”. I Best Friends lo prendono un po’ in giro e Cassidy risponde col solito pollice alzato.

Big Swole vs Shanna vs Yuka Sakazaki vs Hikaru Shida 3 out of 5 stars (3 / 5)

Ultimamente l’attesa per una qualcosa di più da parte delle quote rosa è diventato una probabile ossessione per la federazione. Le tre ragazze mettono in piedi un bel match dividendosi bene il ring e i tempi televisivi. C’è ancora tanto da fare e questa prestazione non è altro che uno scalina in quella ripida scala che un domani porterà qualcosa di più. La vittoria è di Hikaru Shida dopo aver atterrato entrambe le avversarie chiudendo il tutto con una Knee Strike.

Winner: Hikaru Shida

I Dark Order annunciano che a “Revolution” sfideranno gli SCU. È che Christopher Daniels diventerà obsoleto.

Nuovo video, questa volta c’è Jim Ross che intervista i Bucks, Kenny Omega e Adam Page. Dopo alcune parole che ripercorrono il breve percorso della AEW fino ad oggi, Matt dice che è ancora incredulo nel vedere Kenny e Adam detenere i titoli e che si aspettava che i primi dell’Elite a vincerli sarebbero stati loro. Nonostante questo sono contenti perché loro sono tutti fratelli. Kenny risponde che la loro fortuna è stata quella di trovarsi nel posto giusto al momento giusto, e che nonostante non se lo aspettassero nemmeno loro, stanno diventando un ottimo tag team. Adam sembra non essere a proprio agio mentre continua a bere durante l’intervista. Matt e Nick riferiscono che rimarranno Elite anche dopo il match, fino a quando Adam dice di volersene andare. I Bucks se la prendono e gli dicono che lui era soltanto un jobber della ROH e se non fosse stato per loro lui non sarebbe mai entrato nel Bullet Club. Adam li guarda e poi se ne va.

È tempo di una pesata per Chris Jericho e Jon Moxley. Tony Schiavone introduce come presentatore del segmento Gary Michael Cappetta. Il primo ad arrivare è Jon Moxley, che come al solito scende le gradinate tra il pubblico, Jericho poi arriva seguito dalla sua stable. Cappetta chiede a Chris di salire per primo sulla bilancia e Le Cahmapion riconosce la sua carriera leggendaria al microfono prendendolo in giro sulla fine della WCW, dicendo che il campione salirà per secondo. John si leva gli stivali e sale sulla bilancia, viene annunciato il suo peso di 234 libbre. Im maniera divertente Chris sale scende più volte levandosi prima cintura. poi la bandana attorno al ginocchio insieme ad altre cose. Prima di salire nuovamente sulla bilancia prende il microfno e insulta i fan di Kansas e uno dei loro idoli. Il tutto poi si trasforma in una rissa dopo le provocazioni di Jericho a Jon, arriva anche Dustin che dopo aver aiutato Moxley combatte a più riprese con Hager. L’ultimo a rimanere in piedi sul ring è un sanguinante Chris Jericho che rifila prima una Judas Effect a Jon prima di schiantarlo sulla bilancia con la sua stessa finisher, la Paradigm Shift.

Mentre il tavolo di commento coadiuvato da Tazz ci ricorda l’appuntamento di Sabato notte si chiude questo Go Home Show della Alle Elite. Appuntamento a settimana prossima sempre qui, su Zona Wrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Evoluzione delle storyline
7
QUalità dei promo
7.5
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature.