I profumi dell’Emilia sono dolci, così come il pranzo che faccio in compagnia del nuovo presidente della WIVA, CRISTIAN PANARARI. Con lui abbiamo parlato del presente e del futuro della compagnia, pronta ad intraprendere un nuovo corso con alcuni cambi importanti nelle storyline come il nuovo campione Domenico Dinamite e l’incoronazione del nuovo campione Extreme. Ecco la nostra chiacchierata.

Quando hai iniziato a fare wrestling e cosa ti ha convinto?
La Wiva wrestling ha mosso i suoi primi passi all’interno della mia palestra di sport da combattimento a Reggio Emilia nel lontano Dicembre 2012 e da li a pochi mesi iniziai ad allenarmi. Cosa mi ha convinto??? Diciamo che non c’è voluto molto a convincermi dato che seguo il wrestling dal lontano 1981…

Come hai scelto la tua gimmick e perché?
Inizialmente Mistero era solo una maschera da utilizzare per fare marketing… nulla di più. Successivamente, durante la prima edizione di “WRESTLING COMICS VOL.1” (presso il Mantova Comics & Game del Marzo 2014) ho conosciuto un gruppo di ragazzi che mi ha introdotto al favoloso mondo Steampunk. Da quel momento decisi che Mistero sarebbe diventato il loro ARGONAUTA MASCHERATO, IL DOTTORE DELLO STILE, IL CACCIATORE DI MASCHERE… il loro unico ed inimitabile STEAMPUNK HERO!

Quando è stato il tuo debutto? Cosa ricordi e contro chi eri?
Ho debuttato come membro della stable dei Cavalieri Neri contro Playboy Paul. Match carino ma nulla di complicato. Credo sia meglio fare poche cose fatte bene piuttosto che una sequenza infinita di finisher senza logica.

Come è stata recepita dalla tua famiglia e dai tuoi amici la voglia di diventare wrestler?
Purtroppo i miei genitori non hanno avuto il tempo di veder realizzato il mio sogno di bambino ma sono certo che mi sostengono da lassù. Mia moglie mi sostiene anche se non essendo appassionata di wrestling mi crede quando gli dico che nel 2016 affronterò John Cena… I miei amici sono la parte più chiassosa e variopinta di ogni spettacolo a cui prende parte Mistero.

Come vedi il panorama italiano attuale? Quali i pregi e quali i difetti?
Fatto da decine di piccole realtà che litigano tra loro e che non andranno mai da nessuna parte. Un conto è trovarsi il weekend a scimmiottare la wwe ognuno con la sua cintura di Campione dell’orto e un conto è fare del wrestling un businnes che possa dare da mangiare ai lottatori, arbitri, presentatori, staff e dirigenti.

Cosa consigli a chi vuol fare wrestling?
Allenare il corpo in modo funzionale (CrossFit), studiare recitazione (Teatro), studiare le basi del marketing, affidarsi ad un buon allenatore di Wrestling in Italia o partecipare a quanti più stage possibili all’estero (a seconda delle disponibilità economica) ma soprattutto farsi anticipatamente un bel bagno di umiltà. Non si diventa Dwayne Johnson dopo tre allenamenti.

Sei da poco diventato presidente della WIVA. Come ti senti in questo ruolo? Quali sono i tuoi obiettivi e dove pensi possa arrivare la WIVA nei prossimi anni?
Ho accettato il ruolo di presidente perché credo di poter dare qualcosa di nuovo alla Wiva. Il progetto globale per i prossimi anni è ottimo ma non posso anticiparvi niente per il momento.

Guardandoti indietro quali sono i rimpianti e le cose che si sarebbero potute evitare? Quali invece quelle che ti hanno riempito maggiormente d’orgoglio?
Essendo presidente da pochi mesi non ho rimpianti. Rifarei tutto così come è stato fatto. La cosa che mi ha riempito d’orgoglio maggiormente è vedere finalmente piene tutte le sedie posizionate nell’ultimo spettacolo di Novembre.

Puoi parlarci della grande collaborazione del 19 dicembre? A cosa assisteremo nello show “Collisione”?
Non tre ma ben cinque sono le realtà che collaboreranno a questo evento: WIVA, TCW, PWE, BWT, UIW ….. anche se spero nei prossimi giorni di annunciare una grossa novità. Per quanto mi riguarda COLLISIONE sarà un Test-show se così si puo chiamare ma soprattutto sarà un evento di beneficenza il cui ricavato sarà devoluto all’ ASEOP Onlus (Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica).

Sabato 19 dicembre presentatevi al Bordeline Live Club di Modena dove potete fare ben due cose: vedere lo show “Collisione” frutto della collaborazione tra cinque promotion italiane e fare un buon gesto benefico contribuendo alla raccolta fondi in favore della ASEOP Onlus. Buon divertimento!

Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".