Cari lettori di Zona Wrestling, vi do il benvenuto a questo nuovo appuntamento con Impact Wrestling! La scorsa puntata ha visto come punto focale l’intervento di Rich Swann ai danni del campione Eric Young, che difende il titolo contro il mai troppo stagionato Tommy Dreamer, ed una smossa nella X Division con TJP in risalto. A raccontarvi la puntata c’è Andrea Di Noi, che raccoglie il testimone di Impact dall’amico Dorian quindi, detto ciò, direi che si può cominciare!

La puntata è dedicata alla memoria di Barry Scott, storica voce della TNA scomparso di recente.

Kimber Lee & Deonna Purrazzo vs Susie & Kylie Rae 3 out of 5 stars (3 / 5)

L’incontro sembra propendere per le face, che con una buona combinazione, culminata in un doppio bulldog, mettono a terra Kimber Lee, la quale si riprende però il vantaggio grazie ad una scorrettezza della Purrazzo, alla quale dà poi il tag. Continua l’offensiva delle heel su Susie che ora è davvero in difficoltà, ma che alla fine riesce a dare il cambio alla compagna, grazie alla combinazione Atomic Drop/Flapjack. Kylie entra e fa piazza pulita, prova poi la Kylie Special su Kimber Lee che però la blocca, la Rae fa la ruota e la colpisce con un dropkick. Conto di 2 che Deonna prova a bloccare, ma colpisce solo la sua compagna, disperandosi. È un momento caotico del match, che favorisce Kimber Lee che imbrocca due German Suplex, uno su Kylie e uno su Susie, quest’ultimo con un ponte che le vale il conto di 2. Susie però non si arrende, si rialza velocemente, attaccando la rivale sul paletto, e sfogliando dal manuale di Su Yung, mette a segno la Arachnarana e poi schiena con la Panic Switch.

Vincitrici: Susie & Kylie Rae

Susie è in preda a delle crisi, sembra che la sua precedente sé stessa stia per riaffiorare, ma ci pensa Kylie Rae a riportarla in senno. Bel match di apertura!

Backstage: un tronfio Rohit Raju si bea della sua cintura, ma viene importunato da Trey Miguel, prima gli da del giocatore di dodgeball, dato che evita tutte le sfide (eheheh), e poi gli chiede una chance titolata. Il campione si lamenta di non sapere a chi dare i resti, e che c’è molta confusione intorno al n. 1 contender, che a suo avviso dovrebbe essere proprio Trey. Nulla che possa essere di sua responsabilità, insomma. Trey dice di aver capito, ma afferma che dopo essersi occupato di TJP, il prossimo che verrà a cercare sarà proprio il campione.

Kiera e Tasha, tutte contente, vanno da Johnny Bravo, che si dimostra piuttosto seccato della presenza delle due. Le ragazze non la prendono bene, dopo tutto sono le sue testimoni! Johnny ferma tutto: loro non sono le sue testimoni, lui ha già un testimone, ed è Fallah Bahh, capitato lì per caso! Kiera e Tasha rosicano platealmente, imputando al mastodontico atleta di non essere nemmeno in grado di parlare! Fallah smentisce le due ragazze, dando i giusti meriti a Google Translate. Kiera e Tasha vanno via infuriate, lasciando soli il promesso sposo ed il suo incredulo testimone di nozze.

XXXL (Larry D & Acey  Romero) vs. THE DEANERS (Cody Deaner & Cousin Jake) 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match che speriamo chiuda la faida tra i due tag team. I XXXL lavorano maggiormente su Cody Deaner, tenendolo lontano da Cousin Jake, ma schivando una clothsline riesce a dare il tag. Jake rifila a Larry D una sidewalk slam e una bodyslam a Romero, entrambe di grande impatto vista la mole degli avversari, ma il redivivo Larry D lo abbatte con la Best Hand in the House che gli vale il pin vincente.

Vincitori: XXXL

TJP vs Trey Miguel 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Bel match tra i due. Si comincia con degli scambi e delle prese molto veloci, che mettono in risalto il bagaglio tecnico di entrambi. Gesto di rispetto tra i contendenti, e si ricomincia. È TJP a prendere il sopravvento, l’atleta di origini filippine mette in mostra il suo ampissimo arsenale di sottomissioni, riuscendo a sedare ogni iniziativa di un Trey Miguel, frenato dall’esperienza del sempre ottimo avversario e dalle continue sottomissioni e colpi alle gambe. TJP intercetta una 619 di Trey, che però gli rifila un enzuigiri rotante, passando apparentemente in vantaggio, ma l’avversario neutralizza anche questa iniziativa. TJP sembra in controllo, ma cicca il Mamba Splash su Trey che ne approfitta, colpendolo con una doppia ginocchiata, poi sale sul paletto e mette la parola fine al match con una Meteora dalla terza corda.

Vincitore: Trey Miguel

Backstage: The North, Ace Austin e Madman Fulton stanno mazzolando i Rascalz finché non vengono separati. Al cambio d’inquadratura, i Motor City Machine Guns stanno parlando con un medico, che li informa che i loro compagni di team non saranno disponibili per il main event della serata. Arrivano i Good Brothers, che si autoinvitano nel match offrendo il loro aiuto ai campioni di coppia, non troppo convinti degli ex OC.

Promo: Rich Swann torna ad Impact in stampelle, accompagnato dalla sua musica d’ingresso. Salito sul ring, prende il microfono e chiede a Scott D’Amore di raggiungerlo sul ring, venendo accontentato. Rich racconta a Scott che in tutto questo tempo passato a casa, ha visto il tizio che ha messo fine alla sua carriera diventare campione del mondo. Eric Young non solo ha provato a portargli via la carriera, ma gli ha cambiato in peggio la vita, quindi è qui per chiedere a Scott D’amore di poter tornare ad Impact per combattere contro Eric Young. Il dirigente di Impact sembra colpito dal discorso di Swann, ma purtroppo gli comunica che, pur volendo, non ha l’ok dei medici per tornare a combattere. Rich è disperato, vuole il match, e dice che sarà pronto per Bound For Glory! Lui è l’unica persona che ha sconfitto Eric Young, quindi si merita la title shot! Scott avvisa il lottatore che potrebbe rimanere paralizzato, ma Swann lo prega di mettersi nei suoi panni. Vuole una possibilità, implora per questa chance e dice che se non l’avrà, potrà direttamente farlo fuori! La musica di Eric Young risuona nell’arena, e il campione sale sul ring, pronto alla rissa. D’amore cerca di fermarlo, ma viene spinto a terra. A questo punto, Swann ne ha le taniche piene, ed attacca il campione! Per la seconda volta in due settimane, Eric Young scappa via dallo stampellato Rich Swann. I due rivali si urlano improperi a vicenda, ma vengono interrotti da Scott D’amore, che dice a Swann di farsi trovare pronto, perché il 24 ottobre dovrà togliere di mezzo quel pezzo di me**a di Eric Young! Rich sorride soddisfatto, mentre Young continua a gridargli contro.

Backstage: Taya chiede a Rosemary perché non l’ha aiutata la scorsa settimana contro Tasha e Kiera. Rosemary sembra scocciata dalle continue richieste di Taya, quindi taglia corto, dicendole che sarà a bordo ring, questa sera.

Willie Mack vs Brian Myers 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Terzo match della serie. Willie conduce per la prima parte del match, ma Myers si difende bene, andando a segno con un bel russian leg sweep fuori dal ring, invertendo la rotta del match. L’incontro procede abbastanza equilibratamente, con i due che se le danno di santa ragione dando poco spazio alla tecnica, con un Myers però sempre in leggero vantaggio, portando a casa un paio di conteggi di 2. Myers poi toglie un cuscinetto dall’angolo lasciandolo esposto e non protetto. Verso la fine dell’incontro la contesa si scalda, con continui capovolgimenti di fronte. Da segnalare il Michinoku Driver di Myers e l’exploder suplex di Willie Mack. Myers rotola fuori dal ring, ma quando Mack va per seguirlo, il Most Professional Wrestler da un calcio alla corda, che va a colpire il povero Willie lì dove non batte il sole. Myers ne approfitta per chiudere con la sua DDT, ma Willie esce dal conteggio ad un soffio dal 3. Alla fine l’ex Curt Hawkins ha la peggio, andando a sbattere sull’angolo esposto e venendo sconfitto dopo la Stunner del rivale.

Vincitore: Willie Mack

Backstage: Rosemary incrocia Havoc e Nevaeh. Rosemary dice che per il matrimonio demoniaco servirà resuscitare l’unica persona in grado di officiarlo, e per riuscirci servirà un sacrificio di vergini… o la collaborazione consensuale di Havoc, la sua assas… Havoc la interrompe in malo modo, dice di non volerlo fare e prova ad andarsene, ma viene trattenuta più volte da Rosemary. All’ennesima trattenuta, più veemente delle altre, Havoc attacca Rosemary, che poi viene portata via da Nevaeh.

Un terrorizzato Moose incontra Scott D’Amore, e gli chiede aiuto riguardo EC3, che lo sta perseguitando. Moose racconta a Scott cosa è accaduto la scorsa settimana, che giustamente non ci crede, e prova ad ipotizzare che tutte queste storie di EC3 siano frutto dell’immaginazione dello stesso Moose, e poi si congeda. Moose riflette sulle parole di D’amore, quando viene interrotto da un video di EC3, che gli dice che l’aveva avvertito, e che il tempo sta scorrendo. Un sempre più preoccupato Wrestling God a questo punto chiama un’altra entità divina, il Demo God, e gli chiede come ha fatto a ritrovare la sua cintura dopo che gliel’hanno rubata. Il Demo God pare abbia aiutato Moose, che ringrazia, sperando che stavolta toccherà a lui bere lo spumante, perché ora sa esattamente cosa fare per riprendersi il suo titolo TNA. Genio.

Rhyno è vicino ad una porta di sicurezza, e fa entrare Heath nell’arena, dicendogli che gli procurerà dei soldi.

Tenille Dashwood si fa fotografare da Kaleb, ma vengono interrotti da Jordynne Grace. Il fotografo personale di Tenille cerca di allontanare Jordynne dicendole che quello è un set chiuso, ma pare che a lei gliene freghi il giusto. Tenille insinua che la gelosia di Jordynne sia sintomo di insicurezza, riferendosi non troppo velatamente all’aspetto fisico della collega, che risponde che pittosto che preoccuparsi di queste cose, la Dashwood dovrebbe tornare a fare il suo lavoro, su un ring, e la informa che la prossima settimana andranno una contro l’altra in un match. Jordynne va via, lasciando fotografo e modella piuttosto interdetti.

Taya Valkyrie vs. Kiera Hogan w/ Tasha Steelz 2 out of 5 stars (2 / 5)

Match corto, condotto principalmente da Taya, che perde a causa dell’intervento di Tasha che prima le graffia gli occhi, poi con un calcio in faccia la tramortisce favorendo Kiera, che chiude il match con la sua neckbraker. Ovviamente Rosemary non era presente.

Vincitrice: Kiera Hogan

Backstage: Rhino chiede a Hernandez una rivincita di braccio di ferro, assicurandosi che il messicano dia le spalle alla porta. Heath furtivamente sbuca da dietro e ruba il rotolo di soldi di Hernandez che era sul tavolo! Rhyno, a furto compiuto, dice a Hernandez che ci ha ripensato, e fugge anche lui.

Chris Bey incontra Rohit e pretende un rematch. Il campione della X Division risponde che meritava il rematch, ma è stato schienato da TJP, che a sua volta ha perso contro Trey. Anche loro si aggiungono alla conversazione, e allora Rohit dice il modo più semplice per risolvere la questione sarebbe un match a tre per determinare chi sarà il nuovo number 1 contender. Tutti concordano.

Il buon Josh Mathews ci annuncia i match che vedremo nella prossima puntata:

-Kimber Lee vs. Susie

-Triple Threat: TJP vs. Chris Bey vs. Trey Miguel (chi vince avrà un match titolato per l’X Division Championship)

-Jordynne Grace vs. Tenille Dashwood

The North (Ethan Page & Josh Alexander) & Madman Fulton & Ace Austin vs. The Motor City Machine Guns (Alex Shelley & Chris Sabin) & The Good Brothers (Karl Anderson & Doc Gallows) 3 out of 5 stars (3 / 5)

Anderson e Austin danno il via alla contesa, col primo che legittima il vantaggio scambiandosi ripetutamente il tag con Doc Gallows. Alla fine, Anderson da il tag anche a Sabin, colpendolo praticamente con una chop. I due Guns collaborano col solito ottimo tag team wrestling, facendo piazza pulita di tutti i loro avversari. Josh Alexander e Alex Shelley si danno battaglia a lungo, dando inizio ai brutti 5 minuti del campione. Finalmente, arriva il tag per Karl Anderson, che ne ha per tutti, e ripristina il vantaggio per i suoi, cominciando la fase più confusa del match, che culmina in un adrenalinico scambio continuo di colpi in rapida successione. Dopo aver eseguito un bel bicycle kick, Doc viene messo fuori gioco prima da Ace Austin con un dropkick, e poi da Alexander, che intanto mette fuori gioco anche Shelley! The North is on fire! Il ring è ripulito, e gli ex campioni di coppia mettono a segno la loro finisher, ma Ace Austin si prende il tag, ed è lui a schienare l’inerme Chris Sabin per l’1,2,3 della vittoria.

Vincitori:The North (Ethan Page & Josh Alexander) & Madman Fulton & Ace Austin

La puntata si chiude con i Good Brothers che se la prendono coi Guns, Austin & Fulton che festeggiano con The North che li guardano basiti.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
7
Andrea Di Noi
Fumettista & Illustratore della provincia di Roma, seguo la WWE da sempre, tanto da non ricordare come ho iniziato! Cresciuto col mito dei mostri sacri, oggi come oggi idolatro Adam Cole e la UE tutta, ancora sogno un push in singolo per Cesaro, e mi sciolgo ad ogni "Mamma mia" del Ranallone nazionale.