Salve a tutti e benvenuti a questa puntata di Impact! Ad Impact sono dei veri galantuomini, perciò come si suol dire: Prima le signore. Di signorile le due atlete atlete che arrivano sul quadrato hanno ben poco, però hanno alla vita le cinture di Campionesse di Tag Team Femminili! Le due gansgta si avvicinano al ring perché Tasha Steelz sarà la Knockout designata a lottare nella prima contesa della giornata.

Visto il suo look, non posso che dire che direttamente da Night City e da Cyberpunk 2077 la sua avversaria sarà Havok accompagnata da Nevaeh

Havok (w/Nevaeh) vs. Tasha Steelz (w/Kiera Hogan) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Una punk mastodontica contro una gansgter minuta e agile, questi sono i tipi di storie che vogliamo per iniziare bene la serata.
L’incontro è un classico “Power Vs Speed”. Tasha lavora subito a un ginocchio della sua corpulenta avversaria, cercando di tenerla al tappeto il più possibile. Tenta anche una presa articolare sull’arto aggredito, ma non è sufficiente a far cedere la sua colossale avversaria.
Tuttavia la piccola ganster rimane quasi sempre in controllo del match salvo un paio di Chock Throw incassate. La svolta del match arriva quando una doppia interferenza delle due ragazze a bordo ring, crea un po’ di confusione. Novak ne approfitta e schianta con una Tombstone Piledriver la sua avversaria ponendo fine al match. Incontro che fa il suo dovere, durate breve da show settimanale e la storia del match è raccontata bene dalle due con il classico intramontabile“ Davide Vs Golia” .

Vincitrice: Havok

Backstage: D’Lo Brown e Matt Striker ci salutano e poco dopo commentano quello che è successo settimana scorsa, mostrando una clip video. In quest’ultima si vede Ken Shamrock applicare la Ankle Lock su un malcapitato arbitro, poco dopo perde il controllo e aggredisce anche i membri della sicurezza. A quanto pare è invecchiato male nella mente oltre che nel corpo! Dopo la clip Matt e D’Lo dicono che non è la prima volta che Shamrock mette le mani addosso a chi non dovrebbe e che quindi è stato sospeso!

Backstage: Il Campione Mondiale; Rich Swann e il buon vecchio Tommy Dramer parlando del loro Tag team match, che sarà il Main Event della serata. Il veterano dice al Campione che è pronto a dargli il cambio quando vuole e che gli coprirà le spalle nel caso dovesse essere stanco durante il match.
Swann risponde che lui non è mai stanco e che potrebbe lottare tutta la notte, ma che apprezza comunque le parole di Tommy.

Backstage: Gallows & Anderson, i campioni i coppia stanno parlando tra loro. Storm e Sabin li interrompono e dopo un paio di provocazioni  li sfidano ad un match per la prossima settimana, se non accetteranno li affronteranno ad una rissa da strada. I campioni Tag Team accettano la sfida, dicendo che non c’è bisogno di comportarsi come degli incivili.

Ci spostiamo sul ring perchè il prossimo match sta per avere inizio.

Josh Alexander vs. Madman Fulton (w/Ace Austin)  2 out of 5 stars (2 / 5)

Poca tecnica per Madman che come dice il suo ring name, picchia come un pazzo a destra a manca. Colpi forti all’angolo, pugni calci e un bel Big Boot sono l’antipasto del dominio iniziale del protetto di Ace Austin. Alexander prova a far valere la sua tecnica con una semplice, ma efficace, contromossa studiata alla caviglia di Madman. Una Ankle Lock che però non basta a far cedere Fulton. Con una counter di pura potenza, egli, si libera dalla presa di sottomissione spedendo direttamente Josh fuori dal quadrato. Lo riporta dentro con una Chockeslam sull’apron che non è un toccasana per la spina dorsale. Madman ripete la mossa sul quadrato, ma è solo conto di uno addirittura. La furia di questo affronto, porta Fulton a colpire ancora all’angolo Alexander, il colosso coi rasta vuole finire l’avversario issandolo sul sostegno per poi schiantarlo al suolo. Josh, però, ha una provvidenziale reazione e connette con una Powerbomb usando il paletto come aiuto per sollevare il più pesante avversario. Poco dopo una Discus back elbow e un  Double Underhook lo portano a  vincere sorprendentemente il match. Solo Alexander fa vedere qualche mossa di wrestling e un pizzico di tecnica, il suo avversario mette a segno solo due Chockslam e poi è stato solo capace di pestare come nei peggior Saloon del Far West, personalmente un match che non mi ha fatto impazzire, ma non è un disastro tutto sommato.

Vincitore: Josh Alexander

Torniamo sul ring e fa la sua entrata Brian Myers con una benda sull’occhio.
Egli, munito di microfono, si presenta come “Il wrestler più professionale della compagnia”.
Poco dopo ingiuria Edwards ricordando però il prestigio che aveva in passato.  Myers continuando con il trash talking, parlando poi anche del fatto che per via del suo infortunio all’occhio egli non potrà affrontarlo in PPV.  A quel punto però il bostoniano arriva dal backstage e  lo aggredisce. In pochi attimi giunge Hernandez che pesta a sua volta selvaggiamente Edwards. Myers rivela che a No Surrender sarà proprio il latino  l’avversario di Eddie. Tuttavia prima che possa infierire, arriva in soccorso  Matt Cardona che mette in fuga Myers e manda al tappeto Hernandez.

Edwards & Cardona  si mettono d’accordo per proporre alla dirigenza un tag team match fra loro e Myers & Hernandez.

Crazzy Steve (w/Rosemary) vs. Larry D (w/Acey Romero) 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Steve parte subito aggredendo infervorato il suo avversario, dopo la buona partenza però viene distratto da Romero. Larry  coglie cosi alla sprovvista Steve e lo punisce con una Belly-to-belly Suplex, poi tenta un pinfall, ma è un nulla di fatto. Il membro degli XXXL chiude poi il suo nemico all’angolo e gli regala in omaggio delle sonore Chop. Il corpulento amico di Romero poi fa pressione sul collo e la testa di Crazzy, senza dargli tregua. Tenta poi un potente Splash usando tutto il suo peso. Anche questa volta conto di due. Dopo aver subito per tutto il match Steve si libera ottiene finalmente una reazione con una serie di morsi come counter: sul collo e poi alla mano. Una volta messo in difficoltà Larry si lancia fuori  per sbarazzarsi di Acey. Egli lo prende al volo,  ma una volta minacciato di squalifica dal Ref lo posa a terra e viene colpito pero a tradimento. Steve prova a usare le corde per lanciarsi di nuovo sul ring ma viene centrato da un poderoso pugno in pieno volto da Larry che lo fa rovinare in terra e poi ottiene la vittoria. Una specie di squash farcito  con pugni, calci e soprattutto morsi. Far finire un match con un pugno non mi ha convinto per niente.

Vincitore: Larry D

Backstage: Trey Miguel viene intervistato riguardo il suo abbandono alla TNA salvo per poi tornare poco dopo.  Mentre risponde alla domanda per, improvvisamente si manifesta The Draw, con relativa fuga dell’intervistatrice annessa. Poco dopo  chiede a Trey se  sia sicuro del suo ritorno, affermando che  secondo lui non ha la stoffa per far parte della Impact Wrestling. Prima che la furia di Trey possa portarlo a essere aggredito, Callihan va via tempestivamente.

Backstage: Intervistati gli XXXL affermano di non avere timore di Rosemary, ma che non hanno reagito perché non aggredirebbero mai mai una donna. Loro sono gentiluomini.  Interviene però Tenille che dice che invece lei non fa problemi a picchiare un’altra donna. Torniamo sul ring pronti ad assistere al prossimo match.

Susan (w/Deonna Purrazzo & Kimber Lee) vs. Jordynne Grace(w/Jazz) 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Susan rimuove i suoi occhiali e poi si dichiara pronta per lottare, tuttavia perde altr tempo per togliersi la giacca, ma la sua avversaria non glielo permette e la inchioda all’angolo tempestandola di colpi. Sussegue poi una timida reazione di Susan, ma uno Shoulder Tackle  e un comteggio di due ripristina l’ordine iniziale. Poco dopo Susan approfitta di una distrazione e spedisce fuori Jordynne, che viene aggredito da Purrazzo e Lee mentre l’arbitro non vede e viene distratto volontariamente da Susan. La situazione di ripete nuovamente poco dopo, questa volta è Jazz a attirare involontariamente l’attenzione del Ref mentre le alleate di Susan pestano a bordo ring la Grace. Dopo essere uscita da uno schienamento, Jordynne riprende il controllo con dei Forearm seguiti da diversi Body Slam. La combo della muscolosa atleta si conclude con una michinoku driver, ma solo conta di due. All’ennesimo tentavo di intervento di Purrazzo e Lee, la veterana Jazz interviene e a questo punto Susan senza alleata soccombe alla Grace Driver e subisce il contro di tre. Match che racconta bene la storia della superiorità numerica del team di Susan che mette in difficoltà la più corpulenta avversaria. Qualche buona mossa come i Driver eseguiti dalla Grace si è anche vista. Un match che sicuramente ha fatto bene il suo compitino senza sbavature né momenti memorabili.

Vincitrice: Jordynne Grace

Nel post match Susan & Co aggrediscono le altre due atlete, ma ci pensa ODB  a fare pulizia e a ripristinare l’ordine soccorrendo Jazz e Jordynne.

TJP vs. Rohit Raju 3 out of 5 stars (3 / 5)

TJP si sposta velocemnte prima che Rohit gli rovini contro,  poco dopo  viene catturato in una Octopus Submission. Raju blocca temporanamnete l’attacco di Perkins con uno Shoulder Block, il campione si rialza e riceve un piccolo assist dall’arbitro prima della pausa pubblicitaria. Di ritorno dalla pausa, l’indiano sta pestando l’avversario nell’angolo. TJP contrasta Raju con uno Schoolboy Pin, ma niente da fare, Rohit lo rigira e poi guida un gomito sul lato della testa di Perkins ma questi dopo aver evitato alcuni schienamenti veloci crea un po’ di spazio con alcuni movimenti rapidi contro lo stomaco e uno Swinging Elbow. TJP lo ribalta con un Tornado DDT e tenta il suo Mamba Splash ma rotola attraverso. Raju sceglie la sua versione di un GTS che manda Perkins fuori dal ring. Sotto il ring, Shera sorprende il campione X Division e lo colpisce per poi mandarlo da Raju ed ottenere la vittoria.

Buon match tra pesi leggeri come però se ne sono visti ovunque, è stato comunque godibile. Senza infamia ne lode.

Vincitore: Raju

Nel backstage Gia Miller chiede a Cousin Jake se accetta l’offerta della setta di Eric e dice che deve pensarci, ma darà la sua risposta la prossima settimana. E ora siamo tutti pronti per il Main Event.

Rich Swann & Tommy Dreamer vs. Chris Bey & Moose 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

La contesta si apre con Bey e Dreamer, scambio di prese tra i due che non vede un vero vincitore, però è poi Bey a prendere le redini del match e a usare la sua velocità l’agilità mettendo al tappeto Dreamer. Arriva un cambio all’angolo e entra Moose qualche colpo su Tommy, ma poi manca una carica all’angolo e ciò da modo a Dreamer di dare il cambio a Swann e di fiatare. Il Campione da una serie di rapidi colpi al colosso, ma si becca un potente Uppercut che lo manda all’angolo nemico. Cambio e ora Bay dentro tenta un altro montate, ma viene riversato in una Backslide, solo conto i due. Ritorna comunque in controllo  Chris che connette con un altro Uppercut e poi addormenta il ritmo della contesta con una Headlock. Una volta che il Campione si è liberato i due velocizzano i ritmi con dei rapidi scambi agili, ha la meglio Swann con un bel Dropkick e poi cambio a Dreamer, i due fanno una manovra combinata. Backbreaker e Elbow Drop dalla seconda corda. Dreamer in controllo, Abdominal Stretch e poco dopo altro cambio con il campione. Ancora manovra combinata: Splash e Elbow Drop.
Solo un’interferenza di Moose ribalta le sorti del match in fare di Bay , che iniziai a lavorare al braccio di Rich.
Moose continua il lavoro di logoramento con una sua Abdominal Stretch e conclude con una devastante Irish Wip all’angolo, poi passa in rassegna a Bey il mal ridotto Campione. Arriva una timida reazione di Swann  con uno roll- up, tuttavia un Elbow smash rimette al tappeto il campione. Ancora presa sul braccio e ritmi che si calmano. Liberatosi dalla manovra, Rich esegue un ottimo Enzeguri Kick e agilmente da un “Hot Tag” a Dreamer che entra mettendo al tappeto Bey e successivamente spedisce giù dall’apron  anche Moose.
Serie di pugni beh assestati di Dreamer che però poi viene contrattaccato, nel trambusto Bey da il Cambio a Moose che si prepara ad intervenire a sorpresa. Una ottima DDT di Tommy mette al tappeto Chris.
Il veterano da il cambio al Campione e poco dopo vede arrivare Moose  spedito verso di lui.
Dreamer schiva per un pelo e la Spear se la becca Swann che viene coperto dal colosso di colore.
Bey con le ultime forze placca le gambe di Dreamer mentre Moose ottiene il Pinfall vincente di questo Main event.
A giochi ormai conclusi Moose devasta anche Dreamer con una Spear e poi festeggia sul ring, ma lascia che l’ultima immagine della serata sia qquello di Swaan e Dreamer devastati dalla sua potenza.

Vincitori: Chris Bey & Moose

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Qualità dei promo
6,5
Evoluzione delle storyline
6