Kevin Sullivan, ex wrestler e booker della WCW, ha discusso a proposito della Ring Of Honor nell’ultima edizione del Interactive Wrestling Radio. In particolare dei suoi problemi con la dirigenza e di come la compagnia non sia molto apprezzata nel circuito:

La Ring Of Honor ha davvero degli ottimi talenti. Dalton Castle è un talento speciale ad esempio, ha grande influenza sui ragazzi giapponesi. Però i dirigenti non hanno alcuna idea di cosa siano gli ascolti. Hanno un programma televisivo che non guarda nessuno, non sanno bookare un segmento che uno. Hanno bisogno di qualcuno che gli insegni come fare. Il successo di All In? Ecco, questo è una prova del fatto che la ROH non è cool tra i fan. Se tu hai Cody e i Bucks e fai 1600 persone, mentre loro da soli riescono a farne 11 mila allora non ti sai vendere e dunque non sei appetibile“.

VIA411Mania & ZonaWrestling.net
FONTE411Mania & ZonaWrestling.net
Corey
Dal 2006 redattore di Zona Wrestling e autore di rubriche come il Pick The Speak, Wrestling Superstars, The Corey Side, Giro d'Italia tra le fed italiane, Uno sguardo in Italia, Coppa dei Campioni, Indy City Beatdown e tante altre. Studioso del wrestling in tutte le sue sfaccettature, col tempo ha voluto perdere la definizione di "Marco Travaglio del wrestling web".