La canzone di oggi è Burn In My Light, eseguita dai Mercy Drive ed usata, fra il 2004 e il 2008, dall’allora “Legend Killer” Randy Orton.

Originale:

WWE Edit (Versione adattata dalla WWE per l’ingresso di Randy Orton):

ChristiaNexus: Si tratta indubbiamente di una delle mie canzone preferite di sempre; il ritmo energico, il testo che narra di riscatto e delle soddisfazione ottenute dopo tante difficoltà, in barba agli ostacoli posti dagli altri, ne fa uno dei più bei brani fra quelli utilizzati in WWE. Per di più, Burn In My Light si adatta perfettamente al Randy Orton che aveva lasciato l’Evolution in seguito ai contrasti con Triple H, dopo aver dimostrato di essere pronto a brillare di luce propria (appunto). L’unica nota amara è l’aver scoperto che lo stesso Orton detestasse questa canzone, ritenendola un pezzo generico di una boy band altrettanto generica. Ciononostante, spero ancora di sentirla qualche volta in uno show WWE.

Mauro Chosen One: Theme song molto conosciuta e soprattutto molto apprezzata dai fans, visto che di riffa o di raffa finisce in ogni top 5 delle proprie preferite in WWE. Ricordo di aver adorato questa theme sin dagli inizi, poichè non solo ha una bella melodia, ma anche per un testo cucito perfettamente su un Randy Orton face, che dopo Unforgiven 2004, cercò di “riconquistare ciò che era suo”, cioè il World Heavyweight Title perso contro HHH. E’ una di quelle canzoni che da la carica mentre la si ascolta e pagherei per sentire Orton entrare sulle note di questa theme ancora una volta. La theme song non andava però a genio ad Orton, che provò a farsela cambiare con “This Fire Burns”(che poi è stata usata da CM Punk) e successivamente sostituita da Voices (altra gran theme song). Probabilmente una delle migliori theme degli anni 2000 in poi.

I Mercy Drive, prima di sciogliersi nel 2007, realizzarono questo rifacimento rimasto non pubblicato per tanto tempo fino all’inizio del 2015, anno in cui si sono riuniti.

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.