Il brano di oggi è Livin’ Large, composto dai CFO$ e utilizzato come tema di ingresso per Liv Morgan.

ChristiaNexus: Non è che ci sia molto da dire su questo brano, con uno stile di musica così, con un ritmo del genere, la buona musica può accompagnare solo. Che voglio dirvi, mi è uscito così. Tornando seri, confermo che non ci sia molto da dissertare su Livin’ Large, titolo che si rifa ad un modo di dire tipico dello slang americano che si richiama a vivere particolarmente bene, con tanti soldi e facendo belle cose una dietro l’altra. La base è una composizione hip hop con qualche “yo” buttato qua e là, buono per una bimbetta truzza quale Liv Morgan. Come tema di ingresso fa il suo lavoro, ma ho sentito musica di tutt’altro spessore.

Mauro Chosen One:Si chiude la settimana con una theme molto leggera. Dire che è un pezzo che non apprezzo musicalmente è come fare un complimento alla theme, visto che è stata fatta un po’ a random con degli yo messi tanto per arrichire la theme. Tuttavia per il personaggio della Morgan, che arriva dal jersey, rinomato negli states per i tamarri alla Jersey Shore, la theme fa il suo lavoro ed è funzionale. Fosse anche ascoltabile l’apprezzerei maggiormente.

Mauro Chosen One e ChristiaNexus

ChristiaNexus
Cercatore di notizie nonché, occasionalmente, editorialista, reporter e co-fondatore e co-curatore della rubrica "La Theme Song del giorno". Appassionato di wrestling di lunga data che odia l'ipocrisia e l'apriorismo sterile. Il suo compito è portare avanti l'opera di salvezza intellettuale avviata da Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, a costo di passare per grammar nazi. Segue, in un'ottica dialettico-inclusiva, tante federazioni, dalla WWE alla PWG, passando per TNA, ROH, NJPW, NOAH e Lucha Underground. Il Nexus, Christian, CM Punk, Daniel Bryan, Seth Rollins, Bray Wyatt, Undertaker, The Brian Kendrick e, ovviamente, Damien Sandow, ora noto come Aron Rex, sono tra i suoi lottatori preferiti, senza dimenticare AJ Styles, Chris Hero, "Broken" Matt Hardy, il Bullet Club, i War Machine, Pentagon Jr, Minoru Suzuki, Satoshi Kojima, Tomohiro Ishii e Togi Makabe.