Altra puntata di costruzione di Ultima Lucha Dos, stavolta incentrata sui medaglioni del Gift of the Gods Title. Non meno importante, scopriremo il futuro di Prince Puma a Ultima Lucha Dos.

Dario Cueto si trova nel suo ufficio con il nuovo arrivato in Lucha Underground, Night Claw, della tribù delle pantere. Darione ha grandi piani in mente per il luchador, tanto da donargli già da subito uno dei sette medaglioni per il Gift of the Gods Title: gli altri sei saranno in palio in singoli match e lo scontro decisivo avverrà a Ultima Lucha Dos. Night Claw è contento della scelta e si dice pronto a dimostrare a tutti chi è veramente e perché merita di essere la top star di Lucha Underground. Cueto, prima di far andare via NC, gli ricorda la fine della sua tribù: confidarono troppo nelle loro abilità, per cui furono i primi ad essere distrutti dagli déi. Cueto apprezza la fiducia di Claw ma spera che questa non si trasformi in arroganza perché potrebbe fare la fine dei suoi antenati. Night Claw ringhia e se ne va.

Vampiro e Matt Striker aprono la puntata, ricordando gli scontri per i medaglioni del Gift of the Gods Title, tutti stasera.

Aztec Medallion Match: Daga vs. Mascarita Sagrada (w/Famous B & Brenda) (1 / 5)
Anche in questo caso Famous B procede alla presentazione del suo assistito, ben supportato dal pubblico che canta il suo slogan a squarciagola. A bordo ring registriamo la presenza anche di Kobra Moon, intenta a seguire il “suo” Daga. Match senza storia, Daga domina per tutto l’incontro, rischiando pochissimo e chiudendo la pratica con una Crossface a cui Mascarita cede dopo pochi secondi.
Vincitore: Daga
Famous B e Brenda aiutano Mascarita Sagrada a rialzarsi e incitano il pubblico a tributargli un applauso. Dal nulla, però, B cambia idea e stende il mini luchador con un Superkick, lasciando perplessa pure Brenda. Famous B continua il suo pestaggio usando una scarpa e termina dicendo che la prossima settimana troverà un nuovo assistito e lui si che diventerà famoso.

Altro video nell’ufficio di Dario Cueto, con l’owner a colloquio con El Dragon Azteca jr. Dario vuole chiarire la questione riguardo a EDA, il maestro di jr, dicendo che Matanza sarà pure un mostro ma di certo non è un assassino (*coff coff* Bael, prima stagione). El Dragon Azteca jr. gli dà del bugiardo ma Cueto dice di essere solo un donatore di opportunità e ne ha una anche per il ragazzo: a Ultima Lucha Dos può affrontare la custode di Matanza, Black Lotus, la stessa che incolpa il suo defunto maestro per l’uccisione dei suoi genitori e che ha promesso di distruggere il suo intero clan. Cueto hypa la sfida e El Dragon Azteca jr sembra convinto.

Aztec Medallion Six Man Tag Team Match: Mr.Cisco, Cortez Castro & Joey Ryan vs. Killshot, Siniestro de la Muerte & Marty The Moth Martinez (3 / 5)
I membri del team vincente riceveranno un medaglione ciascuno. Il secondo team sembra il più problematico, dovendo mettere d’accordo Marty e Killshot, che dopo le ultime settimane, si odiano profondamente; per questo motivo Marty cerca una tregua, offrendo in dono a Killshot le medagliette rubate. Il team inizia a lavorare bene insieme, mettendo in seria difficoltà gli avversari; Mr.Cisco mvp unanime dell’incontro perché è il più over del gruppo e svolta il match con il suo hot tag, facendo saltare tutti gli schemi. Dopo la consueta fase spotfest, The Crew sembra avere la partita in pugno ma Joey si intromette ed i tre iniziano a litigare; nella confusione gli avversari trovano lo spiraglio giusto per portare a casa l’incontro, dopo la sequenza Curb Stomp-Diving Foot Stomp su Cisco.
Vincitori: Killshot, Siniestro de la Muerte & Marty The Moth Martinez

Aztec Medallion Tag Team Match: Mariposa & Sexy Star vs. Ivelisse & Taya (3 / 5)
Main event tutto al femminile per assegnare gli ultimi due medaglioni e i team sono veramente particolari, ritirando in gioco recenti attriti. Carine le interazioni tra le presenti, che mettono in mostra anche alcuni scenari interessanti; le quattro poi sono atlete complete e mettono in luce le proprie abilità in prese di sottomissione e mosse provienienti dalla lucha libre, intrattenendo e fomentando il pubblico. Tornando agli attriti, se da una parte la storia è conclusa e le due si odiano ma riescono a passare oltre (Sexy Star/Mariposa), dall’altra la storia è semplicemente all’inizio (Ivelisse/Taya): le due si scambiano sgarbi e tag non voluti per tutto l’incontro. Il finale è la sintesi di tutto ciò: Taya che colpisce “involontariamente” Ivelisse e permette a Mariposa di mettere a segno un Air Raid Crash, con cui il suo team vince l’incontro.
Vincitrici: Mariposa & Sexy Star

Melissa Santos introduce sul ring Prince Puma; l’ex LU prende un microfono ed inizia a parlare, spiegando cosa farà ad Ultima Lucha. Sente che il match che ha in mente è anche quello che i fans vogliono da lui. Quando ha iniziato ad allenarsi con Konnan, gli è stato detto che un giorno sarebbe stato il migliore, che un giorno sarebbe diventato il nuovo Rey Mysterio. Alla fine ci ha combattuto insieme, ha vinto un titolo con lui ma averlo intorno lo ha stimolato e lo ha fatto riflettere: cosa ha da offrire al pubblico? E’ veramente il nuovo Rey Mysterio? O forse, è meglio? E’ questo che deve capire, quanto veramente è bravo. Alla fine chiede a Rey Mysterio se è disposto ad affrontarlo a Ultima Lucha Dos. Rey Mysterio non si fa attendere ulteriormente e lo raggiunge sul quadrato. Prima di rispondergli, però, gli ricorda che è stato un pioniere della disciplina per gente come lui; nutre rispetto nei suoi confronti ma Prince Puma è un principe mentre Mysterio è un re (gioco di parole evidente). Prince Puma vuole capire se è veramente bravo sul ring mentre Rey vuole una cosa sola: capire se è ancora il migliore. Sfida accettata! (hype alle stelle, un dream match tutto da gustarsi)

Anche per oggi è tutto, appuntamento tra sette giorni and have a nice day!
8-Bit

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
6.5
Evoluzione delle storyline
6.5
8-Bit
Appassionato di wrestling fin da quando trasmettevano Velocity su Italia 1, col tempo ho ampliato il parco di federazioni da seguire, tra major e indies, andando a recuperare pure federazioni storiche come la ECW. Da ottobre 2012 scrivo report per il sito: sono partito da Superstars fino a toccare un po' tutti gli show (WWE e non); attualmente mi dedico a tempo pieno a Main Event.