Bentornati amici di ZonaWrestling, è arrivato un nuovo mercoledì e siamo pronti a vivere insieme le emozioni di un nuovo episodio di NWA Powerrr, il primo della nuova stagione. Con Into The Fire ormai agli archivi, siamo pronti a scoprire quali strascichi ci ha lasciato in PPV, in particolare con l’arrivo a sorpresa di Marty Scurll nel finale. Siamo sempre ai GPB Studios di Atlanta con Stu Bennett che dopo aver fatto il suo esordio al commento in PPV fa il suo debutto anche nello show settimanale, qui alla tastiera per voi invece, come sempre, c’è Nino De Maio.

Dopo il consueto recap e la sigla ad accoglierci in studio troviamo Joe Galli e Stu Bennett che ci presentano l’episodio odierno, prima di cedere la linea a David Marquez che è in compagnia del nuovo National Champion Aaron Stevens, accompagnato come sempre da Question Mark. Stevens annuncia di essere il primo americano ad essersi guadagnato, dopo solo 3 settimane di allenamento la cintura nera terzo dan del karate (con Question Mark che lo corregge sulla pronuncia della parola: karateee) mongroviano. Stevens ricorda di avere anche un’altra cintura, quella di National Champion, senza dimenticare le sue qualità cinematografiche, paragonabili a quelle di Al Pacino e Martin Scorsese. Ricorda poi tutti i grandi del passato che hanno detenuto la cintura di National Champion, ma lui è a un livello differente, è National Champion di terzo dan e chiede a tutti di chiamarlo Shooter Stevens. Stevens poi annuncia che lui e il tifatissimo Question Mark punteranno alle cinture di coppia, mentre l’uomo mascherato punterà anche la cintura televisiva dell’NWA, mettendo sempre una forte enfasi sulla parola “cintura”.

A quel punto si presenta in studio anche Colt Cabana, che gli ricorda che a Into The Fire Stevens non ha fatto altro che nascondersi dietro un albero di natale, mentre lui e Ricky Starks si affrontavano in un single match e senza l’aiuto di Question Mark non sarebbe mai diventato campione. Stevens a quel punto gli suggerisce di cercarsi un hobby, magari il Jiu-Jitsu, o il karateeeee.

Thunder Rosa entra in studio e chiede a tutto il pubblico di alzarsi in piedi, anticipando l’arrivo di Melina, con tanto di cappello da Babbo Natale. Thunder Rosa viene attaccata alle spalle da Ashley Vox, che però si trova subito in inferiorità numerica e sta per essere messa ko, quando accorrono in suo soccorso ODB e Allisyn Kay che mettono in fuga le due heel.

Nel backstage Melina chiede a Marti Belle dove fosse e la ragazza risponde che era stata la stessa Melina a chiederle di restare nel backstage. L’ex WWE però risponde che Marti Belle deve fare quello di cui lei ha bisogno, non quelle che le dice di fare e che vorrebbe che anche lei fosse come Thunder Rosa.

Siamo finalmente giunti al momento del primo match della serata, un incontro valevole per il torneo che decreterà il TV Champion, che sarà incoronato nel prossimo PPV. Al tavolo di commento ci ricordano che ogni match del torneo avrà un limite massimo di 6 minuti e 5 secondi.

TV Title Tournament Triple Threat Match: Zicky Dice vs CW Anderson vs Sal Rinauro 2 out of 5 stars (2 / 5)

Il match parte subito forte con tantissimi tentativi di schienamento in successione, con Dice che spesso e volentieri provoca gli altri due. Il momento di svolta arriva quando Anderson stende Rinauro con una spinebuster, Dice manda Anderson fuori dal ring e dopo aver assestato la sua snake rattle and roll su Rinauro schiena quest’ultimo per il pin vincente.

Winner: Zicky Dice via pinfall

Dice va al microfono di Dave Marquez e si presenta dicendo che non ha bisogno di fortuna e che sarà il prossimo TV Champion. Subito dopo di lui arrivano i Dawsons, che dicono di non aver bisogno di tante parole, perché sanno di non piacere al pubblico. I Dawsons però confermano la teoria del complotto di James Storm, dicendo che anche loro hanno fatto parte di un complotto facendo il lavoro sporco per i WildCards, ma poi quando è stato il momento di riscuotere la loro title shot e i loro soldi nessuno si è fatto più sentire e hanno smesso di rispondere alle loro telefonate. A quel punto i Wild Cards, stufi di essere diffamati, si presentano in studio armati di sedie, costringendo i Dawsons a battere in ritirata.

Abbiamo poi un promo di Marty Scurll, tenuto al termine di Into The Fire. The Villain dice che tutti sembravano sapere quale sarebbe stato il suo futuro, ma lui fa quel che diavolo gli pare. Villain poi sposta il suo discorso su Aldis, ricordando anche tutti i loro trascorsi, compreso il loro ultimo match alla Crockett Cup. In quel caso Scurll perse, ma è sicuro di poter battere Aldis ed è un vero peccato che non sia ancora riuscito a diventare campione del mondo ed al momento è concentrato solo su quello e vuole una shot al titolo di Aldis, la sfida è lanciata.

Tag Team Match: Rock and Roll Express vs Mosley & Sims [s.v]

Per il prossimo match si aggiunge al tavolo di commento Eddie Kingston, che ci ricorda che il suo compagno di tag Homicide è infortunato. Vedremo in azione i campioni di coppia, che sfideranno Mosley e Sims. Il match dura meno di un minuto ed è uno squash dei nove volte campioni che schienano contemporaneamente entrambi gli avversari con un doppio roll-up.

Winners: Rock and Roll Express via pinfall

I campioni vanno poi al microfono di Joe Galli e tengono un promo sulla storia della NWA e sui suoi storici tag team. Galli chiede ai due un pensiero su Nick Aldis, Ricky gli fai i complimenti per la vittoria con Storm, con la quale ha dimostrato di essere il campione NWA, ma per diventare il migliore campione di tutti i tempi, superando gente come Harley Race e Ric Flair, la strada da fare è ancora tanta.

Arrivano di nuovo i Dawsons che affermano che non saranno soddisfatti finché non avranno raccontato tutta la verità, ma ancora una volta vengono interrotti dai Wild Cards che li attaccano, scatenando una rissa. Dopo un promo dedicato al prossimo PPV Hard Times l’azione passa sul ring.

Tag Team Match: Wild Cars vs Dawsons 2 out of 5 stars (2 / 5)

I Wild Cards prendono subito il controllo del match riuscendo a isolare Zane Dawson. Il canovaccio è questo per tutta la durata del match, con Dave Dawson che non riesce mai ad ottenere il tag e i Wild Cards che chiudono il match dopo una combo DVD/Powerbomb su Zane Dawson, mentre l’arbitro è distratto con Dave che aveva provato ad interferire pochi attimi prima. Al termine del match i due continuano ad attaccare Zane Dawson allontanandolo dal ring e poi al microfono di Marquez dicono che questo accade ai bugiardi. Dicono poi che un altro bugiardo è Babbo Natale, ma subito vengono interrotti da Jocefus Claus che si mette a lanciare regalini al pubblico.

Winners: Wild Cards via pinfall

Abbiamo ora un altro promo registrato al termine di Into The Fire, con protagonista stavolta James Storm. Il Cowboy è sicuro che otterrà giustizia e che tutto il mondo ha visto quello che è successo, con Aldis che ha messo ko il l’arbitro scelto da Storm per sostituirlo con quello scelto dal campione, che ne ha infatti decretato la sconfitta senza che lui cedesse. Ma annuncia che tornerà al massimo livello e batterà Aldis.

Ci vengono annunciati i componenti del torneo per il TV Championship: Ricky Starks, Caleb Konley, Colt Cabana, Trevor Murdoch, Tom Lattimer, Question Mark, Eddie Kingston, James Storm, entrambi i Dawsons e addirittura il campione del mondo Nick Aldis. Per sorteggiare gli accoppiamenti ci sarà una leggenda e, tra le altre cose ex TV Champion, Nikita Koloff. I primi accoppiamenti sono Ricky Starks vs Eddie Kingston e Colt Cabana vs Question Mark, due match che vedremo nell’episodio della prossima settimana.

Dopo il “sorteggio” si fermano Nick Aldis e Ricky Starks per essere intervistati da Marquez. Il primo a parlare è il campione, che dice che chi vorrà batterlo dovrà mettere lo stesso impegno che lui mette per questa compagnia. Inoltre aggiunge di aver deciso di entrare nel torneo perché ormai ha ridicolizzato tutto il roster e non gli sono rimaste altre sfide. Infine, vuole essere il primo nella storia ad essere contemporaneamente TV Champion e campione del mondo. Mentre Aldis si lancia nell’elogio di Ricky Starks, Marquez gli chiede di Marty Scurll, ma il campione si trincera dietro un “no comment”, dicendosi stanco di tutti quelli che vogliono approfittare del suo lavoro. Ammette che Marty Scurll è il free agent più interessante nel panorama del wrestling mondiale, ma allo stesso tempo nella NWA non basta presentarsi e chiedere una title shot, le cose non funzionano in questo modo. Infine, non può mancare la domanda scomoda su Kamille, con Aldis che ammette di aver capito di aver bisogno di più una semplice “polizza assicurativa”, ma di un intero team, e in ogni caso Kamille non è più la sua polizza assicurativa.

Le immagini passano a un’intervista registrata di Stu Bennett a Marty Scurll. Scurll dice che vuole che la NWA riaccende in lui la , ricordando i match passati con Nick Aldis. C’è poi la tradizione, la storia e la voglia di lasciare la gente interrogarsi, dicendo che magari nemmeno lui sa cosa sta facendo. Il prossimo obiettivo? La Ten Pounds of Gold.

Per il main event Tim Storm si unisce al tavolo di commento. Prima del match, con una voce rauca dovuto all’attacco di Anderson a Into the Fire, Eli Drake dice di trovare molto strano di non essere inserito nel torneo per il TV Title. A Into The Fire pensava di essersi messo alle spalle il capitolo Anderson, ma quest’ultimo ancora continua ad attaccarlo. Eli Drake è però ancora in piedi e il match di stasera sarà senza squalifiche.

No Disqualification Match: Eli Drake vs Ken Anderson 3 out of 5 stars (3 / 5)

Prime fasi del match abbastanza equilibrate, finché Drake non porta Anderson fuori dal ring. La battaglia si sposta tra il pubblico con Drake che incastra la testa di Anderson in una sedia e lo colpisce più volte. Tutta questa fase del match è dominata da Drake che colpisce l’avversario con vari oggetti contundenti e trova anche il tempo di scattarsi un selfie mentre con il ginocchio costringe la faccia dell’avversario contro le barriere. Anderson però ribalta la situazione colpendo Drake con il cancelletto posto in cima alla platea e riporta lo scontro sul ring. Anderson piazza una sedia a centro ring pronto a scaraventarci sopra Drake, che però intercetta il colpo e sgambetta Anderson, facendo finire lui con il volto contro la sedia aperta, chiudendo poi il match con la gravy train, prendendosi il pin vincente.

Winner: Eli Drake via pinfall

Al termine del match torna in studio Nick Aldis che va a muso duro con Tim Storm, che stanco di essere provocato si dirige sul ring invitando il campione a seguirlo. Aldis non si fa attendere e mentre i due spintonano arrivano i Wild Cards che attaccano Storm alle spalle. Quando Storm è ormai all’angolo giunge sul ring Kamille, che spinge via Lattimer e spintona anche Aldis, urlandogli contro, quando però a sorpresa stende Storm con una spear. La ragazza poi bacia appassionatamente Lattimer, rivelando la vera natura della loro relazione. I quattro rimasti in piedi si stringono in un abbraccio collettivo: il team di cui aveva parlato Aldis sembra ormai essersi formato. Su queste immagini si chiude questo primo episodio della nuova stagione di NWA Powerrr, il che vuol dire che anche questa settimana è giunto il momento dei saluti, l’appuntamento è tra una settimana, sempre su queste pagine, per il racconto di un nuovo episodio.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
8
Nino De Maio
Nato nel 1991, appassionato di wrestling dal 2003, newsboarder dal 2017. Esteta del wrestling e dello sport in generale. I miei lottatori preferiti sono Eddie Guerrero, AJ Styles, Kurt Angle e CM Punk. Burn it down!