E’ il momento della festa per Adam Cole che torna per la prima volta come padrone alla Full Sail Arena; ma in questa puntata il neo campione non è il solo ad avere degli annunci da fare..

Entriamo dopo la sigla nella casa di NXT e ad accoglierci abbiamo gli Undisputed Era con maglie nuove delle grandi occasioni a fare da scorta sul ring a Cole che vediamo raggiante come forse non mai in questi mesi. Il campione apre il suo discorso dicendo che aveva promesso che il 2019 sarebbe stato l’anno in cui la sua stable si sarebbe coperta d’oro e la sua cintura è solo l’inizio della realizzazione del suo grande progetto e la strada che hanno deciso di percorrere è quella offensiva, spazzando via tutti coloro che si sono messi sulla loro strada. Il prossimo passo sarà quello di rendere il popolo NXT al loro livello e per fare questo propone una versione della sigla con solo le immagini della stable e dei loro successi di cui i quattro sono orgogliosi, in particolare O’Reilly che si spaccia come il videomaker del gruppo. Cole riprende dicendo che ora sono il potere e il messaggio per gli altri detentori delle cinture è di tenerle curate e lucide per quando saranno conquistate dai suoi sodali e il gruppo non si fermerà fino a diventare intoccabili persino per Regal e HHH comandando a loro piacimento tutto e tutti. Sentitosi chiamato in causa, arriva un elegantissimo Velveteen Dream che vorrebbe toccare per bene Adam Cole e ritiene adorabile che gli UE si ritengono gli unici che alzano il livello del roster, quando invece è la sua Experience che sta dando gioia al pubblico e agli addetti ai lavori e la cintura sta meglio ai suoi fianchi, specie se accoppiata a quella che ha già. Strong lo ferma dicendo che è un folle sognatore e non si merita il titolo nordamericano e gli onori ma arriva Matt Riddle a dare manforte a Dream ricordando a Strong quando duro l’abbia colpito a Takeover e ricorda a Cole che ha anche una vittoria contro di lui e inoltre è decisamente più un fico di Adam anche agli occhi delle fanciulle. Adam lo zittisce dandogli del geloso perché non ha mai avuto una cintura a differenza di tutti gli UE e ha fallito le sue shot titolate e gli consiglia di tornare a scrivere su internet di wrestler dell’era attitude, e che non arriverà mai il suo momento perché vivono nella loro di era. A chiudere il cerchio arriva anche Tyler Breeze che dice che stava sentendo tutto il battibecco a fianco di Regal e, ricordando che è lui il più bello della cumpa, non poteva sopportare il fatto che Cole si prendesse i meriti di un brand che lui ha aiutato a creare e far crescere fin dall’inizio. Pertanto Breeze ha suggerito a Regal che il main event di stasera sia lui, Riddle e Dream contro tre degli UE, e il GM si è detto d’accordo sancendolo ufficialmente come match di chiusura della puntata.

Settimana prossima avremo il match nella gabbia tra Io Shirai e Shayna Baszler per la cintura femminile e un bel video ci ricorda come siamo arrivati a questa resa dei conti finali.

Match 1: Raul Mendoza vs Damian Priest 2 out of 5 stars (2 / 5)

Ci mancava un ingresso sul cupo dall’addio di Black, e Demain Priest riempe in pieno questo vuoto, con anche il finto colpo di freccia a dar fuoco al suo nome sugli schermi, ergo se ma sarà a un Takeover vedremo Mason Ryan farlo dal vivo, dato che è quello che fa ora nella vita per vivere. Il buon Mendoza prova come sempre a fare del suo meglio mettendo in difficoltà Damian e facendo vedere anche degli attacchi innovativi, come un dropkick fatto dopo aver camminato su tutta la terza corda. Priest comunque reagisce, schianta l’avversario contro l’apron, lo abbatte con un gran spinning bicycle kick…ma poi gli han rifilato la roll of the dice come finisher, che non porta mai bene a tutti quelli che l’hanno avuta in questi anni.

Vincitore: Damian Priest

Andiamo da William Regal che ha deciso di fare un torneo tra i volti nuovi del Performance Center, chiamato Breakout, in cui vedremo 8 lottatori nuovi lottare in un tabellone a eliminazione diretta e al vincitore verrà regalata una shot titolata a un titolo a sua scelta. I prescelti sono: BOA, Jordal Myles(il fu ACH), Cameron Grimes(Trevor Lee), Isaiah “Swerve” Scott (Shane Strickland), Dexter Lumis ( Sam Shaw), Bronson Reed ( Jonah Rock), Angel Garza( detto Humberto, ma sempre Garza) e Joaquim Wilde( DJZ). Già da settimana prossima avremo i primi match di questo innovativo torneo.

Video promo per Mia Yim, in cui scopriamo di più della sua storia personale e di come il wrestling sia stata la sua via di fuga dalle lotte tra le bande di LA e sarà la difensore di tutto il resto del locker room contro il dominio di Baszler nel locker room.

Match 2: Taynara Conti vs Xia Li 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Sfida della divisione femminile tra due ragazze che hanno lasciato una buona impressione fino ad ora ma a cui manca ancora lo spunto per spiccare il volo nelle zone importarti della card. Taynara è già ora più pronta sul ring delle due Horsewoman, sa stare sul ring usando bene le sue basi di judo e MMA e santo dio ha una mimica facciale credibile in quello che fa. Xia come già visto altre volte fa invece molto affidamento alla sua rapidità e alla sua energia ma a volte è ancora un po’ confusionaria nelle sue offensive. Conti mantiene il controllo della contesa usando un bagaglio tecnico in rapida espansione, come ad esempio una bella doppia ginocchiata in corsa all’angolo, ma al secondo tentativo va a vuoto e permette a Li di partire in contropiede con una serie di calci tra cui un calcio rotante rovesciato che coglie di sorpresa Taynara e permette a Xia di portare a casa la vittoria.

Vincitrice: Xia Li

Momento social per gli Street Profits che la settimana prossima dovranno difendere le cinture dall’attacco dei Forgotten Sons e per caricarsi si fanno una bella festa con tutto il pubblico della Full Sail Arena con gli immancabili bicchieroni rossi da festa distribuiti a tutti gli astanti.

Settimana prossima quindi avremo ben due match titolati e anche il primo match del Breakout Tournament in cui Joaquim Wilde se la vedrà con Angel Humberto Giuseppe Maria Garza, e tutto questo per la precisione.(cit. Per i lettori più anziani)

Match 3: Matt Riddle\Velveteen Dream\Tyler Breeze vs Undisputed Era 3 out of 5 stars (3 / 5)

Ingressi ovviamente separati per il trio dei face, mentre gli Undisputed arrivano tutti assieme e tutti cambiati per non far capire chi è l’escluso della serata dal match ma alla fine è Kyle O’Reilly a restar a bordo ring a far da supporto a Cole,Fish e Strong. Tra i face c’è una leggera discussione ed è Riddle alla fine a partire contro Cole e tenendo il campione NXT a terra con le sue prese. Gli UE reagiscono e chiudono Matt al loro angolo, ma questi si libera con una serie di suplex su Strong prima di far entrare Dream che continua il lavoro ma il suo attacco volante viene bloccato.Entra in azione anche Fish che non ha però gran fortuna e si prende anche una quebrada di rimbalzo da Velveteen per un conto di due. Breeze prova a fare la sua parte per il suo team ma si ritrova davanti Cole e deve usare tutta la sua esperienza per evitar danni e far rientrare Riddle che ottiene un due dopo un suplex con ponte. I face puliscono il ring e lasciano Riddle solo con Cole, ma O’Reilly distrae l’arbitro sul più bello permettendo a Fish di interrompere gli attacchi del re dei Bro. Strong continua l’offensiva a suon di backbreaker ,Fish aiuta con il suo striking e Cole con le prese di sottomissione mantiene il controllo ottenendo un due dopo una backstabber, seguito poco dopo dai suoi compagni che però non ottengono lo schienamento vincente. Riddle fa un sacco fatica a reagire e trovare il cambio e deve aggrapparsi a tutte le sue energie per stender Cole con una ginocchiata in corsa e far entrare Breeze che è il più fresco del gruppo e infatti fa il bello e il cattivo tempo sul ring,ottenendo un conto di due dopo la Beauty Shot in quanto Fish viene tirato fuori dal ring da Strong in tempo. Dream si prende un tag cieco mentre Breeze sta caricandosi per il volo fuori ring sugli avversari e il tempo perso per spiegare la sua mossa gli è fatale perché gli Undisputed si riprendono, Strong stende Breeze con una ginocchiata volante e poi stende Dream con la Heart of Headache che gli vale la vittoria.

Vincitori: Undisputed Era

Cole e i suoi se ne vanno ridanciani e festeggianti, mentre Riddle e Breeze guardano dubbiosi Dream che ha esagerato nel cercare la gloria personale invece che quella di gruppo.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
7
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
7
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.