Puntata cardine di NXT in vista di Takeover, dove nel main event Aleister Black metterà in palio la sua cintura di campione NXT contro Tommaso Ciampa.

Prima della sigla, rivediamo l’ottimo videopackage già visto la scorsa settimana che ci riassume come si è arrivati alla sfida di stasera e agli attacchi a sorpresa messi a segno da Ciampa che potrebbero aver indebolito il campione e le sue chances di conferma del titolo.

Dopo la sigla entriamo alla Full Sail Arena piena davvero in ogni ordine di posto da grandi e piccini e per iniziare in azione c’è l’altro campione singolo del brand.

Match 1: Adam Cole vs Sean Maluta 2 out of 5 stars (2 / 5)

Niente più che un match di puro riscaldamento per il campione Nord Americano di NXT che si permette il lusso di parlare e sbeffeggiare il buon Maluta che, nonostante le migliori intenzioni, viene subito messo a mal partito da Cole e perde il match molto rapidamente vittima della Last Shot.

Vincitore: Adam Cole

Post match Cole prende il microfono e dice che si merita tutto il rumore che genera su internet per le sue qualità e non si fa problemi a difendere il titolo ovunque e contro chiunque, come fatto stasera. Ovviamente arriva sullo stage Ricochet, che ha messo gli occhi da tempo sul titolo nordamericano, che prima chiede scusa perché stasera Cole ha lottato e non è scappato come suo solito ma da quando è diventato campione, l’uomo che si era ripromesso di ribaltare il sistema non ha fatto più nulla di incredibile diventando un codardo. Adam può però fargli cambiare idea accettando la sua idea di avere un match con il titolo in palio a Takeover Brooklyn; Cole però rifiuta dicendo che non si abbasserà al livello di un lottatore inferiore come ritiene essere Ricochet. Ricochet dice che Cole può anche andarsene dal ring, ma ciò confermerebbe solo la sua tesi che è diventato un codardo; Adam prova a risalire ma Ricochet parte con uno dei suoi attacchi e il campione è costretto alla ritirata e viene raggiunto sulla rampa da Strong e O’Reilly. Alle loro spalle però arrivano a sorpresa i War Raiders che vogliono le cinture di coppia; gli Undisputed Era cercano quindi una via di fuga ma dal backstage appaiono anche i Moustache Mountains e la fuga del trio diventa immediata attraverso il pubblico prima di finire in mezzo a troppi fuochi accesi che vogliono i loro allori.

Andiamo a un video registrato in giornata dove un redivivo William Regal è pronto a firmare le carte per il match titolato femminile di Takeover dove Shayna Baszler dovrà difendere il titolo da Kairi Sane. La prima a parlare è Shayna vuole eliminare il ricordo della sconfitta subita nella finale del Mae Young Classic e che in questo anno ha sviluppato un killer instict che l’ha portata fino alla cima della divisione, mentre la giapponese vivrebbe ancora del riflesso di quel match senza aver fatto nulla da lì in poi. Kairi, dopo aver firmato le carte, ricorda all’avversaria che sa che può batterla di nuovo; Baszler le ribatte che non ha più quello che serve per batterla come tutte le altre che hanno già fatto una brutta fine, dandole anche della finta e della patetica. Kairi sembra molto convinta di poter battere l’avversaria e lo ribadisce ancora ma Shayna la ferma dicendo che l’unica cosa che sentirà sarà il “and stilllll” del ring announcer per la sua vittoria.

Tommaso Ciampa controlla i tubi dell’impianto di condizionamento dell’arena e già che c’è cerca la concentrazione per il main event di stasera.

Rivediamo quanto successo in Inghilterra tra EC3 e Velveteen Dream, con il secondo che lascia da solo il primo durante un match di coppia dove erano compagni. Settimana prossima, nel frattempo, EC3 seppellir..ehm se la vedrà con Kona “occupospazio”Reeves

Match 2: Tenissa Price vs Lacey Evans 1.5 out of 5 stars (1,5 / 5)

Come il match di prima di Cole, altro match di routine per Lacey che domina in maniera quasi imbarazzante la contesa e manda a nanna la povera Tenissa dopo il Woman’s Right.

Vincitrice: Lacey Evans

Zona intervista per Bianca Belair che dice che dovrà lavorare ancora più duro per recuperare dall’infortunio e poter andare per la cintura femminile da im-bat-tu-ta, cosa che dice quella dozzina di volte.

Aleister Black prepara la sua Black Mass pre match, il main event è pronto ad andare in scena!

Shayna viene intervistata appena uscita dalla firma del contratto quando arriva di gran carriera e con una certa incazzatura Candice LeRae che le dice di ridirle in faccia se la ritiene buona solo per fare la donna di casa. Baszler le dice che deve solo stare al suo posto e se ne va strafottente come sempre,mentre Candice viene trattenuta a fatica dalla sicurezza.

Match 3: NXT Championship: Aleister Black vs Tommaso Ciampa 4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)

Il contrasto tra l’ingresso muto a parte gli insulti del pubblico e senza fronzoli di Ciampa(ah, bello il colletto a là Cantona della giacca) e quella molto elaborata, musicale e artistica di Black è davvero notevole. Partenza da subito molto fisica e aggressiva da parte di tutti e due i contendenti che si sfidano sul piano del grappling prima e degli scambi in piedi poi con Ciampa che cerca una culla improvvisa andando vicino da subito al conto vincente. Black non è da meno e cerca anche lui gli schienamenti rapidi prima di applicare una armbar all’avversario che costringe Ciampa alla fuga fuori ring che viene interrotta da un calcio al petto del campione che può prender l’iniziativa ma Tommaso non appena si torna tra le corde lo blocca con dei colpi alla schiena, ma si trova presto di nuovo a mal partito contro le basi di kickboxing dell’olandese che minaccia anche il volo fuori ring ma poi lo finta soltanto e si siede a centro ring facendo ciao con la manina al nemico in difficoltà fuori dal quadrato. Black continua a mantenere il bandolo del match ma Ciampa lo fa rovinosamente finire fuori ring e ne approfitta per farlo andare contro le barriere e i gradoni d’acciaio e ricambiando il saluto ricevuto prima. E’ lo sfidante ora a menare le danze, puntando al collo e alla schiena del campione anche con la vintage abdominal stretch con sfruttamento della corda come leva aggiuntiva. Black tenta una reazione ma il danno sembra abbastanza importante e amplificato dalla cloverleaf aggiuntiva per cui deve raggiungere le corde con gran fatica per interrompere la mossa. La contesa si sposta sullo striking sull’apron e Aleister può prendersi un po’ di inerzia ma viene bloccato sulla terza corda da Tommaso che cerca un suplex, Black gli scivola alle spalle e abbatte l’avversario con un gran calcio. Scambio di schienamenti rapidi tra i due e poi i due si scontrano violentemente in corsa e restano entrambi a terra. I due si affrontano senza timori a centro ring e sullo striking Black è in deciso vantaggio, mettendo anche a segno il suo moonsault di rimbalzo ma ottenendo solo un conto di 2 lungo. Il campione sembra aver trovato la via giusta per la vittoria e va ancora vicino al conto vincento dopo un gran combinazione di calci e ginocchiate chiusa con una ginocchiata in mezza rincorsa. Ciampa sembra davvero in grande difficoltà e subisce senza quasi reagire ai calci ripetuti al corpo di Black ma al momento giusto fa cadere il campione sull’apron e questo gli dà margine di manovra e mette a segno una ginocchiata volante dal paletto che gli vale un conto lungo, cosi come dopo un gran lariat poco dopo. Black risponde colpo su colpo e con una devastante ginocchiata in corsa va di nuovo vicino alla vittoria, ma la resilienza di Ciampa è notevole e non ne vuole sapere di perdere una occasione così ghiotta. Aleister va per la Black Mass ma Tommaso la evita e di rimessa con il super roll up ottiene un altro conto corto ma Black è carico, doppia ginocchiata volante, superkick e german suplex con ponte in pochi secondi ma ancora il conteggio finale gli sfugge per un’inezia. Il pubblico è tutto in piedi per questo gran incontro e Aleister cerca addirittura il moonsault dal paletto a fuori ring ma Ciampa lo evita e lo manda a sbattere violentemente contro uno dei cameraman a bordo ring; l’arbitro si distrae a vederne le condizioni e Tommaso può colpire Black indisturbato con la sua stampella ma il conteggio successivo non è di nuovo quello di 3 definitivo. Ciampa cerca la sua DDT ma viene scaraventato fuori ring e Black gli vola addosso e lo ributta subito sul ring ma Tommaso di rimessa lo blocca e mette a segno la DDT sospesa che ha già sconfitto Gargano a Chicago ma il campione con uno sforzo insospettabile riesce a uscire dal conteggio un secondo prima del terzo tocco dell’arbitro. Tommaso esce dal ring e leva, come a Chicago, uno dei tappetini a bordo ring lasciando scoperto il nudo cemento, va a prendersi Black per fargli la DDT ma l’arbitro lo blocca; Black manda Ciampa contro l’arbitro che vola fuori ring sul cemento e mette a segno la Black Mass ma ovviamente senza arbitro non ci può essere conteggio alcuno. Aleister è disperato a centro ring e scende a rianimare il direttore di gara ma una volta tornato sul quadrato Ciampa lo attacca direttamente a un occhio e poi va a prendersi la cintura a bordo ring per attaccare. Ma dal nulla arriva Johnny Gargano che lo colpisce con un superkick: i due si strattonano la cintura ma Gargano finisce si con il prenderla ma voltandosi colpisce un incolpevole Black che si stava riprendendo dal colpo all’occhio. Ciampa manda fuori ring Gargano e mette a segno una powerbomb da posizione simil Pedigree e l’arbitro che si è appena ripreso non può fare altro che contare fino a tre. TOMMASO CIAMPA E’ IL NUOVO CAMPIONE NXT!

Vincitore e NUOVO campione NXT: Tommaso Ciampa

Il pubblico reagisce con la felicità di un annuncio di un nuovo match Lesnar-Reigns mentre ovviamente Ciampa festeggia con tutto sé stesso, fregandosene degli insulti, le contumelie e i fischi del pubblico e gode a farsi ripetutamente alzare il braccio dall’arbitro e ricordando come gli sia bastata una sola possibilità per diventare il nuovo campione di NXT.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
8
Qualità promo
7
Evoluzione storylines
8
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.