Prima puntata seria di NXT post Takeover che si prende una settimana ancora fuori dalle mura della NXT Arena restando in California e più precisamente alla San Jose State University con un main event tra super pesi massimi.

 

Dopo la sigla entriamo nell’arena universitaria che pare bella piena e carica di entusiasmo e si inizia subito con un bel match di coppia di sicuro interesse.

Match 1: Oney Lorcan &Danny Burch vs The Mighty (2,5 / 5)

Stili completamente opposti per i due team ma che possono dare spettacolo specie se i ritmi diventano frenetici.Buona partenza per Oney e Danny che con cambi rapidi lavorano con costanza e efficacia sulle braccia di Thorne, che con un uppercut riesce a far entrare il compagno Miller che però finisce rapidamente a mal partito e i due australiani si trovano in breve tempo entrambi vittime di mosse di sottomissione da parte degli avversari da cui riescono a liberarsi solo grazie alle corde. I The Mighty si prendono un break fuori ring e una volta rientrati nel match cambiano strategia, isolando Lorcan nel loro angolo e lavorando in coppia mettendola prevalentemente sulla forza senza forzare il ritmo della contesa utilizzando senza rimorsi anche le prese statiche a terra. Con molta fatica, Oney riesce a liberarsi dalla morsa avversaria e a far entrare fra le corde Danny che fa piazza pulita degli avversari con la sua grande pulizia tecnica. Il team dei pelatoni picchiatori si prepara alla finisher ma Miller blocca tutto e trascina fuori ring Burch lascando gli uomini legali sul ring che si scambiano una serie di uppercut e dropkick che lasciano entrambi al tappeto. Lorcan è il primo a riprendersi e mette a segno un Hartford Half Suplex che manda l’avversario fuori ring e poi vola fuori ring sopra la coppia avversaria. I face cercano una mossa stile Doomsday Device ma Thorne fa sbattere Burch che lo teneva sulle spalle contro il paletto facendo cosi cadere Orcan che viene agguantato dai due e sollevato in aria. Burch non si arrende, con una spear fa fallire i tentativi avversari di mossa finale e riesce a ottenere un roll up che vale la vittoria.

Vincitore: Danny Burch & Oney Lorcan

Post match i The Mighty non ci stanno e attaccano alle spalle i vincitori festanti, che tentano una disperata difesa ma finiscono contro i paletti di sostegno e gli australiani se ne possono andare sulle loro gambe dopo i danni inflitti.

Rivediamo l’attacco subito da EC3 il mese scorso da parte degli Undisputed Era dopo la vittoria di EC3 contro Adam Cole e stasera EC3 tornerà in azione dopo i problemi alle ginocchia causate dalle sediate di Bobby Fish.

Torniamo ancora sul match femminile di War Games, concentrandoci soprattutto sulle varie interferenze occorse durante il match e abbiamo una intervista con Io Shirai, Dakota “El Charro” Kai e Kairi Sane. Alla ex campionessa viene chiesto se farà ricorso al GM Regal sulla terza caduta,dato che la sua spalla era molto probabilmente alzata dal tappeto, ma Kairi dice di accettare la decisione arbitrale ma che la storia tra lei e la Baszler è lontana da esser chiusa. Dakota dice che con il suo passato con Baslzer non poteva accettare quello che stava accadendo e lo stesso fa Io dicendo che Kairi è la sua migliore amica e farà di tutto per difenderla ma ora vogliono sia Shayna che le sue amichette sul ring.

Match 2: EC3 vs Marcel Barthel (2 / 5)

Insidioso banco di prova per il rientrante EC3 che si trova davanti un cliente ostico come il tedesco pallido come un cencio Barthel. EC3 sembra in discreta condizione e controlla bene le prime fasi ma viene colto di sorpresa da un notevole Enziguri di Marcel parte poi alla carica e stende EC3 con un missile dropkick al paletto e ottiene un conto di 2 dopo una gran Air Raid Crash . EC3 si ricompone, sorpreso dalla buona qualità dell’avversario e innesta le marce alte che lasciano poche speranze all’avversario che viene sconfitto rapidamente grazie alla One per Cent.

Vincitore: EC3

EC3 prende il microfono e se la prende con Bobby Fish per l’attacco subito e lo farà fuori in maniere che non può nemmeno immaginare, prendendo testa,ginocchio e tutto ciò che sta nel mezzo per dimostrare a tutti che lui è nel 1% dell’eccellenza.

Video Promo per Dijakovic, concentrato sui suoi allenamenti e su i suoi calci.

Fuori dal Performance Center, i cronisti cercano di fermare Candice LeRae su quanto sta accadendo ma la signora non risponde e entra nell’edificio senza rilasciare dichiarazione.

Match 3: Vanessa Bourne vs Mia Yim (2,5 / 5)

Vanessa si presenta con un gran ceffone a Mia che non la prende un granchè bene e comincia a lavorare sul braccio sinistro dell’avversaria, ma si prende un gran calcio al volto che la fa passare da aggressore ad aggredita. Vanessa chiude l’avversaria all’angolo con una Reverse Bronco Buster e ottenendo un due dopo un suplex con rotazione. Alla prima distrazione di Bourne, Mia è rapidissima a rovesciare una mossa avversaria in una Armbar a terra che mette in enorme crisi Vanessa che deve raggiungere le corde; pessima idea però perché Mia ne approfitta per mettere a segno la Tarantula, a cui segue una scarica di calci di vario tipo e la Seoul Food che vale lo schienamento vincente.

Vincitrice: Mia Yim

Torniamo al Performance Center dove vediamo i War Raiders che staranno per qualche settimana ai box per recuperare dai danni subiti nei War Games che li ha visti vittoriosi con Ricochet e Pete Dunne.

Video registrato di Tommaso Ciampa che ricorda a tutti di esser ancora il campione NXT e il migliore sport entertainer di tutti i temi e quando settimana prossima si presenterà alla NXT Arena si aspetta che tutto il pubblico lo segua e lo accetti come suo leader.

Match 4: Keith Lee vs Lars Sullivan (3 / 5)

Impressionante vedere i due lottatori più grossi del roster di NXT uno di fronte l’altro prendersi a spallate. Primo colpo duro di Sullivan che schianta l’avversario contro il paletto e poi lo abbatte con un avalanche mentre Lee sta prendendo la rincorsa sulle corde. Keith risponde con la sua crossbody a mezz’altezza per un conto di due, manca però la carica all’angolo successiva e il suo tentativo di rimbalzo dalle corde viene bloccato da un calcio di Lars. Sullivan comanda la contesa lanciando l’avversario da una parte all’altra senza quasi far fatica e ottenendo un conto di 2 dopo la falling headbutt dal paletto. Keith fa fatica a trovare una reazione stritolato com’è dagli attacchi di Sullivan che alterna colpi violenti a prese di soffocamento ma riesce a mandare a vuoto un attacco di Lars che si schianta contro il paletto e Lee può finalmente attaccare con convinzione e ottenere un conto di 2 dopo la crossbody dall’apron. I due giganti si ripiazzano a centro ring a scambiarsi colpi tutto tranne che morbidi e Lee ha la meglio colpendo con la Pounce che manda fuori ring Sullivan e poi abbatterlo con una Plancha di grande effetto per un atleta di tale stazza. Keith tenta subito lo schienamento sul ring ma Sullivan esce dal conteggio in tempo e quindi Keith si gioca il tutto per tutto con il Moonsault che va a vuoto e Lars ne approfitta per mettere a segno la sua Freak Accident e conquistarsi la vittoria.

Vincitore: Lars Sullivan

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Qualità promo
6
Evoluzione storylines
6
Marsupilami
Reporter ufficiale di NXT, improvvisatore. non digerisce i peperoni, fan appassionato di Deadpool, fine umorista, fedele alla chiesa di Santo Stefano Curry e delle sue caviglie di cristallo da prima che molti di voi lo conoscessero.