Oggi, anche se in ritardissimo, sono qui per portarvi insieme a me alla scoperta di quanto accaduto nell’ultima puntata di NXT UK. Pronti ? 🙂

Partiamo subito col botto con l’ingresso della campionessa UK, Toni Storm armata di microfono. Afferma che sin da quando combatteva nel MYC 2018 ha sempre cercato di fare il suo meglio fino a quando, a Blackpool si è affermata come nuova campionessa del roster dando il via al “Toni Time”. Il suo discorso poi si sposta sulla sua avversaria nonchè la prima campionessa dello show ovvero Rhea Ripley, definita dalla neozelandese una “bulla“, Toni afferma poi che non vede l’ora di “prenderla a calci in culo” quando si incontreranno settimana prossima. Sentitesi chiamata in causa, ecco arriva la Ripley che ci tiene a precisare come prima cosa che la Storm è stata fortunata in quel di Blackpool, continua dicendo che lei è stata la prima campionessa del roster e che è stanca che vengano comparate tra di loro, oggi la Ripley è un fume in piena: continua il suo monologo dicendo:

“Odio i tuoi stupidi capelli e la tua faccia stupida ma sopratutto odio che tu abbia il mio titolo”

Le due iniziano a darsele di santa ragione al centro del ring fino a che la Ripley rotola fuori dal ring e si allontana..

Match 1: Noam Dar vs Jordan Devlin 3 out of 5 stars (3 / 5)

I due si studiano per un pò, dopodichè Devlin applica una armlock sull’avversario, lo scozzese la ribalta in un’altra armlock e a seguire va per una headlock. Devlin si libera ma non riesce ancora a “liberarsi dalla presa avversaria”. La supernova scozzese continua con un backdrop, ma è ancora conto di 2. L’irlandese reagisce con un moonsault, tenta lo schienamento 1.. 2.. NO!!! Devlin strozza più volte l’avversario alle corde per poi andare a concludere la sua azione con una backbreaker sulle sue spalle. Dar prova a reagire, ma è ancora Devlin a prevalere con un european uppercut, dei calci all’addome e un suplex di Devlin! 1…2…NO!!! L’irlandese prova ora a sottomettere l’atleta di 205 Live, ma questi reagisce e si libera schivando anche una crossbody; ora è Dar a colpirlo con un uppercut e una gomitata all’angolo sull’irlandese. Lo copre ma è solo conto di due. Devlin prova a sorprendere l’avversario ma è lui a subire l’offensiva rivale con una ankle lock!!! L’irlandese si libera a fatica dalla presa e tenta una timida reazione prima che finisca, però, fuori dal quadrato.. Dar lo raggiunge ma fallisce la sua offensiva; anzi è lui a  schiantarsi contro i gradoni d’acciao.  Devlin si accanisce sulla caviglia di Dar ma ATTENZIONE ! Arriva dal backstage Travis Banks!!! Questi distrae il suo arci nemico dando così la possibilità alla supernova scozzese di liberarsi. Rientrati nel ring, Devlin prova il roll-up aiutato dalle corde, ma ancora una volta Banks ci mette lo zampino, l’irlandese così va a colpire lui.. perdendo di vista quello che era il suo avversario sul quadrato, finendo così vittima di un roll-up 1…2…3!!!

WINNER: NOAM DAR

A Devlin la sconfitta non è piaciuta quindi attacca Dar con il backdrop driver! Si aggiunge a questo anche Travis Banks e tra i due nemici giurati parte la rissa.

Ci viene mostrata una grafica che ci ricorda che settimana prossima ci sarà il rematch per la cintura femminile del roster tra l’ex campionessa Rhea Ripley e l’attuale detentrice Toni Storm.

Match 2: Mia Yim vs Jinny 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Dopo una fase iniziale prettamente di studio, ad essere “in vantaggio” è Jinny che riesce a chiudere l’avversaria in una headlock. Ancora una fase di stallo e prettamente con prese di sottomissione.. dopodichè l’atleta britannica esegue una hurricanrana, ma la Yim atterra in piedi! La fashionista va a colpirla con dei pugni, ma ancora una volta Mia reagisce e applica una armbar, Jinny resiste e tocca le corde; quest’ultima poi continua ad accanirsi sulla rivale, la Yim dopo aver tanto subito reagisce; serie di ciop e di calci da parte sua, per poi eseguire un german suplex all’angolo!!! Jinny finisce fuori dal ring e viene riportata all’interno, ma la Fashionista ne approfitta per colpire la rivale con un calcio alle corde e tentare lo schienamento mentre tiene i piedi sulle corde!!! 1…2…3!!!

WINNER: JINNY

Next week: i fratelli Coffeys contro Mark Andrews e Flash Morgan Webster

Match 3: Pete Dunne vs Wolfgang 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

La brillante partenza di Wolfgang nel match si è conclusa quando Pete Dunne lo ha colpito con una clotesline, seguita da un dropkick medio fino al ginocchio. Il resto del match è stato un susseguirsi di azioni da parte di entrambi i wrestler. Nella parte finale vediamo Wolfgang ancora in comando mentre tenta una senton dalla corda più alta, ma fallisce e viene beccato dalla armlock di Dunne, il quale gli torce le dita e Wolfgang cede!!!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
7
Evoluzione delle storyline
7
Desil
Ho 24 anni e seguo il wrestling da tanti anni (anche se con qualche interruzione). Mi divido tra gli studi universitari, la WWE e le mie amate serie TV cercando anche nel frattempo di svolgere un lavoro semi serio come consulente Chogan; scrivere report di 205 Live ed NXT UK ha acceso in me una vera e propria passione per la scrittura, della quale non so più farne a meno. Attualmente seguo poco il wrestling ma rimango fedele sin dal 2014 al mio 'credo' per il King Slayer Seth Rollins e il fu Dean Ambrose, motivo quest'ultimo per il quale ho aperto i miei orizzonti verso i lidi giapponesi e l'AEW