Un caloroso saluto ai lettori di ZW, anche stavolta siamo super carichi per un nuovo episodio di Rampage. Ci ritroviamo in quel di Boston, quest’oggi assisteremo a due match valevoli per il Full Gear World Title Eliminator Tournament ed il main event titolato tra l’All-Atlantic Champion Orange Cassidy e Lee Johnson. Lo show si apre con l’ingresso in ring di Christian Cage e Luchasaurus, i due sono pronti al confronto faccia a faccia con Jungle Boy.

PROMO: Christian Cage credeva che la questione fosse chiusa considerando le due sconfitte inflitte ai danni di Jungle Boy da parte sua e del suo pupillo Luchasaurus, tuttavia Jack Perry ha messo i bastoni tra le ruote al suo ex tag team partner costandogli l’opportunità di conquistare l’All-Atlantic Championship. Per Jungle Boy il fatto di aver rovinato il match titolato di Luchasaurus non non è niente in confronto a ciò che ha fatto quest’ultimo nei suoi confronti, il Pillar ha aggiunto che il suo ex compagno gli ha letteralmente fatto sprecare tre anni di carriera che non riavrà mai più indietro. Jungle Boy ha intenzione di chiudere la questione una volta per tutte e per questo decide di sfidare Luchasaurus in uno Steel Cage Match in vista di Full Gear, Christian Cage accetta da parte del suo assistito. Secondo la leggenda canadese l’unico modo per liberarsi definitivamente di Jungle Boy, considerando il fatto che quest’ultimo è sempre pronto a reagire, è quello di atterrarlo una volta del tutte.

Christian Cage era sul punto di mandare una pesantissima frecciatina nei confronti del compianto padre di Jungle Boy che di conseguenza era sul punto di attaccare Captain Charisma, Luchasaurus è intervenuto in aiuto del suo mentore colpendo alle spalle il suo ex migliore amico. Come se non bastasse, il ‘right arm’ di Christian Cage ha devastato Jungle Boy con una Chokeslam eseguita su una sedia.

BACKSTAGE: Lexy Nair è con il Death Triangle, Pac ammonisce Penta e Fenix per non aver ascoltato il suo consiglio di usare il martello per vincere rispettivamente l’AEW World Championship e l’All-Atlantic Championship. Pac aggiunge che a breve il Death Triangle dovrà difendere i titoli Trios ed ha intenzione di mantenere le cinture con ogni mezzo possibile.

Full Gear World Title Eliminator Tournament: Brian Cage vs. Dante Martin 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5) 

Un incontro divertente ed entusiasmante in cui Dante Martin è riuscito a mettere in difficoltà Brian Cage nonostante la grossa differenza fisica tra i due. Martin ha sfoggiato come al solito il suo atletismo fuori dal comune ma questo non è servito per sconfiggere The Machine, l’ex FTW Champion ha chiuso le ostilità con la Weapon X che gli è valsa la vittoria e di conseguenza il posto per le semifinali.

Vincitore: Brian Cage

BACKSTAGE: Lee Moriarty, in compagnia di Stokely Hathaway, afferma che il match di settimana scorsa contro Jon Moxley gli è servito per far crescere in lui la consapevolezza di essere in grado di tenere testa alle migliori stelle della AEW. Il membro della Firm annuncia di essere alla caccia di una cintura, i campioni presenti nel roster sono stati avvisati. Hook interrompe le parole di Moriarty, i due si lasciano andare ad un faccia a faccia che apre dunque ad un loro futuro scontro titolato.

La regia ci mostra una vignetta della House of Black, continua il rito funebre condotto da Julia Hart ed il tutto è finalizzato ad un rinnovamento radicale della stable. Assistiamo alla resurrezione metaforica di Brody King, Buddy Matthews e Malakai Black, il nuovo corso della House of Black sta per iniziare.

Full Gear World Title Eliminator Tournament: Rush vs. Bandido 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Così come per l’altro quarto di finale a cui abbiamo assistito poco fa, anche il match tra Rush e Bandido è stato di buonissimo livello. Le ostilità tra i due messicani sono partite già prima del suono della capanella, Rush ha steso Bandido con uno Splash all’esterno dal ring per poi frustrarlo e strozzarlo come da prassi con una corda che era presente sotto al ring. Bandido ha saputo reagire mettendo in scena anche stavolta una prestazione impressionante, stiamo parlando di un vero e proprio fuoriclasse. Nel finale l’assistente Josè ha tentato di smascherare Bandido mentre Rush distraeva l’arbitro, John Silver ed ha risolto la situazione attaccando The Assistant. Rush ha perso il focus del match a causa dell’intervento del membro del Dark Order e per questo Bandido ne ha approfittato schienando Rush con uno School Boy Pin.

Vincitore: Bandido

EARLIER TODAY: Renee Paquette stava per intervistare Claudio Castagnoli, l’ex ROH World Champion è stato interrotto da Jake Hager. Il membro della JAS è venuto in pace ed ha ricordato i successi conquistati al fianco di Castagnoli ai tempi dei Real Americans. Secondo Hager, Castagnoli è un ottimo Sport-Entertainer e per questo ha invitato lo Swiss Superman a tornare a ragionare con quella mentalità.

Nyla Rose vs. Kayla Sparks

L’autoproclamata TBS Champion ha ‘messo in palio’ il suo titolo in una Open Challege, Nyla Rose ha sconfitto in pochi istanti la povera malcapitata scimmiottando il moveset di Jade Cargill. La Native Beast ha ottenuto la vittoria schiantando al suolo Kayla Sparks con la Jaded.

Vincitrice: Nyla Rose

Nel post match Jade Cargill è salita sul ring con le Baddies, Nyla Rose si è liberata di Leyla Grey e Kiera Hogan ma non ha potuto nulla nel confronto fisico con la legittima TBS Champion. La Native Beast ha lasciato il ring in compagnia di Marina Shafir e Vickie Guerrero, Jade Cargill era intenzionata a rincorrere Nyla Rose per riprendersi la cintura salvo poi essere fermata dalla security che ha sedato la potenziale rissa.

Siamo giunti all’intervista di rito pre main event con Mark Henry, Lee Johnson si mostra deciso e determinato alla conquista dell’All-Atlantic Championship mentre Orange Cassidy prova ad imitare anche stavolta la catchphrase del World’s Strogest Man.

All-Atlantic Championship Match: Orange Cassidy (c) vs. Lee Johnson 3 out of 5 stars (3 / 5)

I continui interventi a bordo ring della Factory sono stati decisivi nell’economia del match, in particolare va segnalato un violentissimo Piledriver eseguito da QT Marshall ai danni di Danhausen. Lee Johnson ha sfruttato la situazione per mettere in difficoltà Cassidy ma la situazione è stata risolta dall’intervento di Trent e Chuck i quali hanno messo fuori dai giochi la Facotory. A quel punto Orange Cassidy non ha incontrato più ostacoli ed ha ottenuto la vittoria grazie alla Beach Break che è valsa il conto di tre finale.

Vincitore ed ancora campione: Orange Cassidy

Nel post match Cole Karter è stato colpito dall’Orange Punch di Cassidy, i Best Friends successivamente hanno abbracciato il giovane talento salvo poi schiantarlo al tappeto con la Triple Powerbomb. Il tutto si è svolto sotto gli occhi del leader della Factory QT Marshall, con queste immagini si è chiuso l’episodio di Rampage di ieri notte.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità della puntata
6.5
Nato a Napoli, 23 anni, reporter ufficiale di Dynamite e Rampage ed ospite fisso sul canale Twitch Open Wrestling TV nella trasmissione 'All About Elite'.