Bentornati amici di Zona Wrestling al report di Monday Night Raw. Ci avviciniamo a WrestleMania e le rivalità diventano sempre più calde e stasera al Performance Center di Orlando saranno presenti Brock Lesnar e Randy Orton, pronti a rispondere alle sfide lanciate dai loro avversari, rispettivamente Drew McIntyre e Edge.

Cominciamo con una clip che mostra prima Paul Heyman, il quale parla delle vittime illustri mietute dal suo cliente negli ultimi 18 anni, e poi Drew McIntyre, che da’ ragione alle parole di Heyman, ma Brock poi ha incontrato lui e gli ha dimostrato che lo batterà a Mania. Torniamo al PC, dove al centro del ring ci sono proprio Lesnar e Heyman, che dice allo scozzese che può allenarsi duramente, può confrontarsi con atleti MMA, ma deve affrontare la realtà, ovvero che sarà soltanto un altro stronzo che verrà annientato rapidamente dal più grande campione nella storia della WWE. Prima, ora e per sempre. Ci vengono poi riproposte le immagini dell’attacco di Undertaker nei confronti dei Good Brothers di sette giorni fa e stasera AJ Styles avrà qualcosa da dire al riguardo. Come di consueto in queste settimane riviviamo un match del passato, ovvero il grandissimo Triple Threat della Royal Rumble 2015 fra John Cena, Seth Rollins e Brock Lesnar, il quale si confermò campione WWE.

AJ Styles, Luke Gallows e Karl Anderson fanno il loro ingresso nell’arena e il Phenomenal ricorda che WrestleMania si svolgerà in due giorni. A lui non interessa in quale delle due sere sarà il suo match, ma forse a Taker sì, perché bisogna vedere quando Michelle McCool gli ha dato il permesso di uscire di casa. AJ continua a prendere in giro il suo avversario per il suo abbigliamento e poi per aver girato un video su Twitter insieme ad una tigre in piscina. Styles dice che da quando Taker ha perso contro Brock Lesnar è andato fuori di testa e Michelle si è presa la sua anima e tutto il suo mistero. Lui però ora non vuole il Mark Calloway che fa i video su Twitter, lui vuole il vecchio Undertaker, anche se ora fa fatica a trovarlo. Per riportare indietro il Dead Man lo sfida in un “Bone Yard match” in un cimitero, in modo da poter seppellire lui e la sua carriera una volta per tutte. Viene poi annunciato ufficialmente un altro match per WrestleMania fra gli Street Profits e il team di Andrade e Angel Garza valido per i titoli di coppia. I due latini raggiungono Charly Caruso nel backstage insieme a Zelina Vega, la quale prende un po’ in giro l’intervistatrice ed elogia Andrade. I suoi assistiti sono i le due migliori superstar della WWE e si prenderanno i titoli di coppia a Mania, mentre Angel Garza fa il marpione come sempre. Portate del ghiaccio a Charly. Torniamo a settimana scorsa e rivediamo l’enorme promo di Edge, che ha sfidato Randy Orton in un Last Man Standing match.

1) Tag Team match: Andrade & Angel Garza (w/ Zelina Vega) vs Cedric Alexander & Ricochet 3.2 out of 5 stars (3,2 / 5)
Con grande coraggio, Ricochet attacca subito i suoi avversari e viene raggiunto poco dopo da Alexander. Il supereroe parte bene, ma i suoi avversari riescono a rallentarlo con astuzia. Arrivano anche gli Street Profits, che si accomodano al tavolo di commento, mentre Andrade e Garza continuano a lavorare molto bene in coppia su Ricochet. Con il cambio ad Alexander il match torna in equilibrio e diventa un Superkick Party da ambo i lati, con Andrade che riesce però a connettere con la Running Meteora e va vicino alla vittoria. Anche Garza ci prova con il Moonsault ma solo 2 anche per lui. Ricochet salva il suo compagno, che sfiora colpaccio con la Michinoku Driver su Andrade, il quale si riprende e connette con il Back Elbow e chiude il match dopo un conteggio incerto dell’arbitro.
Winner: Andrade e& Angel Garza via pin fall

Gli Street Profits si avvicinano al ring, ma vengono attaccati dai loro prossimi avversari. I campioni di coppia riescono però a mettere in fuga i due latini. Rivediamo la celebrazione del 3:16 Day con Steve Austin e Becky Lynch di settimana scorsa.

2) Non Title Tag Team match: The Street Profits vs Shane Thorne & Brendan Vink 2.2 out of 5 stars (2,2 / 5)
Non ricordavo dell’esistenza di Brendan Vink e capisco anche il perché. I due australiani di NXT provano a mettere in difficoltà Montez Ford con il fisico e la potenza, ma una volta dato il cambio a Dawkins i campioni di coppia vanno a segno con la combo Spinebuster/Frog Spalsh che gli regala la vittoria.
Winner: The Street Profits via pin fall

Ci vengono mostrate le immagini di come R-Truth sia tornato campione 24/7, ovvero schienando Riddick Moss mentre faceva jogging. Viene aggiornata la card di WrestleMania con il match completamente senza senso fra Aleister Black e Bobby Lashley…mah. Torniamo al Performance Center, dove sul ring c’è Shayna Baszler con Charly Caruso, la quale parla di quanto abbia dominato a Elimination Chamber e le chiede come agirà se dovesse vincere contro Becky Lynch. Shayna si limita a imbruttirla e a chiederle se ha paura di lei o pensi che possa morderla. A tal proposito, Charly vorrebbe parlare del morso a Becky, ma Shayna taglia corto e dice che batterà, anzi la distruggerà. Vuole il titolo proprio perché ama distruggere le avversarie, ma viene colpita alle spalle con una sedia. Dal buio sbuca Becky Lynch che la colpisce nuovamente e se ne va sorridendo.

3) Single match: Aleister Black vs Leon Ruff
Il loro match a Main Event era stato così bello che hanno voluto saggiamente riproporlo. 55 secondi sono anche troppi.
Winner: Aleister Black via pin fall

Kevin Owens è sul ring e si rivolge direttamente a Seth Rollins, dicendogli che settimana scorsa era lì per rispondere alla sua sfida, ma il Messia non si è fatto vedere. Stasera Seth è nell’arena e infatti si presenta sullo stage; dice che anche se il Performance Center è un bel posto non capisce che vantaggio possa trarre KO dal lottare lì, solo perché ci è cresciuto e si allenato. Rollins dice che lui non ha mai speso del tempo al PC perché non esisteva ancora quando lui è arrivato in WWE ed è stato costruito quindi sul suo sudore e sui suoi sacrifici. Lui si è fatto il culo combattendo in posti schifosi per permettere a gente come Owens di avere delle opportunità. Senza di lui non esisterebbe NXT, non esisterebbero Ciampa, Gargano, la Undisputed Era, non ci sarebbe stata la Women’s Revolution. Oltre alla scelta della location, Seth non capisce nemmeno la scelta di lottare a WrestleMania, visto che la storia insegna che allo Showcase of the Immortals ha conquistato titoli e battuto i migliori, mentre Owens ha raccolto solo fallimenti e l’anno scorso non era nemmeno presente. Rollins dice che KO non lo potrebbe battere nemmeno nel suo giorno peggiore e WrestleMania non sarà mai il suo giorno peggiore, perché quando viene messo sotto pressione diventa un dio. E ora torniamo al 2018, quando a WrestleMania 34 Asuka e Charlotte Flair hanno dato vita a quello che considero il miglior match femminile della storia della WWE. Nel backstage, Charly Caruso intervista Charlotte, la quale dice che quel match è stato straordinario e che lei è un’esperta in fatto si scrivere la storia. A WrestleMania vincerà il titolo di NXT e dice che Rhea Ripley farebbe bene a guardare i match come quello che abbiamo appena visto per capire come diventare la migliore.

Randy Orton è sullo stage e dice che quello che ha fatto negli ultimi mesi è stato frainteso. Quello che ha fatto era un atto d’amore e non di violenza, ma vuole chiedere scusa comunque a Edge per aver mentito a Beth Phoenix tre settimane fa quando le ha detto che suo marito era un drogato. In realtà lui è drogato dal suo ego, Adam Copeland è drogato di Edge. Randy torna a parlare del fatto che tutto gli sia stato dato solo per il suo cognome, ma il cognome non garantisce una carriera da Hall of Fame. Ha lavorato duro e dopo appena un anno dal suo debutto ha vinto il titolo intercontinentale e un anno dopo ancora è diventato il campione mondiale più giovane della storia. Edge ha parlato di Mick Foley che ha passato il testimone a loro due, ma in realtà Randy il testimone se lo è preso di forza massacrando Foley nel loro Hardcore match. Edge gli ha detto che non aveva appreso la grinta da Foley ma la grinta non è stare a casa 9 anni e immaginare “cosa sarebbe stato se…”. La grinta è avere longevità in uno sport dove ormai non ce l’ha più nessuno, è essere una costante nella WWE, è aver raggiunto obbiettivi come nessuno lì ha mai fatto. Randy ribadisce che quello che ha fatto è stato per amore verso Edge e la sua famiglia, cercando di rimandare a casa un padre alle sue figlie. Ma ora c’è in ballo una sfida, un Last Man Standing match. Randy accetta e promette a Edge di scrivere l’ultimo capitolo della sua carriera.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Evoluzione delle storyline
6.5
Qualità dei promo
8.5
VIAzonawrestling.net
FONTEwwe; zonawrestling.net
Jasper
Newsboarder e reporter di Raw, NXT e occasionalmente SmackDown. Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.