La puntata di Monday Night Raw post Royal Rumble vi da il benvenuto dalla Quickens Loan Arena di Cleveland, Ohio. Alla tastiera, Ysmsc.

Com'è consuetudine, la puntata incomincia con il recap di quanto avvenuto nel PPV, a cominciare della vittoria di Randy Orton su John Cena grazie all'intervento chiave della Wyatt Family. Sono poi Triple H e Stephanie McMahon ad aprire la puntata, mentre Michael Cole ci ricorda che l'imprevedibilità ha dominato alla Rumble (Michael, che mattacchione che sei). Vediamo anche le immagini della vittoria di Brock Lesnar su Big Show. Stephanie ci da il benvenuto e già i cori “yes” cominciano a farsi sentire, sì, è stato uno dei PPV più eccitanti e soddisfacenti di sempre, Triple H prende il microfono e finge di essere triste, per caso non vi abbiamo dato quello che volevate? . . . è stato epico! Randy Orton ha battuto John Cena, Brock Lesnar ha sconfitto Big Show e un nostro carissimo amico è tornato dopo quattro anni per vincere la Royal Rumble e assicurarsi in main event di WrestleMania, Stephanie ci ricorda tuttavia che c'è ancora un ultimo passo da compiere prima di arrivare e questo si chiama Elimination Chamber . . . e Randy Orton difenderà il suo titolo all'interno della Chamber stessa

A questo punto i due vengono interrotti da Daniel Bryan che come prima cosa chiede al pubblico di smetterla di gridare “yes” dato che sembra che la cosa all'Authority non piaccia, la scorsa notte ha avuto uno dei match più difficili della sua carriera, un match di cui tanti hanno parlato anche durante il continuare del PPV, vogliamo poi parlare del disappunto scatenatosi quando non è neanche entrato nella Rumble? Lui voleva esserci e anche il pubblico lo desiderava, ma ogni volta che lui dice “yes” l'Authority risponde “no”, Stephanie cerca di giustificarsi dicendo che loro hanno a cuore la salute dei loro atleti e non era sufficientemente sicuro farlo competere in due match nella stessa sera, Bryan ribatte ricordando tutte le volte che durante Raw ha dovuto combattere in degli handicap match o in più match in una sera, a loro non importa cos'è meglio per il business, importa cosa è peggio per Daniel Bryan, Stephanie lo accusa di essere un egocentrico che crede che la gente entri nelle arene solo per vedere lui e nessun altro (cori a profusione), Daniel allora domanda al pubblico se siano venuti per vedere Randy Orton o Triple H e chiede ancora una volta all'Authority di ascoltare il pubblico, non è qui per lamentarsi, quel che è stato è stato, ma loro hanno appena detto che ad Elimination Chamber il WWE World Heavyweight Championship sarà messo in palio e lui vuole un posto nella Chamber e nessuno di loro se ne andrà finché non lo avrà ottenuto, Triple H si avvicina e dice che non sono soli nel ring, hanno compagnia, nell'arena risuona la musica dello Shield ma Daniel fa in tempo a prendere una sedia con cui difendersi mentre i tre lo circondano per poi attaccarlo, Bryan viene sopraffatto ma ecco che in suo soccorso arriva Sheamus che cerca di aiutare Bryan, venendo tuttavia sopraffatto anch'egli finché non sopraggiunge anche John Cena e finalmente i tre face riescono a ricacciare indietro lo Shield.

Dopo la pubblicità viene reso ufficiale il match annunciato da Stephanie McMahon

UFFICIALE: AD ELIMINATION CHAMBER IL WWE WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP SARÀ DIFESO NELL'ELIMINATION CHAMBER MATCH

Inoltre è stato appena annunciato un ulteriore match: stasera il team di John Cena, Sheamus e Daniel Bryan affronterà lo Shield ed il trio vincente si aggiudicherà tre posti all'interno dell'Elimination Chamber match.

Partiamo ora con il primo match della serata, Rey e Sin Cara tornano a fare squadra (anche se Sin Cara non è più . . . Sin Cara) contro i Real Americans

Rey Mysterio&Sin Cara vs Real Americans (with Zeb Colter) (3/5)

Ottima partenza per Sin Cara che appena ottiene il cambio da Rey tiene perfettamente testa ad entrambi i Real Americans, gettando Swagger contro il tavolo di commento con un Suicide Dive, Zeb è visibilmente alterato e schiaffeggia Swagger, che torna di malavoglia sul ring, i giochi si fanno più difficili per Sin Cara, al quale viene impedito il cambio al compagno quando Cesaro colpisce Rey dall'apron ring, i Real Americans fanno buon gioco di squadra ma Swagger fallisce la Swagger bomb e Sin Cara riesce a dare il cambio a Rey, Mysterio fa un ottimo lavoro su Cesaro ed i due cercano di chiudere il match con una combinazione di 619 e Swanton bomb, tuttavia mentre Rey distrae Swagger Cesaro riesce a evitare la finisher di Sin Cara e finirlo poi con un Uppercut ed una Neutralizer

Vincitori: Real Americans

Nota: nel replay è stato nuovamente mostrato lo schiaffo di Colter a Swagger, non so se ciò sia parte di una qualche storyline o se la cosa non avrà seguito.

Veniamo informati che i Rhodes Brothers sfrutteranno la loro clausola di rematch per i titoli di coppia contro i New Age Outlaws stasera stessa. Ma adesso è giunto il momento di Bad “non ho preso parte al Royal Rumble match” News Barrett, che ci fracassa i timpani a suon di martelletto, stasera avremo l'onore di vedere The Miz contro Dolph Ziggler, un match che sarà rinominato “la battaglia di Cleveland”, è un tipo di match che rappresenta Cleveland dato che avrà comunque due perdenti . . . e Cleveland è composta da perdenti, grazie a tutti!

Promo figherrimo sul WWE Network e sulla Monday Night War, che avremo l'occasione di rivivere in uno dei tanti programmi del Network. Dopo cotanta epicità ci manteniamo più o meno sullo stesso livello dal momento che entra in scena Fandango, il suo avversario? R-Truth

Fandango (with Summer Rae) vs R-Truth (2/5)

Uno Xavier Woods senza barbetta, dunque meno figo, si aggiunge al tavolo di commento mentre tra il pubblico viene inquadrata Emma che ogni giorno si avvicina sempre di più alle barricate, intanto Summer Rae distrae R-Truth permettendo a Fandango di stenderlo con una Clothesline, Fandango resta in vantaggio anche sul quadrato, i due hanno un paio di scambi un po' lenti ma godibili, Fandango tenta il Legdrop dal paletto ma manca il bersaglio e viene punito da una finisher il cui nome ora mi sfugge (forse la Little Jimmy)

Vincitore: R-Truth

Dopo la pubblicità, il General Manager Brad Maddox introduce con piacere il WWE World Heavyweight Champion, Randy Orton, “The champ is here”, esordisce Orton, nonostante tutti voi pensaste il contrario ho battuto John Cena ancora una volta, qualcuno di voi dice che non è stata una vittoria pulita ma questo non importa, quel che importa è che ho vinto . . . e stamattina mi sveglio e scopro che il mese prossimo dovrò difendere il mio titolo contro ben 5 uomini, grandioso! Di chi è stata l'idea? Dell'Authority? Io sono il campione e pretendo rispetto

Ma il promo di Randy viene introdotto da Batista, vestito in modo molto meno tamarro dell'ultima volta, ma sempre in jeans, il pubblico rumoreggia e fischia, Batista si congratula con Randy mentre il pubblico inizia a intonare il nome di Daniel Bryan, Batista dice che è tornato per vincere il titolo a WrestleMania, non gli importa chi sarà il campione, la cosa non è personale, potrà essere John Cena, lo Shield, Daniel Bryan o chiunque vincerà l'Elimination Chamber, non gli importa, che a loro piaccia o no lui a WrestleMania vincerà il titolo

Ma alla festa si aggiunge nientemeno che Brock Lesnar, che appare sullo stage accompagnato da Paul Heyman, i due salgono spavaldi sul ring, Paul Heyman si presenta a Brad Maddox in veste di rappresentante di Brock Lesnar, egli ha una pazienza limitata perciò vuole che Maddox riferisca all'Authority che hanno due possibilità: o sanciscono un match tra Lesnar e il campione Randy Orton questa sera stessa oppure sanciscono un match tra il legittimo n°1 contender, Lesnar, e colui che finge di esserlo, Batista, ad Heyman non importa cosa l'Authority sceglierà dato che sarà il WWE Universe a vincere, ma l'Authority deve dare una risposta stasera . . . oppure . . .

Dopo la pubblicità è dunque il momento della “battaglia di Cleveland”, dalla regia mi segnalano che il match tra Ziggler e The Miz viene chiamato così perché Ziggler, nonostante risieda in Florida, è anch'egli originario di Cleveland come il Magnifico

Dolph Ziggler vs The Miz (2/5)

JBL domanda se il vincitore del match vinca Cleveland oppure se potrà lasciarla, il primo scambio lo vince Miz che somministra il Discus punch a Ziggler, questi evita una mossa dal paletto ed applica la Sleeper hold a Miz che si rialza a fatica, tenta la Skull crushing ma Dolph lo sorprende con un roll up che tuttavia non basta per la vittoria, Miz chiude allora Dolph nella Figure 4, Ziggler si agita e grida ma finalmente riesce a raggiungere le corde, vi sono un paio di roll up dopo i quali Dolph riesce a sorprendere Miz con la Zig Zag

Vincitore: Dolph Ziggler

Intanto JBL è ancora infastidito dal fatto che il vincitore non vinca Cleveland, Michael Cole gli spiega che era la Battle Of Cleveland e non For Cleveland

Promo alquanto ambiguo, una musichetta in stile porn soft, una voce femminile molto sexy e un CM Punk a petto nudo, lì per lì non c'ho capito nulla poi ho capito che era la pubblicità del WWE Shop . . . #chebeimomenti

Tempo di un altro tag team match

The Usos vs Rybaxel (2/5)

Pubblico mezzo addormentato nelle fasi iniziali, gli heel appaiono in vantaggio, Axel isola Jey Uso alle corde e Ryback infierisce con un Vertical suplex, Jey viene tenuto bloccato all'angolo nemico finché non riesce a liberarsi da Ryback, Axel prova ad impedire il cambio ma i fratelli sono più rapidi e Jimmy entra in azione, esegue un Samoan drop su Axel che aveva tuttavia dato il cambio a Ryback, i fratelli applicano però lo stesso trucco e si danno il cambio quando Ryback solleva Jimmy per la Shell shocked, Jey tiene occupato Axel e Jimmy schiena Ryback dopo il Superfly splash

Vincitori: The Usos

Nota: carino il finale con il doppio tag non visto, ma tutto il resto del match è stato sin troppo noioso.

Al ritorno dalla pubblicità sul ring si trova Mr “salvataggio incredibile” Kofi Kingston, che se la vedrà con Alberto Del Rio, che ce l'ha ancora con Batista per averlo eliminato alla Rumble

Kofi Kingston vs Alberto Del Rio (3/5)

Noto solo ora che la faccia rasta sui pantaloni di Kofi ha i colori del Joker di Batman, l'inizio del match è caruccio, entrambi mettono a segno delle buone mosse, compreso un Suicide dive fuori dal ring di Kofi al quale Del Rio risponde con un Enzeguri kick per poi gettare il ghanese contro le barricate, il pubblico è talmente preso che inizia a intonare “JBL”, questi si rimangia quanto detto su Cleveland e si alza dicendo di amare la città, con estremo disappunto di Del Rio che va a lamentarsi con JBL prima di tornare a pestare Kofi che intanto se n'era rimasto buono buono all'angolo, Kingston prova a riprendersi con un tentativo di roll up al quale il messicano risponde con un German suplex, fissa il logo di WrestleMania che da quest'oggi si erge sopra al ring e tenta un altro Enzeguri all'angolo, ma Kofi lo precede e connette una Tornado DDT e poi il Boom drop, è pronto per il Trouble in paradise ma Del Rio lo evita e cerca di fuggire fuori dal ring, Kofi connette la SOS ma Del Rio, vicino alle corde, si salva poggiando il piede su di esse, entrambi evitano le rispettive finisher ancora una volta e Alberto stende Kofi con una Backstabber, il pubblico sembra svegliarsi, i due lottano sul paletto ed ecco che Alberto colpisce Kingston con uno Stomp sulle corde (una mossa che se non erro ha incominciato ad usare da poco), il messicano finisce Kofi, stordito, col suo calcio alla testa

Vincitore: Alberto Del Rio

Siamo dunque giunti al rematch valido per i titoli di coppia, tra i Rhodes Brothers (che non si sa se splitteranno o meno) ed i New Age Outlaws (che hanno stabilito il record di maggiore distanza di anni dalla vincita di un titolo, non ho compreso se in generale o riguardo lo stesso titolo), i NAO fanno le presentazioni di rito, con il promo aggiornato a “sei” volte campioni di coppia, dopodiché i due vogliono mettere in chiaro che sono diventati campioni non per certe loro “amicizie”, ma perché sono i migliori in quel che fanno, i fratelli sono stati bravi, solo non bravi abbastanza, a questa provocazione Cody colpisce Road Dogg prima che il match cominci

WWE Tag Team Championship match New Age Outlaws (c.) vs Rhodes Brothers (3/5)

Sono Goldust (che ha una fasciatura al mignolo) e Billy Gunn ad iniziare, questi dopo appena due pugni di Goldust sente il bisogno di scendere dal ring e riprendere fiato, con Jesse che gli sventola il cappello di JBL in faccia per fargli aria, i campioni continuano a fingersi due vecchietti in difficoltà, chiedendo ai fratelli Rhodes di andarci piano, Cody è pronto per una mossa dal paletto e Jesse fugge letteralmente urlando fuori dal ring, Cody non si lascia fuorviare e mantiene il controllo su Road Dogg, bloccando la sua classica taunt con un Dropkick, quando nel ring entra Billy Gunn i campioni sembrano decidersi a provare una timida offensiva, dopo credo un roll up di Goldust Road Dogg si ferisce alla testa, Cody riesce a prendere il tag dal fratello e a somministrare ad entrambi gli avversari un Missile Dropkick, fallendo tuttavia il Disaster kick, quand'ecco che nel bel mezzo del match sopraggiunge Brock Lesnar, che somministra una F-5 facendo scattare la squalifica

Vincitori: Rhodes Brothers via DQ. Still WWE Tag Team Champions: The New Age Outlaws

Paul Heyman afferma che l'Authority non ha scelto nessuna delle opzioni proposte, tra l'opzione uno e due hanno scelto la tre, ossia Lesnar contro nessuno e questo vuol dire che Brock Lesnar non ha ottenuto quello che voleva, Brock inizia dunque a massacrare i fratelli Rhodes con una sedia.

Dopo la pubblicità mi vedo il cu . . . il fondoschiena di AJ in primo piano e scopro che è in programma un tag team match a otto tra divas

Bella Twins&Funkadactyls vs Aksana, Alicia Fox, AJ Lee&Tamina Snuka (1.5/5)

Aksana è la prima subire l'offensiva delle Total Divas, Alicia Fox entra in gioco e con una Backbreaker mette al tappeto Nikki, le heel a turno infieriscono su Nikki, finché questa non riesce con calcio a colpire Tamina e a dare il cambio a Naomi che si concentra su AJ, tutte le Divas finiscono nel ring e le Total Divas eseguono un Triple Suplex sulle heel mentre Naomi colpisce AJ con la Rare view

Vincitrici: Total Divas

Sculettamenti generali e Nikki che fa il Worm.

Ed ora Jerry Lawler si trova sul ring per ricordarci che la notte prima di WrestleMania vi è la cerimonia della Hall Of Fame e noi stiamo per scoprire chi si unirà ad Ultimate Warrior nell'Arca della gloria quest'anno, si tratta di . . . Jake “The Snake” Roberts!

UFFICIALE: JAKE THE SNAKE ROBERTS SARÀ INTRODOTTO NELLA HALL OF FAME WWE

Ed eccoci giunti al nostro main event: il team di John Cena, Sheamus e Daniel Bryan contro lo Shield, il team vincitore entrerà nell'Elimination Chamber match, ma prima di questo un promo . . . questa settimana, a SmackDown, ritornerà . . . Christian! E adesso godiamoci il main event

Six men Elimination Chamber qualifying tag team match John Cena, Sheamus&Daniel Bryan vs The Shield (4.5/5)

John Cena e Dean Ambrose si danno i primi scambi e quando Ambrose comincia a perdere la calma Rollins si prende il tag difendendosi bene dagli attacchi di John, discreto pop per Roman Reigns quando questi entra nel match, evitando una AA di Cena, una buona ovazione la prende anche Sheamus, che torna a confrontarsi con lo Shield esattamente come all'inizio dello scorso anno, ci sono un paio di scambi tra l'irlandese e i membri dello Shield ed è infine Seth Rollins a subire i tamburi di guerra (con disappunto delle gentil donzelle, non gli viene sollevata la maglia), Ambrose è sempre più agitato e presosi il cambio esegue un paio di manovre al limite della squalifica, giunge il turn di Bryan accolto dall'ovazione popolare, il match prosegue un maniera più che piacevole, la prima vera occasione per lo Shield arriva quando Rollins da il cambio a Reigns, che prima colpisce Cena con il doppio Dropkick dall'apron e poi con il Superman punch, tuttavia fallisce poi la Spear finendo fuori dal ring e forse cadendo male su una gamba, John finisce isolato costretto a difendersi dagli attacchi di Ambrose e Rollins finché non riesce a connettere velocemente una AA su Ambrose, ma invece di schienarlo da il cambio a Daniel Bryan che fa piazza pulita degli avversari e sul ring colpisce Rollins con un Missile dropkick, Roman Reigns salva Seth dallo schienamento e colpisce con la Spear sia Sheamus che Cena, finendo poi vittima della finisher di Bryan, gli uomini legali sono ancora Daniel e Rollins, dopo un paio di scambi Daniel lo chiude nella Yes lock ma Ambrose si riprende e salva il compagno prima di subire un Brogue kick da Sheamus, Cena si è intanto ripreso per dare il cambio a Bryan mentre Rollins da il cambio a Reigns, Roman finisce nella STF ed incomincia a liberarsi quando all'improvviso la Wyatt Family compare sul ring incominciando ad attaccare i face e facendo scattare la squalifica

Vincitori: Daniel Bryan, Sheamus&John Cena via DQ

Questo vuol dire che il trio dei face si è qualificato per l'Elimination Chamber match, lo Shield è incredulo e comincia a spaccare tutto, chiudendo la puntata con i Wyatt sullo stage, i face che festeggiano sul ring e lo Shield che da di matto.

 

smileyCosa mi è piaciuto: cosa buona e giusta che il WWEWHC torni ad essere difeso nell'Elimination Chamber match, altra cosa buona e giusta il fatto che a Brock Lesnar ciò non vada bene, anche se il suo attacco ai Rhodes mi è apparso sin troppo a caso, un opening match più che buono e un main event ottimo

cryingCosa non mi è piaciuto: in confronto al discorsone propinatoci da John Cena lo scorso anno, Batista non ha detto una mezza parola riguardo l'aver vinto la Rumble, salvo ripetere quando già aveva detto la scorsa settimana, i New Age Outlaws possono divertire ma come campioni di coppia sono inguardabili, dico non vorrete farli arrivare a WM da campioni? Solito trattamento alle Divas anche se il Triple Suplex è stato caruccio, pubblico praticamente muto tutta la puntata salvo i cori per DB che non guastano mai, mancava CM Punk ma ha un infortunio da vendere

sadConsiderazioni generali: dalla regia già mi segnalano i primi rumors di uno Shield vs Wyatt Family ad Elimination Chamber, tralasciando il fatto che l'attacco dei Wyatt è privo di qualsivoglia logica umanamente concepibile, a meno che il loro subdolo piano non fosse attaccare Cena per farlo vincere conscio di avergli regalato la vittoria (dico io, ci si può qualificare nell'Elimination Chamber per squalifica?), voi che ne pensate? Chi credete si prenderà gli ultimi due posti nell'Elimination Chamber match? Brock Lesnar? CM Punk? O sarà impegnato con Kane? Chi altri?

Puntata nel complesso fiacca, molto fiacca. Il Sole sta sorgendo, Ysmsc vi saluta

Voto alla puntata: tra il 6+ e il 6.5, fate vobis

 

Ysmsc
Celeste "Ysmsc", gli utenti stanno ancora cercando di capire come si scrive il suo nome, lei sta ancora cercando di capire cose le succede intorno. Scrive con orgoglio i report di Raw e le sue amate FLOP 10. Le cose che ama di più sono il wrestling, il cibo giapponese e Killer Mask (non necessariamente in quest'ordine). Si sentirà realizzata quando non si useranno più i tasti "copia-incolla" per scrivere il suo nickname