Promo: Come mi capita di dire ogni settimana, iniziamo la serata con l’ingresso nel Thunderdome dello Universal Champion, Roman Reigns; dopo la sua solita lunga camminata, Roman giunge sul ring, dove, più tardi, verremo a conoscenza del suo prossimo sfidante in vista della Royal Rumble, per la quale, si candidano King Corbin, Rey Mysterio, Daniel Bryan, Sami Zayn e Shinsuke Nakamura, che si daranno battaglia in un Gauntlet Match valevole lo status di primo sfidante. Preso in mano il microfono, il Tribal Chief comincia col dirsi un fan di Kevin Owens, del quale ammira la volontà, ma avendo messo Reigns alle strette, quest’ultimo ha dovuto obbligatoriamente fare ciò che ha fatto la scorsa settimana, indi per cui, Kevin non può più lavorare, ma ciò non per colpa di Roman, da molti definito un cattivo ragazzo, bensì per colpa di Adam Pearce, invitato da Roman a presentarsi sul quadrato, cosa che il produttore fa dopo varie richieste del Mastermind. Adam, con un tono di voce che lascia presagire timore, chiede a Roman cosa possa fare per essergli utile e Roman, di tutta risposta, gli mostra un video riassuntivo gli avvenimenti della prima puntata dell’anno, quando Pearce permise al Prizefighter di andare contro “Main Event” Uso, difeso a spada tratta dall’ennesimo complesso divino del cugino, causa dell’infortunio del canadese, costretto ai box dopo esser stato mandato su un tavolo dagli spalti del Thunderdome. Finito il recap, Roman chiede ad Adam se abbia qualcosa da dire, ma Adam non ha nulla da aggiungere, col Chief che risponde dicendo che i due avevano già chiuso la faida a Natale, ma Pearce, coi suoi favoritismi, ha permesso che Kevin s’infortunasse, mentre, questa settimana, si permette di prendere scelte al posto del campione Universale, dettosi capace di potersi scegliere da solo uno sfidante, mentre Adam sarebbe anche capace di assumere lui stesso il ruolo di sfidante, pensando che uno tra Roman, Adam e Vince McMahon sia un idiota, con Roman che, pensando di esser ritenuto un idiota da Pearce, presume che questi non rispetti né lui, né la dinastia, arrivando alle mani prima di venir fermato dal consigliere. Roman suppone che nessuno sia un idiota e che, forse al momento, Adam sia al sicuro. Roman lascia il ring col sorriso.

Intercontinental Championship: Apollo Crews Vs Big E 3 out of 5 stars (3 / 5)

Contesa titolata sanzionata settimana scorsa, quando Apollo Crews accettò l’open challenge nel backstage.

Apollo va subito a segno con un Dropkick ed un Punt Kick, per poi fallire una manovra aerea ed incassare la combo di Back Elbow ed Apron Splash ad opera del campione, vittima di uno StepUp Enzeguiri Kick e della sequenza di mosse Comeback di Crews, partito subito a mille andando a segno con un’insolita serie di ben 3 German Suplexes, ancora insufficienti per tenere le spalle di Big Ettore al tappeto fino al conto di 3, quindi Crews opta per un Moonsault ed un Superplex, che gli concede la vittoria. Abbiamo un nuovo campione Intercontinentale? No, era un doppio schienamento. Apollo non ci sta e rifila un ceffone ad Ettore, che chiede all’arbitro di far suonare la campanella. Ciò accade e Big E connette il Comeback, per poi fallire la Big Ending e l’Apron Spear, incassando la Frog Splash, riuscendo a salvarsi nuovamente, subendo la combo di Spinebuster e Standing Moonsault, ma il match continua con una serie di mosse e contromosse, concluse con la letale combo di Uranage Slam e Big Ending.

Vincitore: Big E.

Backstage: Nel backstage, Sonya Deville dice di ammirare lo spirito volenteroso di Pearce, che vestirà gli abiti di arbitro o wrestler più tardi, ma Adam nega il tutto e dà il bentornata a Sonya.

Intervista: Nel backstage, Alyse Ashton tenta di intervistare Bianca Belair, partecipante al Royal Rumble Match che, però, viene subito interrotta da Bayley, la quale, recrimina alla EST di non esser stata eliminata lo scorso anno da quest’ultima, con Bianca che ricorda all’ex-Huggable One che lei, effettivamente, non faceva parte del match. Di tutta risposta, Bayley annuncia la propria partecipazione alla prossima edizione, dove Bianca promette di eliminarla.

Video recap: Tramite un video recap, riviviamo l’attacco perpetrato da Ziggler & Roode ai danni degli Street Profits.

Promo: Con Reginald nel suo privè, Carmella dice di essere fiera di poter festeggiare lo schienamento vincente di settimana scorsa su Sasha Banks, la quale, al contrario di quanto pensi, non potrà mai toccare l’Untouchable One.

Smackdown Tag Team Championships: Dolph Ziggler & Robert Roode Vs Street Profits 3 out of 5 stars (3 / 5)

Seconda contesa titolata che, iniziata con lo scontro tra Ziggler e Dawkins, come successo in altri casi, intende immediatamente distinguere i ruoli delle due coppie, con Dawkins che va spesso a cercare l’interazione fisica, così come Montez Ford che, però, soffre ancora il dolore inflitto dagli sfidanti la scorsa settimana e, tentando manovre ad alto rischio come il Tope Con Hilo, va a strafare dovendo restare seduto per vari frangenti. Pausa pubblicitaria e Comeback del powerhouse degli SP, poi vittima di un Dropkick di Ziggler, mentre Roode cerca di dire al pubblico di non cantare in favore dei campioni, tornati dominanti dopo l’ingresso di Ford, a segno col Discus Lariat, per poi andare per la Frog Splash, incassando un’Avalanche Facebuster, controbattuta con un Superkick, ma ancora niente e Ziggler connette la Chopblock, seguita dal perfettamente eseguito Fishermnan Suplex di Roode, a segno con la combo di Spinebuster e ZigZag, che vale a Ziggler & Roode i titoli di coppia.

Vincitori: Dolph Ziggler & Robert Roode.

A fine match, i nuovi campioni attaccano nuovamente gli Street Profits.

Backstage: Nel backstage, Sonya Deville sembra dare una mano ad Adam Pearce nell’assegnare i match ai vari lottatori, ma i due vengono interrotti da Paul Heyman, il quale tenta di persuadere Pearce, dicendogli come questa non sia la carriera sempre desiderata da Pearce, inserito nel Gauntlet Match di stasera.

Backstage: Nel backstage, Billie Kay, per essere manager della Riott Squad, dice di essere diventata una punk a bestia e d’aver cominciato ad ascoltare i Blink 182.

N.1 Contender Gauntlet Match: Rey Mysterio Vs Sami Zayn Vs Shinsuke Nakamura Vs King Corbin Vs Daniel Bryan Vs Adam Pearce 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Sul ring, arriva Rey Mysterio, mentre il secondo entrante, Sami Zayn si lamenta della cospirazione che lo vede trai primi due partecipanti ed, a documentare il tutto, ci sono due documentaristi, ma Zayn non si lascia abbattere e promette di battere tutti i prossimi avversari, salvo venir eliminato dopo pochi secondi grazie alla combo di 619 e Frog Splash.

1) Rey Mysterio elimina Sami Zayn.

Il secondo scontro vede darsi battaglia Mr.619 e Shinsuke Nakamura, con quest’ultimo che tenta di far valere la propria mole e la propria competenza nello Striking, andando a segno con un Basement Sliding Knee a bordo ring, che non gli concede ancora la vittoria, arrivata in seguito ad una Jujigatame.

2) Shinsuke Nakamura elimina Rey Mysterio.

A fine scontro, i due vengono attaccati da King Corbin che, nonostante il vantaggio dato dall’attacco, non riesce a chiudere velocemente la manche, portata a casa da Nakamura grazie alla Kinshasa.

3) Shinsuke Nakamura elimina King Corbin.

Arrivano i cori dello Yes Movement, diretti dal pioniere Daniel Bryan, subito a segno con numerose manovre d’impatto, ma anche spettacolari come il Tope Suicida, controbattuto con  l’Headlock Driver e Bryan, di tutta risposta, chiude il nipponico in un Half Crab ed in un’Ankle Lock, seguita da un Bridging German Suplex e gli Yes Kicks, ai quali, seguono varie prese di sottomissione da un ambo e dall’altro, anche se sarà la Kinshasa a concludere il miglior scontro.

4) Shinsuke Nakamura elimina Daniel Bryan.

È il momento di Adam Pearce, preceduto dall’arrivo di Roman Reigns, intento ad assistere allo scontro finale da bordo ring. Prima che il match inizi, Nakamura viene attaccato dai samoani, che facilitano il gioco a Pearce grazie ad un Superkick, un Superman Punch ed un Uso Splash. Jey attacca anche Adam, facendogli schienare Nakamura per il 3 vincente.

5) Adam Pearce elimina Shinsuke Nakamura.

Vincitore: Adam Pearce.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Qualità dei promo
7
Evoluzione delle storyline
8
Giammarco Ibba
Giammarco Ibba, nato in Sardegna, seguo il wrestling da quasi 6 anni. Fin da bambino, ho sempre preferito stare 3 ore a guardare RAW piuttosto che stare 90 minuti a guardare una partita di calcio e, non avendo molte passioni oltre al Wrestling, quest'ultimo mi occupa gran parte del tempo libero. Amante del wrestling britannico, il mio wrestler preferito è Pete Dunne, seguito da lottatori come Nigel McGuinness. Scrivo per Zona Wrestling dal settembre 2020, occupandomi di news, della sezione report ed, in particolare, di Friday Night Smackdown ed NJPW Strong.