Lettori di ZW, bentornati ad un nuovo appuntamento con Friday Night Smackdown. Puntata dello show blu nella quale vedremo le conseguenze di quanto avvenuto nella notte di Wrestlemania Backlash. La nuova campionessa di Smackdown Ronda Rousey farà il suo primo discorso dopo il brutale match contro Charlotte, mentre il Tribal Chief e gli Usos continueranno la loro accesa rivalità con i campioni di coppia di Raw: gli RK-Bro. Questa sera verranno anche messe in palio le cinture femminili di Smackdown e inoltre Butch sfiderà Kofi Kingston. Tutto questo e molto altro ancora in questa nuova edizione dello show blu!

Ad aprire questa nuova puntata di Smackdown sono i campioni di coppia di Raw, gli RK-Bro. Dopo averci accolti, Randy Orton (osannato dalla folla) inizia a prendere di mira gli Usos definendoli senza spina dorsale e commentando in maniera sarcastica la loro dipendenza da Roman Reigns. Riddle poi commenta l’amara sconfitta subita la scorsa notte a Wrestlemania Backlash per poi lasciare di nuovo la parola a Randy, il quale invita Roman Reigns a uscire per raggiungerli nel ring. Ad unirsi agli RK-Bro però non è il Tribal Chief ma Sami Zayn. L’autoproclamatosi “Leader dello spogliatoio” si schiera dalla parte della Bloodline e invita i campioni di Raw ad abbandonare l’idea dell’unificazione dei titoli in quanto per loro questo significherebbe perdere le loro tanto amate cinture. Orton fa buon viso a cattivo gioco e con qualche moina riesce a convincere Sami ad affrontare Riddle, con la stipulazione che che il membro degli RK-Bro dovesse vincere i due otterrebbero il loro match contro gli Usos. Sami poi prova a tirarsi indietro affermando che, sebbene accetti la proposta, non ha intenzione di affrontare Riddle in questo momento, al contrario ha bisogno di tempo per prepararsi e parlare con Paul Heyman. A risolvere la situazione ci pensa Adam Pierce, il quale rende immediatamente il match ufficiale.

Sami Zayn vs Riddle w/Randy Orton 3 out of 5 stars (3 / 5)

Match che inizia malissimo per il povero Sami Zayn, l’esplosività di Riddle gli impedisce di abbozzare una controffensiva efficace e le fughe a bordo ring non danno gli effetti sperati. Il membro degli Rk-Bro ha un momento di smarrimento ma riesce presto a tornare ad attaccare, Sami però pesca il jolly e lo scaraventa fuori dal ring facendolo sbattere in malo modo contro la barricata all’esterno del ring. Dopo la pausa pubblicitaria troviamo ancora il “Locker Room Leader” in pieno controllo del match, sale sulla terza corda evitando con successo il primo tentativo di Super RKO del suo avversario ma subisce in pieno la Final Flash dopo essersi buttato. I due continuano a scambiarsi mosse e contromosse e Sami prova ad usare l’ingegnio e prova a vincere il match come avvenuto la scorsa settimana contro Shinsuke Nakamura per count-out. Riddle entra all’ultimo secondo nel ring e approfittando del momento di frustrazione del suo avversario chiude il match con la sua patentata BroDerek.

Vincitore: Riddle

Se nel post match nel ring vediamo un fierissimo Randy Orton festeggiare con il suo compagno di tag l’atmosfera che si respira nello spogliatoio di Roman Reigns è leggermente diversa. Il Tribal Chief si chiede come mai gli RK-Bro si facciano vedere ancora a Smackdown dopo la sonora sconfitta subita nel match di questa domanica, gli Usos invece meditano vendetta e sono pronti a smentire con i fatti le parole dei loro rivali.

BACKSTAGE: Shinsuke Nakamura approfitta della figuraccia di Sami Zayn per prenderlo ulteriormente in giro.

PROMO: Ora è il momento della nuova campionessa femminile di Smackdown Ronda Rousey. La leggenda della UFC commenta l’aspra battaglia avvenuta a Wrestlemania Backlash contro Charlotte per poi esprimere tutta la sua gioia per la vittoria del titolo. Ronda continua affermando di voler essere una campionessa combattiva e proprio per questo ha intenzione di indire una Open Challenge per chiunque voglia sfidarla. A rispondere alla sfida è nientemeno che il recente call-up di NXT Raquelle Rodriguez.

Titolo femminile di Smackdown in palio: Ronda Rousey vs Raquelle Rodriguez 3 out of 5 stars (3 / 5)

L’ex campionessa di NXT inizia subito fortissimo mettendo sin dall’inizio in difficoltà la campionssa. Ronda è costretta per la maggior parte dell’incontro a difendersi senza riuscire ad imbastire una vera e propria offensiva, con ogni tentativo di sottomissione o di mossa offensiva come la Piper’s Pitt viene quasi sempre rispedita al mittente. Rodriguez prova in più occasioni a chiudere il match con la sua Powerbomb, ma la campionessa di Smackdown riesce a ribaltare in più occasioni la situazione e alla fine si porta a casa il match grazie ad un fortunoso roll-up.

Vincitore: Ronda Rousey

Dopo lo scontro le due lottatrici si stringono la mano in segno di reciproco rispetto.

BACKSTAGE: Shotzi si lamenta a gran voce con Adam Pierce di essere stata privata della sua chance titolata da Raquelle Gonzales la quale, a suo dire, l’avrebbe spinta e impedito di arrivare per prima nel ring. I due vengono raggiunti da Aliyah, anche lei arrabbiata perché chiusa nello spogliatio da Shotzi non è riuscita a proporsi come sfidante. Aliyah e Shotzi continuano a litigare animatamente mentre il povero Adam Pierce prova a calmare gli animi.

PROMO: Kyla Braxton ci introduce il suo prossimo ospite: Madcap Moss. L’intervistatrice si congratula con Moss per i suoi recenti successi in WWE, esaltandolo specialmente per la sua vittoria contro Corbin. Il barzellettiere è su di giri, sebbene per lui questa sia stata una battagli dura e complessa è fiero di quello che ha fatto ed è carico per il futuro. Sfortunatamente per lui tutte queste belle parole vengono interrotte da un Corbin che, armato di sedia, si accanisce sulla schiena del povero Moss e come cigliegina sulla torta gli chiude la testa nella sedia e la colpisce usando il trofeo della André the Giant Memorial Battle Royal. Moss viene portato via dai paramedici e mentre stava per essere messo in ambulanza, Corbin coglie l’occasione per girare ulteriormente il coltello nella piaga prendendosi gioco di lui.

Titoli di coppia femminili in palio: Sasha Banks & Naomi vs Shayna Baszler & Natalya 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Ed eccoci arrivati alla resa dei conti tra questi due tag team che ormai si scontrano da settimane. Il match cominicia bene per le sfidanti grazie ad una Shayna che approfitta del braccio malandato di Naomi per tenerla sotto scacco, La musica dell’incontro cambia con l’ingresso di Sasha Banks, Natalya fatica a gestire l’offensiva della campionessa finendo per subire per gran parte dello scontro. La Boss riesce anche a chiudere la sua Banks Statement, ma Natalya resiste e raggiunge le corde grazie all’aiuto della compagna. Dopo la pausa pubblicitaria troviamo le sfidanti in controllo, ma è questione di tempo prima che Naomi riesca a rientrare nel match e a cambiarne nettamente il suo andamento. Shayna prova anche uno schienamento illegale, ma l’abitro se ne accorge e mentre le due perdono tempo con il direttore di gara Naomi riesce a recuperare abbastanza energie da riuscire a riportare il match dalla sua parte. Le campionesse provano a chiudere il match, ma Natalya è brava e riesce a liberarsi. Lo sforzo e l’intervento di Shayna però non bastano e Naomi si porta a casa il match grazie ad un roll-up.

Vincitori: Sasha Banks & Naomi

BACKSTAGE: Drew Gulak è sconsolato a causa di tutte le sfortune capitategli nelle ultime settimane. Ricochet prova a dargli qualche consiglio invitandolo a reagire a tutte le sventure e prendere il controllo della sua vita. Queste parole gasano Gulak, il quale poi afferma che la prossima volta che dovesse vedere Gunther si sarebbe vendicato. Sfortunatamente per lui di lì passavano anche il Ring General e il suo fido accompagnatore Ludwing Kaiser. I due hanno sentito tutto e per mettere in chiaro le cose Gunther strappa la maglietta al povero Gulak e gli apre il petto con una delle sue Chop.

Butch w/Sheamus & Ridge Holland vs Kofi Kingston w/Xavier Woods 2.5 out of 5 stars (2,5 / 5)

Butch, tornato settimana scorsa dopo aver abbandonato i suoi compagni, è pronto a sfidare l’ex campione WWE Kofi Kingston. Il match tra i due è abbastanza combattuto, tanti i cambi di fronte con Kofi che riesce a limitare le offensive di Butch grazie alla sua grande rapidità ed esplosività. La cosa si ripete anche dopo la pausa pubblicitaria, ma a fare la differenza anche questa settimana sono le forze esterne al ring. Infatti nel miglior momento di Kofi, Ridge Holland si palesa sull’apron distraendo il ghanese. Xavier Woods prova a metterci una pezza, ma viene rimesso a posto dall’arrivo di Sheamus. Kofi riesce a pareggiare i conti liberandosi del Celtic Warrior, mentre Butch approfitta di tutto il casino per portarsi a casa il match con la sua Bitter End.

Vincitore: Butch

BACKSTAGE: Sami Zayn prova a scusarsi di quanto successo ad inizio puntata con Paul Heyman cercando di assicurarsi che il Tribal Chief non sia arrabbiato con lui. L’avvocato lo rassicura semplicemente affermando che Roman apprezza quanto sta facendo Sami, ma gli impedisce comunque di entrare nello spogliatoio.

Siamo giunti al momento del Main Event e come di consueto sarà la Bloodline a chiudere la serata. Roman, dopo essere stato “riconosciuto” dal pubblico, afferma che sebbene lui sia senza avversario visto che sono tutti spaventati da lui gli Usos hanno ancora una bella sfida tra le mani ed è curioso di sapere che cosa hanno intenzione di fare. I gemelli non fanno nemmeno in tempo ad aprire bocca che vengono raggiunti dai campioni di coppia di Raw. Orton ne ha per tutti e dopo essersi preso gioco dell’intera Bloodline sfida gli i due gemelli. Gli Usos accettano e propongono il match per settimana prossima. Ad avere l’ultima parola però è proprio Riddle, il quale colpisce all’improvviso Roman Reigns con la sua Final Flash lasciando di stucco i membri della Bloodline.

Su queste immagini si chiude la prima puntata di Smackdown dopo Wrestlemania Backlash. Alla prossima settimana, sempre qui su Zonawrestling!

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6.5
Evoluzione delle storyline
7
Qualità dei promo
7