Carissimi amici e amiche di Zona Wrestling, bentornati! Io sono Mauro Cambus e vi terrò compagnia, col seguente report, attraverso la nuova puntata di Smackdown. Come da programmazione annunciata, avremo un Tables Match tra Roman Reigns e Robert Roode, il cui vincitore avrà il diritto di scegliere la stipulazione del match tra The Big Dog e King Corbin in quel di Royal Rumble; un match di ritorno per John Morrison che andrà a fronteggiare Big E, come anche il match già annunciato la scorsa settimana tra Lacey Evans e Sasha Banks; infine, l’attesissimo preannunciato ritorno di Kane nel brand blu. Ora non ci resta solo che rimanere sintonizzati con noi e scoprire cosa succederà! Incominciamo subito!

Grafica in memoria a Rocky Johnson (padre di The Rock), in onore della sua morte.

Il consueto tavolo di commento di Smackdown capeggiato da Corey Graves e Michael Cole ci dà il benvenuto in questo nuovo episodio, in onda dal Greensboro Coliseum di Greensboro (North Carolina).

Si parte subito con le fiamme! Kane fa il suo ingresso, avviandosi verso il ring. Kane prende il microfono e dice che siamo a nove giorni dalla sua notte dell’anno più attesa, la notte di Royal Rumble. 30 anime perse che metteranno anima e corpo in gioco per un’opportunità vitale, la possibilità di competere a WrestleMania. Un match, per cui vai attraverso l’inferno, ma il premio è l’immortalità. Kane prosegue proclamando al WWE Universe il suo record di eliminazioni nel Royal Rumble Match, dunque sa perché è importante, figurando l’immagine di lui che afferra tutte le povere anime per il collo, eliminandole una per una, mentre essere cadono al tappeto inermi. I sogni riguardanti WrestleMania diventano un incubo, e tutto grazie a lui, ammettendo che è divertente, per quanto gli riguarda…

FIREFLY FUNHOUSE!!! Vediamo Bray dalla Funhouse, insieme alla sua cintura. Bray prende parola con Kane, dicendo che è brutto godere della sofferenza altrui, definendolo un grande bullo rosso. Chiede a Kane di mostrare dispiacere…ma nulla; è comunque felice che Kane sia ancora lì ad ascoltarlo. Prima che dovessimo chiedere, Bray ci dà un aggiornamento: Rambling Rabbit è ancora vivo e sta bene, e lo vediamo attaccato ad un indefinito sistema di ventilazione e rigenerazione ospedaliera.

Bray prosegue, chiedendo a Kane di permettergli di prendere le parti dell’avvocato del diavolo: non pensa che, difatti, sia così bello vincere il Royal Rumble Match, specie se il vincitore dovrà sfidare lui, per il titolo che lui stesso indica: lo Universal Title. Bray poi indica una foto marcata di Kane inquadrata sulla parete, il che, come lui stesso dice, significa che Kane e The Fiend si sono già sfidati. Kane conferma di aver già avuto a che fare con The Fiend, e subito Bray diventa serio. Vediamo alcuni flashback del passato avuto tra Bray e Kane, per cui Wyatt confessa che non lo perdonerà mai. E “LUI”, nemmeno, lo perdona.

Le luci si spengono…si accendono le luci rosse…

THE FIEND DA SOTTO IL RING! Mira subito a Kane, che, fuori dal ring, di spalle, non lo vede. Si gira e gli chiede perché ci abbia messo tanto. Ma attenzione! Daniel Bryan attacca alle spalle The Fiend con il suo running knee! The Fiend viene colpito più volte da Bryan, ma riesce a fuggire sotto il ring. Tuttavia, Bryan ha in mano alcuni dei suoi dreadlock, e sembra esserne molto soddisfatto, in quanto poi festeggia col pubblico, e con Kane! YES!

Viene poi annunciato che, subito dopo il break pubblicitario, avremo il match tra Big E e il rientrante John Morrison.

Di ritorno dalla pausa, vediamo Kane e Daniel backstage, ma Kane se ne va perché Kayla Braxton deve intervistare Bryan. Kayla, dunque, intervista Daniel, chiedendogli di The Fiend. Daniel dice che The Fiend è effettivamente bravo a giocare con la mente delle persone, ma è il migliore a fuggire. Chiedendosi come una persona possa sconfiggere The Fiend se scappa al primo cenno di pericolo, a Daniel viene una splendida idea: sfidare The Fiend ad uno Strap Match per Royal Rumble. Dice che avranno entrambi un’estremità di una corda nella propria mano, di modo che non si possa fuggire e che si vada in guerra fino a che si avrà un vincitore. Continua dicendo che The Fiend sta cercando di strappagli la pelle di dosso, ma è anche stufo di vederlo giocare con la mente delle persone e di scappare. Dichiara che The Fiend lo ha cambiato, ma a Royal Rumble sarà lui a cambiare The Fiend, vincendo, in aggiunta, il titolo.

Ed ecco l’arrivo dei membri del New Day, Kofi Kingston (con un’egregia nuova chioma bionda) e Big E, seguiti dall’ingresso trionfale di John Morrison, accompagnato da The Miz. Viene mandato, prima del match, un video recap di ciò che è successo tra il New Day e la coppia Miz-Morrison la scorsa settimana. Ora il match può avere inizio!

Singles Match – Big E vs John Morrison 3 out of 5 stars (3 / 5)

Morrison attacca subito con dei colpi, ma Big E lo respinge. Morrison segue con dei leg kicks, un head kick e si va al tappeto. Sull’apron, Morrison riesce a connettere un draping neckbreaker ai danni di E, e si va in pausa. Di ritorno, vediamo Big E al tappeto sottomesso da parte di Morrison; tuttavia, riesce a liberarsi per un leg lariat. Una shooting star press in corsa e il pin, ma un solo conto di 2. Big E va alla carica, ma Morrison countera con un head kick e un overhead belly to belly. Di nascosto dall’arbitro, Morrison riesce a dare le dita negli occhi a Big E, ma il membro del New Day si riprende e connette un running splash. Morrison reagisce, calci e neckbreaker per un conto di 2. Vediamo Kofi spingere Miz addosso alle scale d’acciaio fuori dal ring, Morrison va al paletto per una mossa che sembrerebbe andare ai danni di E, ma decide, invece, di bersagliare Kofi, mettendolo al tappeto. Big E viene distratto da Miz, head kick e running knee da parte di Morrison, e Big E al tappeto. Morrison va al paletto…STARSHIP PAIN SU BIG E! E il pin…1, 2, 3!

Winner: John Morrison

Miz e Morrison festeggiano la vittoria di quest’ultimo nel match. Subito dopo, il tavolo di commento ci ricorda che il vincitore del Tables Match tra Roode e Reigns sceglierà la stipulazione dell’incontro tra quest’ultimo e Corbin per Royal Rumble, rimandandoci, inoltre, ad un video recap della rivalità tra i due e i recenti avvenimenti.

Vediamo Reigns e gli Usos nel backstage. I gemelli incoraggiano il cugino per vincere il Tables Match, perché potrà decidere la stipulazione a Royal Rumble, chiedendogli quale essa sia. Roman dice che lo sapranno quando lo sapranno tutti, di essere pronto e allenato e chiede ai gemelli se siano pronti, i quali sono più che preparati (avranno subito dopo un match contro The Revival, anch’essi immischiati nel feud). I tre danno, infine, in modo congiunto, il benvenuto alla Corbin Squad nell’Uso Penitentiary. Si va in pausa pubblicitaria.

Torniamo dal break con l’ingresso degli Usos nel ring, seguiti dai Revival. Veniamo rimandati ad un video recap di ciò che è successo la scorsa settimana tra i due tag team, inseriti nella rivalità tra Roman e Baron. Dunque siamo pronti per un bel Tag Team Match!

Tag Team Match – The Usos vs The Revival 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Jimmy e Scott Dawson iniziano le danze. Shoulder tackle da parte di Dawson, ma Jimmy controbatte. Jey dà il cambio, lavoro di coppia e conto di 2. Dash Wilder dà il cambio, ma Dawson rimane per infliggere un slingshot suplex su Jey, e il pin, ma solo un conto di 2. Dash segue con dei colpi, per poi effettuare dei cambi veloci con Dawson, che rimane nel ring e ha la meglio su Jey. Mette il gemello Uso al tappeto per un conto di 2. Tuttavia, Jey riesce a contrattaccare con un enziguri, e arriva l’hot tag per Jimmy! Anche Dash è dentro! High cross da parte di Jimmy e il conto di 2. Dawson aiuta Dash con un tentativo di pin, ma anche qui solo un conto di 2. Jey torna sul ring, superkick a profusione ai danni dei Revival, Jimmy connette un suicide dive fuori ai danni di Dawson, mentre Jey, con un superfly splash dalla cima del paletto, mette ko Dash e arriva il conto di 3!

Winner: The Usos

Gli Usos festeggiano sul ring la loro vittoria, mentre viene ricordato il Tables Match in programma più tardi. Break pubblicitario.

Tornati dalla pausa, la WWE annuncia il traguardo dei 20 milioni di follower su Instagram.

The Revival nel backstage, vengono intervistati da Kayla Braxton, la quale suppone che i Top Guys siano frustrati per la loro sconfitta. I due dicono che ci vuole un cambiamento nella divisione tag team, e che questo cambiamento, se non lo vuole portare la WWE, saranno loro ad ottenerlo. Kayla chiede loro se quindi è un cambiamento la soluzione…ma sentiamo delle urla dal vicolo vicino…

Sono Bayley e Sasha Banks che hanno una zuffa con Lacey Evans, che riesce a mettere entrambe al tappeto! Sasha è, a detta dei commentatori, potenzialmente infortunata per l’accaduto.

Veniamo poi rimandati ad un video recap di quella che è la bellissima storia d’amore tra Mandy Rose e Otis degli Heavy Machinery. Subito dopo, troviamo Fire and Desire nel backstage che sperano in un grande 2020 per il loro tag team. Sonya poi chiede a Mandy di chiedere ad Otis di essere a bordo ring per il suo match contro Alexa Bliss. Mandy non capisce perché Sonya voglia una cosa simile, e Deville confessa di aver capito il nocciolo della faccenda solo la scorsa settimana, quando l’intervento di Otis è stato determinante per la vittoria di Rose. Mandy sembra confusa dalle parole di Sonya, ma l’amica insiste, dicendo che se glielo chiederà lei, dirà sicuramente di sì.

Troviamo, poi, Sasha e Bayley in infermieria, con Sasha effettivamente infortunata alla caviglia. Bayley promette di farla pagare a Lacey per il male commesso, dicendo che la ridurrà allo stato permanente di “madre che sta in casa”. Il produttore WWE Adam Pearce fa il suo ingresso nella sala, dicendo di non essere sorpreso della non disponibilità al match di Sasha per due settimane di fila, e dice che Bayley, dato il presunto infortunio di Sasha, la sostituirà nel programmato match contro Lacey, anche se non per il titolo. Si va in pausa.

Tornati dalla pausa, vediamo una Bayley sofferente e alterata entrare nel ring, pronta per il suo match contro Lacey Evans, che entra subito dopo. Il match ha inizio!

Singles match – Lacey Evans vs Bayley 3.3 out of 5 stars (3,3 / 5)

Bayley tenta di fuggire, e Lacey va al suo inseguimento. Bayley rientra per prima sul ring, riuscendo ad attaccare Lacey durante il suo ingresso nel quadrato. Lacey risponde con una crothesline, head scissors e un dropkick. La butta sull’apron, per poi farla tornare dentro il ring per un conto di 2. Bayley, a sua volta, tenta un pin disonesto, ma viene bloccata dall’arbitro. Bayley, poi, manda fuori Lacey, proseguendo con dei colpi, un tentativo di strangolamento sulle corde e un conto di 2. Bayley continua ad avere la situazione in mano con delle sottomissioni ai danni di Evans, e un back elbow per un solo conto di 2. Lacey reagisce con un roll-up su Bayley, ma solo 2. Bayley connette dei knee strikes, ma Lacey reagisce con delle crothesline. Solleva Bayley e la scaraventa al tappeto e sull’angolo, per poi connettere una broncobuster. Si va fuori dal ring, Bayley riprende il controllo, riuscendo ad andare di ginocchio su Lacey seduta sulla barricata, e si va in pausa. Di ritorno, Bayley lavora su Lacey all’angolo, Lacey reagisce ma Bayley mantiene la situazione in pugno. Tentativo di stunner dalle corde, per poi connettere con un back elbow dalla cima del paletto, ma solo 2! Bayley di nuovo al paletto, tentativo di high cross fallito, Bayley corre verso Lacey e arriva un Women’s Right violento e improvviso, e il pin…1, 2, 3!

Winner: Lacey Evans

Lacey riesce ad avere una vittoria ed uno schienamento pulito sulla campionessa Bayley!

Veniamo rimandati ad Alyse Ashton nel backstage, che introduce Shorty G. Alyse chiede a Chad cosa pensa del ritorno di Sheamus e dell’attacco da lui ricevuto la scorsa settimana, e la replica è che con lui, questo gioco, non funziona. Prosegue con un discorso sull’auto-accettazione, per poi tornare su Sheamus. Dice che l’atleta irlandese è grande e rinomato, ma…

Arriva Sheamus, che finge di non vedere Shorty G. Prosegue più serio, minacciando di colpire nuovamente Chad, per poi fargli pat pat sulla testa, dandogli del “piccoletto”. Shorty G non la prende bene e stende al tappeto Sheamus, che rimane molto irritato della cosa.

Video promozionale per Royal Rumble subito dopo, per mettere un po’ di hype, per poi andare in pausa pubblicitaria.

Di ritorno dalla pausa, vediamo Kayla backstage insieme a Brawn Strowman, che si dichiara come nuovo partecipante al Royal Rumble Match, che avverrà la prossima settimana. Poi vuole parlare del campione intercontinentale Shinsuke Nakamura, dicendo che vorrebbe un’opportunità per il titolo. Non gli interessa che sia la prossima settimana o quella dopo, ma vuole questa occasione.

Troviamo Elias e la sua chitarra sul ring. The Drifter dice di aver imparato molto su se stesso nello scorso anno, ovvero di essere la completa incarnazione della WWE, ma ha bisogno dei fan per farlo capire a tutti. Proclama, insieme al WWE Universe, la sacra verità che la WWE sta per “Walk With Elias”, per poi dire di aver scritto una canzone per Greensboro, e chiede a tutti di applaudire a ritmo per lui.

Ma ecco Shinsuke Nakamura! La canzone di Elias viene subito interrotta. Sami e Cesaro sono insieme al campione intercontinentale. Sami dice subito che è lì, e dice che ciò che ha da dire è molto più importante della canzone di Elias, invitando tutti a tacere. Dice che sono perseguitati da Brawn, specie circa il titolo intercontinentale, che Shinsuke è sempre pronto per una battaglia, ma la risposta per un match per il titolo richiesto è: assolutamente no. È Sami, sono loro a decidere tutto, e nulla accadrà a Royal Rumble. 9 giorni all’evento, e noi stiamo guardando ad un uomo che realmente ha già vinto il match (Shinsuke). Un avviso per Brawn e per tutti: siete sulla lista.

Ha detto ciò che aveva da dire, quindi invita Elias a proseguire. Elias ferma Sami e gli altri, dicendo di essere multitasking, perché stava ascoltando il suo discorso e al tempo stesso scrivendo, mentalmente, una canzone a loro dedicata, dal titolo “Sami deve chiudere la bocca”. Elias si avvia, ma Sami ferma subito la canzone, dicendo a tutti di stare zitti e intimando Elias che tutto ciò non è divertente. Chiede a Cesaro di intervenire e i due hanno una zuffa nel ring.

Shinsuke e Sami intervengono, per un 3 vs 1. MA ECCO BRAWN! Strowman va verso il ring e fa totale piazza pulita dei nemici! Sami, Cesaro e Shinsuke indietreggiano verso il backstage, mentre Brawn sta in piedi, trionfante, sul ring.

Il tavolo di commento ricorda la vita del Soulman, Rocky Johnson, in seguito alla sua morte di questi giorni, con un video tributo. Break pubblicitario.

Tornati dalla pausa, vediamo Sonya e Mandy nel ring. Le vediamo attendere Alexa Bliss, che arriva subito dopo insieme a Nikki Cross, per il Singles Match tra la Bliss e la Deville. Ma ecco! Otis ha esaudito la richiesta di Mandy e Sonya, ed eccolo a bordo ring, felicissimo, insieme a Tucker. Il match tra Sonya e Alexa ha inizio!

Singles Match – Sonya Deville vs Alexa Bliss 2 out of 5 stars (2 / 5)

Alexa cerca di attaccare Mandy, ma, essendosi distratta, viene colpita con dei calci da Sonya e il tentativo di pin, ma solo un conto di 2. Sonya se la gioca con delle sottomissioni, ma Alexa si ribella e contrattacca. Mette al tappeto Sonya, Mandy cerca di distrarla, ma Alexa la spedisce dritta tra le braccia di Otis. Sonya viene distratta, Alexa da dietro con un roll-up…1, 2, 3!

Winner: Alexa Bliss

Sonya rimane scioccata e delusa dalla accidentale sconfitta subita, con Mandy che la consola e Otis, fuori dal ring, palesa tutta la sua euforia per Rose.

Andiamo backstage insieme a Roode, Ziggler e Corbin. Dolph e Baron incoraggiano Robert per vincere il suo Tables Match contro Roman Reigns, dicendo che gliela faranno pagare per ciò che ha fatto a Roode qualche settimana fa. Corbin dice di vincere perché così potrà scegliere una stipulazione attraverso la quale umiliare Roman, per poi eliminarlo dal Royal Rumble Match e farlo inchinare ai suoi piedi. Tutto ciò accadrà solo in caso di vittoria di Roode, vittoria che sarà…GLORIOSA! Si va in pausa.

Torniamo dal break, e abbiamo un video di promozione per Royal Rumble. Ufficializzati il match tra Shorty G e Sheamus, come quello tra Lacey Evans e Bayley per lo Smackdown Women’s Championship. Torniamo poi nel ring, pronti per il Tables Match. Fa il suo ingresso Roman, ma Robert Roode lo assale alle spalle durante la discesa della rampa, e il main event ha inizio!

Tables Match – Roman Reigns vs Robert Roode 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)

Reigns reagisce all’attacco a sorpresa di Roode, ma è The Glorious ad avere la situazione sotto controllo da subito. Roode porta fuori Reigns, ma The Big Dog contraccambia l’offensiva di Roode spedendolo sulle scale d’acciaio. Reigns libera il tavolo di commento, ma viene raggiunto d Roode che lo attacca agli occhi per poi, a sua volta, spedirlo nelle scale d’acciaio. Roode, poi, prende un tavolo e lo porta nel ring, ma ecco Reigns con il drive by. Roode nella barricata del ring announcer, Reigns carica tutto intorno al ring per una spear ad alta velocità…ma Roode si sposta, e Reigns distrugge la barricata! Arriva King Corbin, e si va in pausa. Di ritorno, vediamo Roode avere la meglio su Reigns, ma quest’ultimo riesce a controbattere con delle testate per evitare un superplex. Reigns prepara un tavolo all’angolo, e riesce a connettere un superman punch su Roode, e si prepara per la spear, ma Corbin interviene…e Dolph pure, con un superkick ai danni di Reigns! I 3 si danno man forte ai danni di Reigns, che viene disteso sul tavolo di commento…ma ecco gli Usos che arrivano in soccorso familiare! Riescono a mettere Ziggler, al posto di Reigns, sul tavolo di commento, e doppio splash ai suoi danni! Reigns e Roode sono nel ring, Roode viene posizionato nel tavolo all’angolo…e la spear arriva, col tavolo che si frantuma sulla schiena di Roode!

Winner: Roman Reigns

Roman prende il microfono, dicendo che l’arena per Royal Rumble sarà enorme, e la userà nel miglior modo possibile per fargliela pagare, perché l’incontro a stipulazione speciale da lui deciso sarà un Falls Count Anywhere Match! Mentre vediamo Roman e gli Usos nel ring e King Corbin sulla rampa imbufalito della decisione fatta da The Big Dog, lo show chiude il sipario.

Anche questo episodio di Smackdown è giunto a conclusione. Rimaniamo in attesa di vedere quali risvolti avremo la prossima settimana in vista di Royal Rumble, e noi saremo qui con voi per scoprire tutto quello che succederà! Da qui è tutto, ragazzi. Io sono Mauro Cambus, vi saluto e vi do appuntamento alla prossima, sempre qui, su Zona Wrestling.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità dei match
6
Evoluzione delle storyline
8
Qualità dei promo
7,5
VIAZona Wrestling
FONTEZona Wrestling
Avatar
Anno: 1994. Passioni: wrestling, videogames (w i Pokémon, dolci e prorompenti), mondo asiatico. Segni particolari: pioniere della Women's Revolution, the Goddess of ZW. LET ME IN!