Amici di Zona Wrestling, ben tornati all’appuntamento del venerdì con Friday Night SmackDown. La serata sarà incentrata su The Undertaker e sul suo recente addio al ring, mentre nessun match è stato annunciato. Alla tastiera c’è Jasper per raccontarvi questa serata, nella quale ripercorreremo i più grandi momenti di una carriera leggendaria. E dopo un gran bel package generale sulle imprese del Deadman, apriamo con un’assembramento di superstar sullo stage che cantano “Thank You Taker…Clap clap, clap clap clap”. Altro flashback che ci riporta al 22 novembre 1990, Survivor Series. Sul ring ci sono Honky Tonk Man, Jimmy Hart e Ted Di Biase, il quale presenta un giovane colosso chiamato Undertaker. Il 25enne debuttante sarà il quarto membro del Million $ Team contro il Dream Team di Dusty Rhodes, Koko B. Ware e la Hart Foundation. Al suo fianco c’è un personaggio in stile Monty Python che risponde al nome di Brother Love ed è quello che oggi scrive tutto ciò che vediamo in WWE. Il gelo cala al Civic Center di Hartford, Connecticut, perché è la nascita di un nuovo fenomeno. Fenomeno che si è esibito l’ultima volta circa tre mesi fa, a trent’anni da quel match dominato contro una squadra di veterani del ring. E che veterani. Un video mostra John Cena e Roman Reigns, due che si sono guadagnati il rispetto di Undertaker.

25 marzo 2020, WrestleMania 36. Mark Calaway torna a bordo di una motocicletta per affrontare AJ Styles nell’ormai celebre Boneyard Match, fatto di stacchi cinematografici, smarmellate e comparse varie, tutto all’interno di un cimitero. Riviviamo allora la prima parte dell’incontro e dopo una pausa torniamo al Performance Center, con una clip di altre leggende che hanno diviso il ring con Taker, come Ric Flair e Kane, che parlano della grandezza del personaggio del Becchino. Godiamoci la seconda parte del Boneyard match, nella quale il Phenom ha sepolto il Phenomenal.

Di nuovo al PC e c’è King Corbin sul ring, che come prevedibile sputa fango sulla carriera di Undertaker. Secondo il Re, Taker è stato protetto per 30 anni baciando le chiappe di una certa famiglia, mentre rubava soldi alla compagnia. E’ un figlio di buona donna egoista e ora un atleta superiore come Corbin deve sentire gente che cantare stupidi cori. Corbin vuole salutare Taker con un ultimo pensiero: YOU SUCK. Alle spalle di Corbin arriva Jeff Hardy, che lo attacca mandandolo fuori dal ring. Dopo la pausa è il turno di sentire Steve Austin e Kurt Angle, che evidenziano le qualità fisiche e nervose di Undertaker soprattutto durante le varie WrestleMania. Nel backstage Jeff Hardy dice che Undertaker è stato un esempio e un maestro fin dal primo giorno. Ognuno dovrebbe ringraziarlo per quello che ha fatto e nessuno si può permettere di sporcare il suo nome, specialmente uno come Corbin. Lo scemo con la corona può considerarla una sfida.

1) N.1 Contender Fatal 4-Way match for the SmackDown Women’s Championship: Alexa Bliss vs Nikki Cross vs Dana Brooke vs Lacey Evans 3 out of 5 stars (3 / 5)
Sasha Banks e Bayley sono al tavolo di commento ad assistere e fanno un ottimo lavoro. Sul ring ovviamente Nikki e Alexa si alleano anche se, quando fanno fuori le altre avversarie, la scozzese prova a schienare la sua compagna di tag team. Dana e Lacey si riprendono e mettono fuorigioco le due ex campionesse di coppia, ma la loro alleanza dura poco. Dana si prende la scena e va vicina alla vittoria con la Swanton Bomb (Bayley urla Jeff Hardy!!!). Alexa sale ancora sul ring e abbatte la Brooke con una serie di colpi, ma fallisce la Twisted Bliss. Nikki spedisce la Brooke fuori dal ring e Lacey si ritrova prigioniera fra due fuochi, anche se riesce bene a gestire l’inferiorità. Dana ritorna sul quadrato e si becca il Women’s Right di Lacey, la quale viene però chiusa in un Roll Up della Cross, che si porta a casa una vittoria di rapina e un match per il titolo a Extreme Rules.
Winner: Nikki Cross via pinfall

Nikki e Alexa festeggiano e si scambiano parole di sfida con Bayley e Sasha, senza però venire allo scontro. Nel backstage ci sono il Lucha House Party e i ragazzi del New Day che non si capisce cosa stiano facendo esattamente. Ma basta che si presentino The Miz e John Morrison cantando la loro stupida canzone per scatenare il caos, al quale si aggiungono Shinsuke Nakamura e Cesaro. Torniamo dalla pubblicità per una clip con Triple H e Shawn Michaels che esaltano la longevità e la capacità di entusiasmare continuamente fan e colleghi di Undertaker.

2) 8-Man Tag Team match: The New Day & Lucha House Party vs Cesaro, Shinsuke Nakamura, The Miz & John Morrison 3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Gli heel provano a giocare sporco, ma Big E non si fa sorprendere e strapazza Miz con delle pagaiate e uno Splash sull’apron. Lince Dorado riesce ad evitare gli attacchi di Cesaro con la sua velocità, ma la collaborazione con Gran Metalik non va a buon fine. Il luchador soffre e da’ subito il cambio a Kofi che si trova contro Morrison e lo colpisce con un Missile Dropkick, ma una giocata sporca permette agli avversari di tornare in controllo. Dopo la pausa i Dirt Sheet mettono alle strette Kofi, il quale si libera dalla morsa di Miz con una Tornado DDT. Nakamura non gli permette però di dare il tag e continua a la demolizione. Kofi tira fuori una Double Foot Stomp e raggiunge finalmente Metalik, che come al solito sfrutta le corde per dare spettacolo e va vicino alla vittoria con un Sunset Bomb. I messicani ci riprovano con due splendidi voli dalle corde, ma un interferenza fa saltare le regole e quelli del New Day si azzuffano con Cesaro e Nakamura verso il backstage. I luchadores continuano a dominare e a regalare grandi spot, fino al Diving Elbow Drop di Metalik su Miz che chiude il match.
Winner: The New Day & Lucha House Party via pinfall

Andiamo nel backstage, dove King Corbin commenta le parole di Jeff Hardy su Undertaker. Dice che è ridicolo che Jeff veda Undertaker come un maestro e stasera ci penserà lui a insegnargli qualcosa di utile. Dovrebbe seguire le orme di Taker e ritirarsi. Stasera riposerà in pace. Intanto vediamo Braun Strowman che si aggira per l’arena e le immagini di Bray Wyatt disturbano la trasmissione. Il campione universale fa poi il suo ingresso nell’arena per raccontarci la prima volta che ha incontrato Wyatt. Quella è stata la prima volta in vita sua che ha provato paura. Non quella paura che hai da bambino, ma quella che ti fa rizzare i peli del collo e che è in grado di far tremare un uomo adulto. Una notte erano seduti a riva di quella palude schifosa e Braun ha visto un serpente velenoso avvicinarsi alla lanterna di Bray e voleva calpestarlo, ma Bray lo ha fermato è gli ha detto che era suo amico. Wyatt è andato faccia a faccia col serpente, ma questo lo ha morso in pieno volto. Bray non era stato avvelenato, non sanguinava e non indietreggiava nemmeno mentre il serpente continuava a morderlo. Rideva e basta. In quel momento Braun ha capito di essere in presenza del Male e Bray era il Diavolo in persona. Naturalmente ha cominciato il lavoro per lui e la cosa brutta è che ha adorato ogni secondo. Ha provato a chiudere quella parte di sé da qualche parte, ma è sempre li nella testa che lo chiama e non può continuare a vivere così. Vuole incontrare Bray di nuovo in quella fetida palude che chiama casa. Ci sono solo due modi in cui può finire questa storia: o Braun tornerà da quella palude come il più malefico figlio di p*****a sulla faccia della Terra, oppure avrà la soddisfazione di aver sputato in faccia al Diavolo e di averlo trascinato con sé in mezzo agli alligatori. Parte la risata di Bray Wyatt e Braun Strowman risponde ridendo più forte…e anche più male.

Altra clip, stavolta con Batista e Mick Foley che parlano di quanto sia stato importante Undertaker per la crescita della loro carriera, come lottatori e come uomini.

3) Singles match: Jeff Hardy vs King Corbin 2.2 out of 5 stars (2,2 / 5)
Corbin parte forte con i suoi colpi diretti e il suo stile rissaiolo, prendendo di mira la schiena dell’avversario e usando le corde come armi improprie. Jeff si riprende e spedisce il King oltre il tavolo di commento, per poi colpirlo con un Double Axe Handle dall’apron. Di nuovo sul quadrato e Hardy risponde costantemente ai tentativi di Corbin, ma fallisce la Whisper In The Wind e permette al nemico di riguadagnare terreno. Dopo la pausa, l’incontro diventa praticamente un Lumberjack match con mezzo roster attorno al ring per insultare Corbin, che nonostante questo domina ancora. Jeff si libera con due Jawbreaker e trova una buona sequenza che gli vale un conto di 2. Prova anche la Twist of Fate, ma fallisce e incassa la Deep Six che per poco non consegna il match a Corbin. Il Re sbaglia le misure con la rincorsa fuori dal ring e centra in pieno i gradoni, Jeff ne approfitta e dopo averlo riportato sul ring lo schianta con la Swanton Bomb. 1,2,3.
Winner: Jeff Hardy via pinfall

Dopo il match Corbin attacca alle spalle Jeff, ma a salvarlo intervengono quelli del New Day, Braun Strowman e pure Matt Riddle, che colpiscono Corbin con le loro finisher. Tutti festeggiano sul ring e Jeff Hardy si inginocchia davanti all’immagine di Undertaker sul mega schermo.

PANORAMICA RECENSIONE
Qualità match
6
Evoluzione delle storyline
5
Qualità dei promo
5.5
VIAzonawrestling.net
FONTEwwe; zonawrestling.net
Jasper
Newsboarder e reporter di Raw, NXT e occasionalmente SmackDown. Il lungo tempo passato sul divano lo passo ascoltando musica, guardando wrestling,ogni tanto film e serie tv. Quando lavoro ho la fortuna di dedicarmi alla passione per il vino e la cucina. Cresciuto nel mito di Macho Man e successivamente Edge, aspiro ad una vita alla Ric Flair.